Ad ognuno la sua: 12 pizzerie di Padova per tutti i gusti

Pubblicato il 24 ottobre 2021

Ad ognuno la sua: 12 pizzerie di Padova per tutti i gusti

Possiamo dirlo con estrema tranquillità vero? La pizza mette d’accordo tutti. Certo, c’è chi la ama alta, chi la vuole solo scrocchiarella, chi la preferisce tonda e chi invece stravede per quella in pala da dividere con gli amici (ma nemmeno troppo da dividere eh). Io sono regina del team “pizza classica” con massimo quattro ingredienti, basilico compreso, ma conosco chi sulla pizza, ci costruirebbe un incredibile grattacielo fatto di gusti, affettati e colori. I secondi poi, sono i classici che il giorno dopo “si sentono un po’ appesantiti”, ma pensa un po’…
Qualsiasi sia la tua pizza del cuore però, ogni tanto saltare l’ostacolo e osare fa bene. Dove? Prova in uno di questi dodici posticini, ma fammi sapere dopo eh!

Per la pizza napoletana

Cornicione alto capace di sfidare la gravità, idratazione altissima e digeribilità niente male. Farine ben scelte e una mano made in Napoli, capace di trasformare l’impasto della pizza, in perfetti cerchi colmi di gusto, passione e amore. Perché diciamocelo, la pizza è un po’ “core”. Siamo non a caso da Core do’ Sud, il locale di Ponte di Brenta che sforna i colori e i sapori del Sud, in chiave classica (con il Fiordilatte quello giusto) ma anche con qualcosa di più veneto. Un esempio? Radicchio e porchetta e sto.
Core do’ Sud, Via Antonio Gramsci 1, Stra (PD) – Tel. 0492141393

Per la pizza battuta

Il Ristorante Pizzeria S’Aligusta è il posto perfetto per quando si desidera mangiare in compagnia degli amici o della famiglia, in pieno centro città, ma lontano dai soliti posti che ti obbligano a perdere l’intero aperitivo per cercare parcheggio. Qui mi piace perché mette d’accordo tutti: l’amico che ama la pizza alta napoletana, l’amica attenta ai diversi impasti (qui disponibile sia kamut che integrale) e infine anche la pizza battuta per quelli come mio papà che la vogliono sottile sottile, quasi trasparente. Meglio di così?
Ristorante Pizzeria S’Aligusta, Via Volturno 4, Padova – Tel. 0498713819

Per la pizza fritta

Amo il Ristorante Pizzeria Il Pedrocchino da sempre, da che festeggiamo con gli amici l’ultimo giorno di scuola. Sarà forse per questo che associo a questo posto una felicità tale che mi fa sempre tornare con gioia, soprattutto ora che si è rifatto il look ed è diventato ancora più bello (ed elegante). Qui la pizza è buona tutta, sia chiaro, però è d’obbligo iniziare con una bella pizzetta fritta da condividere con gli amici, mentre si studia il menù. Meglio anche due dai!
Il Pedrocchino, Via Roma 21, Campodoro (PD) – Tel. 3396881851

Per la pizza slow food 

Alla Pizzeria Le Torri di Sarmeola (occhio ne hanno ben altre due a Padova e a Montegrotto) la ricerca delle materie prime di qualità non è una cosa da fare, ma la base primaria di un lavoro che senza questo “piccolo” passaggio sarebbe vano. Ecco perché non si sono accontentati di trovare la migliore preparazione per l’impasto ma sono anche andati a scegliersi alcune chicche slow food del nostro incredibile territorio italiano. Un esempio? I Capperi di Salina, tutt’oggi raccolti a mano. 
Pizzeria Le Torri, Via della Provvidenza 106, Sarmeola (PD) – Tel. 049632552

Per la pizza disegnata da Giotto

La Pizzeria Orsucci non ha bisogno di presentazioni: se la conosci la ami, se non la ami certo non hai il coraggio di dirlo a voce alta pena il classico “ma sei matto?” e se invece non l’hai ancora provata che ci stai a fare qui? Corri subito. Simbolo di Padova, ma anche appuntamento fisso dei padovani (visto che è sempre pienissima), la sua pizza non ha paragoni: è piccolina (ne consiglio due se la fame è tanta), è scrocchiarella e sembra disegnata da Giotto in persona. Il sapore? Da vera opera d’arte.
Pizzeria Orsucci, Corso Vittorio Emanuele II, Padova – Tel. 0498759313

Per la pizza con il gin&tonic

E chi l’ha detto che la pizza deve esser accompagnata sempre e solo da una buona birra? Rilancio con il Gin&Tonic io, soprattutto dopo aver scoperto che alla Mandragola, non solo la pizza è ottima, ma Andrea il barman, è un vero maestro. I gin sul bancone non sono infiniti, ma ruotano molto spesso e sono tutte delle chicchette introvabili in zona; e la pizza? Beh. La pizza ha una quantità infinita di proposte e fidatevi, son tutte incredibili come quella con il Pistacchio di Bronte e la mortadella.
La Mandragola, Via Antonio Rossi 63, Rubano (PD) – Tel. 3331534493

