Solo per veri duri: in quali locali romani non puoi perderti un fritto pre-pizza

Pubblicato il: 2 aprile 2019

Solo per veri duri: in quali locali romani non puoi perderti un fritto pre-pizza

La pizza riesce a saziare? 150 - 300 grammi di impasto conditi in vario modo possono placare le ire di uno stomaco in bollore? Non credo proprio ed è per questo che esiste il fritto. Il classico fritto da pizzeria romana che non appesantisce ma rallegra. Supplì, fiore di zucca in pastella con mozzarella e alici, carciofo alla romana e ovviamente baccalà sono i re degli antipasti nella Capitale. Poi ci sono le crocchette, gli arancini, le olive.

L'infallibile

La classica pizzeria romana, informale e rilassante è Il Grottino. Ti siedi, ordini una birra e prima della pizza romana, bassa e scrocchiarella, cosa fai? Non chiedi un frittino? Supplì tradizionale al telefono, fiori di zucca e baccalà sono un must imprescindibile. Per nulla unti, ti arriveranno caldi e imploreranno di essere mangiati all’istante. Non ti riempiranno lo stomaco ma ti faranno venire ancora più voglia di sgranocchiare la pizza che tanto attendi.

Il super croccante

Supplì classico e non, crocchette, filetti di baccalà, carciofi alla romana e tanto altro offre Seu Pizza Illuminati. Tra Trastevere e Testaccio questa pizzeria contemporanea, dall’arredamento elegante e curato nel dettaglio, fa vivere un’esperienza fuori dal comune. Oltre alla pizza arricchita di condimenti estrosi ed elaborati ci sono fritti di pregevole fattura. Il fiore all’occhiello degli antipasti è senza dubbio il supplì declinato in molteplici varianti che cambiano di stagione in stagione. Sempre in carta ci sono quello alla carbonara, cacio e pepe e amatriciana, oltre al tradizionale. Poi c’è il supplì alla crema di scampi, quello burro e parmigiano in stagione impreziosito con tartufo nero.

L'estroso alla lavagna

Giancarlo Casa, patron della Gatta Mangiona, non è solo un abile ed esperto pizzaiolo ma anche un artista del fritto, specialmente in versione supplì. Oltre al menù fisso, infatti, potrai trovare ogni giorno, scritti sulla lavagna, un paio di supplì estremamente particolari. Da quello ai frutti di mare speziati passando a “L’eleganza del porco” a base di erbe e maiale a quello con birra, aringa e gorgonzola. Insomma, la scelta è molto ampia. Ottimo è anche il filetto di baccalà in pastella con hummus di ceci. Non vanno dimenticate le crocchette di patate, classiche o alla sarda con menta, pecorino e una punta di piccante.

Lo spiazzante

Fritti spiazzanti li puoi ordinare nel quartiere Ostiense di Roma da Spiazzo. Questa pizzeria dei fratelli Mattaccini oltre a proporre ottime pizze sia classiche sia cotte nel ruoto tira fuori dalla friggitrice croccantissimi supplì e lingotti. La doppia panatura preparata a partire dalle rimanenze dell’impasto serale rende questi fritti più unici che rari. Ottime sono anche le loro farciture: ci sono i supplì classici, quelli broccoli e salsiccia, alla carbonara, cacio e pepe. Poi arrivano i lingotti parallelepipedi fritti consistenti in piatti ricchi e complessi come la parmigiana di melanzane.

Quello obbligatorio

Nella bellissima e suggestiva piazza romana Portico d’Ottavia, trovi una pizzeria specializzata nella cucina giudaico-romanesca, essendo nel Ghetto romano. Il suo nome è La Reginella d'Italia, segnatelo. Non vorrei sembrarti drastica, ma fidati che non ordinare i fritti prima della pizza potrebbe essere un crimine penalmente perseguibile. Perché? Be’, gustarsi dei carciofi alla giudia, supplì, delle polpette di pesce e dei fiori di zucca fritti è d’obbligo. E immagino che tu non voglia incorrere in qualche sanzione.

Quello di qualità

Supplì al telefono di pregevole fattura, carciofo alla romana, fiore di zucca in pastella e tanto altro lo puoi ordinare prima di un’ottima pizza romana da Emma in zona Campo dei Fiori. L’attenzione alla materia prima, la consulenza dei Fratelli Roscioli, l’ambiente estremamente elegante ed il servizio curato rendono questi fritti più che memorabili. Per nulla unti, ma anzi caldi e fragranti arrivano al tavolo dopo pochi minuti dall’ordinazione. Ti convinceranno al primo morso e non potrai fare a meno di ordinarne altri e altri ancora.

L'assurdo

Qui vale il motto “fritta è buona pure una scarpa”. A Centocelle i ragazzi di 180 grammi pizzeria romana non lesinano in antipasti fritti, anzi. Puoi trovare in lavagna o sul menù una carrellata di prodotti impanati e cotti in olio profondo da perderci la testa. Ci sono enormi pizze fritte condite come le classiche montanare, crocchette, cannoli ripieni di carne fritti e da intingere in una salsa a base di pomodoro e mozzarella filante. E poi? Giganteschi e carichi supplì ai mille gusti, prevalentemente di carne e salumi locali. E i supplì che puoi trovare non sono solo di riso, ma anche di pasta, specialmente spaghetti e tonnarelli.

Il goloso

A San Giovanni Stefano Callegari colpisce ancora con una fantastica pizzeria che oltre ad essere famosa per il forno è nota anche per la friggitrice. Il suo nome è Sbanco e se non ci sei ancora andato devi rimediare all’istante. Supplì croccantissimi alla carbonara, baccalà in pastella, chips di patate e tanto altro ti stordirà e farà salivare le papille gustative. Tra i cavalli di battaglia imperdibili c’è la mozzarella in carrozza con alici di Cetara.

(L'immagine di copertina è stata presa dalla pagina Facebook di Sbanco)

Se vuoi restare aggiornato iscriviti gratuitamente alla newsletter di 2night!

  • SPENDO POCO E MANGIO BENE

scritto da:

Francesca Feresin

Ex studentessa del Liceo Classico Virgilio di Roma e futuro medico, mi scopro gourmet all’età di dodici anni dopo una cena illuminante ad una delle tavole più stellate della scena capitolina. Tra atticismi e artifici di filosofi e oratori del passato, trovo posto per pranzi e cene, tradizionali e all’avanguardia, che gusto all’insegna delle sentenze greche e latine di un tempo. Tracce, fili, spie di momenti di vita gustativa sono l’oggetto favorito delle mie giornate.

POTREBBE INTERESSARTI:

Le risto-pescherie da non perdere in Italia. Ovvero, quando il pesce va direttamente dal banco alla tavola

Non solo una pescheria, non del tutto un ristorante, ma tutte e due le cose insieme.

LEGGI.
×