I locali in zona Isola che dovresti conoscere prima di stancarti di stare a Milano

Pubblicato il: 22 febbraio 2019

I locali in zona Isola che dovresti conoscere prima di stancarti di stare a Milano

Si può essere isolani anche a Milano. Per me che sono veneziana nell'animo, anche se sono attraccata alla terraferma, è stata una bella sorpresa. Sono stata a Milano proprio lo scorso fine settimana e di Isola mi hanno detto tre cose: che è molto bella, che ha una storia di lotte operaie e che ci è nato Silvio Berlusconi. 

Indecisa su quale sia l'informazione più suggestiva delle tre, mi sono subito informata sui locali. Perchè la storia mi piace, ma ero pur sempre in gita fuori porta e volevo solo mangiare e bere bene. Come si dice, di notte leoni, di giorno c....... E così e stato! 

Per il pesce (pop)

Non servono tanti giri di parole, il nome di questo locale è già chiaro e conciso: Mare in Pasta, dove la pasta fatta in casa si incontra con il pesce fresco del Mediterraneo, scelto direttamente alla fonte dal titolare senza intermediari, così da proporre dei piatti di alta qualità ad un costo più basso. Da sapere: in Darsena trovi il locale fratello, quasi gemello. 

Profumi siciliani e cornice "green"

I colori neutri, curioso giardino a soffitto e piatti pieni di emozione. Tutto questo è Boatta, ricette casalinghe rivisitate, prodotti di stagione e passione per la cucina italiana. Un menù dedicato al meglio del Mar Mediterraneo, io ti consiglio di provare il "Boatta Fish": delizie miste, aromi e verdure, cotte al vapore all'interno dell'apposito barattolo nel quale vengono poi servite. Per il dopocena, cocktail "Boatta Mule",ti stupirà, con vodka infusionata al jalapeno, Saint Germain, pompelmo e ginger beer. Boatta è anche food shop e take away.

Il piccolo paradiso vegan

Qui mi ci trovo casa: in via Valtellina al BistròBiò, tutto vegano dalla colazione fino a cena, aperitivo compreso. Molte le proposte in un menu che cambia almeno una volta al mese: dal dolce al salato, anche gluteen free. La sera l'aperitivo con birre artigianali del Birrificio Milano, vini vegan e biodinamici. Hanno anche il servizio take away e consegna a domicilio se abiti in zona. 

Nel loft giardino

Un locale carino carino che non puoi perderti se ti fai un giro in Isola. Alternativo per alternativi, il Capra e Cavoli è ristorante dall'estrosa cucina vegetariano-vegano dove non mancano però anche piatti di pesce e carne. Buono e bello: il Capra e Cavoli è semplicemente delizioso con uno stile shabby chic, pieno di piante, candele e colori. 

Cucina uzbeka nel cuore di Milano

Tre diverse cucine legate dal file rouge del sapore esplosivo: russa, uzbeka e coreana. Il Bar Liberty 38 ti regala un viaggio culinario difficile da intraprendere a Milano soprattutto durante  brunch domenicale in cui l'assortimento è davvero soddisfacente. Con 15, 50 euro fai un viaggio che te lo raccomando, nel senso buono! 

Vino all'ombra del bosco verticale

Vinario 11 è una vineria che porta in città la cantina di una volta. Solo vini di piccoli produttori transitano per il Vinario che ci tiene a conoscere personalmente i produttori. Valeria, la titolare, versa il vino dalle botti direttamente nelle bottiglie che ti porti da casa. Ma si può anche degustare un calice sul posto, specialmente quando il richiamo dell'aperitivo è forte e impossibile da ignorare.

Pasta purchè sia fresca 

L'I Nusc' è un delizioso laboratorio di pasta fresca che ti fa abbandonare all'istante la dieta proteica pre estiva. E meno male. Il menu varia di giorno in giorno per garantire la qualità dei piatti, tutti rigorosamente di stagione. Regnano i primi, ma ci sono anche secondi e dolci. Con mia grande gioia, c'è un'attenzione particolare alla clientela vegetariana che non resta mai a bocca asciutta. 