Per la pizza da degustazione

Gigi Pipa ormai è una istituzione nel mondo della pizza, a Padova sì, ma anche più lontano dato che le persone fanno chilometri su chilometri per venire qui. Non temere però: il posto è veramente grande e adatto a tutte le compagnie, unico consiglio: prenota. Qui una selezione vasta di pizze, ma se proprio proprio vuoi provare qualcosa di tipico e diverso dal solito buttati sulle pizze da degustazione. Ottime anche per ammazzare l’attesa da dividere con gli amici. Le verdure che vedi poi, arrivano dal vicino orto di loro proprietà!
Gigi Pipa, Via Corradini 1/e, Este (PD) – Tel. 3314161253

Per la pizza d’asporto

E chi lo ha detto che le pizzerie d’asporto sono pizzerie di serie B? Probabilmente qualcuno che non ha mai assaggiato quella di Genny’s Pizza, a mio avviso LA pizza d’asporto di Padova. Scegli un amico che ci abita vicino, compra un paio di birre, prepara un bel filmetto su Netflix e attendi l’arrivo di una succulenta pizza delle loro: la serata perfetta, no?
Genny's Pizza, Via Cernaia 4, Padova – Tel. 0498724332

Per la pizza in giardino

Il Ristorante Pizzeria Marechiaro di via Daniele Manin è perfetto per quando vuoi mangiarti una buona pizzetta, in un localino elegante e adatto anche ad occasioni importanti; con la possibilità poi di chiudere la serata bevendoti una cosa nelle vicine piazze del centro cittadino. Se ci sei già stato, il giardino interno sicuramente non l’hai scordato perché è una vera chicca per gli occhi ma forse non sai che è stato “chiuso” ed è diventata una sorta di giardino esterno riscaldato. La pizza? Vabbè non ha bisogno di descrizioni perché non le renderebbero giustizia: provala!
Marechiaro, Via Daniele Manin 37, Padova – Tel. 0498758489

Per la pizza con vista

Il Box Pizza è una finestra sulla più bella Piazza cui la città dispone: Prato della Valle. Se d’estate mangiare fuori nei suoi tavoli colorati è un inno ala felicità, con la stagione fredda tocca rintanarsi dentro al locale ma nessuna paura: qui è tutto bellissimo e arredato con cura!
La preferita del momento? “Autunno” con crema di zucca, mozzarella fior di latte, gorgonzola e speck e, ovviamente, una Coca Cola zero eh!
Box Pizza, Prato della Valle 19, Padova – Tel. 0498209035

Per la pizza in pala

L’atmosfera è quella che si può trovare nelle classiche Public House inglesi dove i grandi cavalli di battaglia sono certo birrette e whisky. Da Old England Pub però, non sono soliti accontentarsi e anzi, sfornano una pizza in pala che merita di esser provata. Lievito madre al kefir e maturazione di 48 ore sono alla base di un impasto molto fragrante  e leggero, e dall’alta digeribilità. Ben sei tipi differenti di margherita e poi lei la “Brighton” con fior di latte, cime di rapa spadellate, salsiccia e Castelmagno in scaglie per quando voglio proprio farla sporca.
Old England Pub, Via Manzoni 51, Padova – Tel. 0496892516

Per una pizza nuova ogni mese 

Ti annoi facilmente e per te ordinare la stessa pizza, ogni volta, è un incredibile spreco di occasioni? Al Vigorantino fa per te. Qui infatti, ogni mese il menù subisce una variazione e diverse pizze vengono presentate al pubblico. Una scelta questa che rispecchia il grande lavoro che ci sta in cucina, la scelta di lavorare sempre con ingredienti stagionali ma anche un modo per offrire un sempre più vasto assortimento. Aspetti quelle del prossimo mese o ti lasci ammaliare da quelle già uscite?
Al Vigorantino, Piazza Unità d’Italia 1, Vigodarzere (PD) – Tel. 0495919133
 
 
 
 
Foto interne reperite nelle rispettive pagine social dei locali.
Foto di copertina di Pizzeria Orsucci. 

  • RISTORANTI E PIATTI TIPICI
  • PIZZERIA

scritto da:

Anna Iraci

Nata a Padova qualche anno fa, appassionata di film gialli e pizza diavola, meglio se assieme. Giocatrice di pallavolo nel tempo libero e, nel restante, campionessa di pisolini. Saltuariamente (anche) studentessa. Da grande voglio scrivere, ma siccome essere grande è una rottura, intanto bevo Gin&Tonic. Con il Tanqueray però.

IN QUESTO ARTICOLO
POTREBBE INTERESSARTI:

Premio Vivere a Spreco Zero 2021. Chi ha vinto gli Oscar della sostenibilità

Al centro del premio, ancora una volta, le Buone Pratiche, via maestra verso il traguardo degli Obiettivi di Sostenibilità fissati dall’Agenda ONU 2030.

LEGGI.
×