Dai gemelli del destino 

Con gli amici di Milano, sabato sera abbiamo iniziato a ripensare ai vecchi cartoni animati di inizio anni '90 e siamo incappati anche negli indimenticati Gemelli nel Segno del Destino. Da lì mi parlano del Bonadonna Kitchen, gestito da due gemelli molto alla mano. L'ambiente è colorato, giovane e d'ispirazione U.S.A.  Si mangiano ottimi hamburger con patatine fatte in casa. A me, manco a dirlo, ha conquista l"angolo del vegetariano" sul menu. 

Tutti in fila per il ramen 

Niente prenotazioni e la fila alla porta già alle sette di sera. Il Casa Ramen sembra un po' un locale style NYC dove c'è talmente tanta ressa che consumare il pasto all'interno è un vero lusso. Qui invece il lusso vero è il ramen buonissimo che viene servito. Non è male nemmeno Luca, lo chef, che con i suoi tattoo old school qualche pensierino lo scatena.  

In famiglia, anzi meglio 

Il Sulle Nuvole è un posto dove mi piacerebbe poter stare in ciabatte. Perchè l'atmosfera è proprio quella di casa, così come la cucina semplice, senza fronzoli e gustosa. Il menu è quotidiano, gli aperitivi sono a base di vini ricercati tra piccoli produttori indipendenti e la lista di cocktail è tanto corta quanto ricercata. Casa dolce casa.

Il sogno di ogni donna (o di ogni hipster)

Il Frida mi è sempre piaciuto perchè oltre al bel giardino in cui mi bevo sempre un ottimo cocktail, c'è anche il negozio. Meglio non esagerare coi drink prima di entrare nello shop, altrimenti poi il giorno dopo te ne penti. Poi ci sono anche mostre e conferenze per bere sì, ma con un po' di animo hipster. 

Dove conoscere il principe azzurro

Anzi, il surfista-motociclista della vita. Il Deus Cafè è tutto ispirato al marchio asutraliano Deus ex Machina, produttore di bici, moto e tavole da surf. Mega hamburger, pasta del giorno e look patinato ma non troppo. Il Deus è la roccaforte del fighetto ma con le palle, o almeno ci si spera. 

Foto copertina di Fred Romero da Flicker CC
Per restare sempre aggiornato iscriviti alla newsletter gratuita.

 

  • VITA DI QUARTIERE
  • EAT&DRINK

scritto da:

Martina Tallon

Amo mangiare ma sono sempre a dieta, non riesco mai a stare ferma anche se alla guida sono un pericolo, adoro andare per locali però sono un po' tirchia. Le contraddizioni sono il mio pane quotidiano: mai prendersi troppo sul serio.

IN QUESTO ARTICOLO
  • BistròBiò

    Via Valtellina 10, Milano (MI)

  • Boatta

    Piazzale Segrino 1, Milano (MI)

  • Mare in Pasta - Darsena

    Via Giuseppe Codara 1, Milano (MI)

  • Mare in Pasta - Menabrea Isola

    Via Luigi Federico Menabrea 12, Milano (MI)

  • Uzbek - ex Bar Liberty 38

    Via Carlo Farini 38, Milano (MI)

  • Casa Ramen

    Via Luigi Porro Lambertenghi 25, Milano (MI)

  • Vinario 11

    Via Federico Confalonieri 11, Milano (MI)

  • I Nusc'

    Via Federico Confalonieri 15, Milano (MI)

  • Bonadonna Kitchen

    Via Garigliano 6, Milano (MI)

  • Sulle Nuvole

    Via Garigliano 12, Milano (MI)

  • Frida Isola

    Via Antonio Pollaiuolo 3, Milano (MI)

  • Capra E Cavoli

    Via Pastrengo 18, Milano (MI)

  • Deus Café

    Via Genova Thaon Di Revel 3, Milano (MI)

POTREBBE INTERESSARTI:

Giornate Europee del Patrimonio 2019: ingresso gratuito nei luoghi della cultura

Sabato 21 e domenica 22 settembre, un weekend di aperture straordinarie e ingressi gratuiti nelle perle del nostro patrimonio.

LEGGI.
×