Non sei più uno studente squattrinato? 5 locali dove bere a Padova per fare il figo

Pubblicato il: 29 luglio 2019

Non sei più uno studente squattrinato? 5 locali dove bere a Padova per fare il figo

O almeno, vedere l'effetto che fa

Ci sono passata anche io, che squattrinata lo sono ancora. Ma prima era peggio: aperitivi a buffet, colletta tra amiche, persino l'appropriazione indebita delle monetine che papà aveva conservato in auto per pagare il pedaggio dell’autostrada. Gli studenti alla canna del gas raschiano il barile per concedersi l'unico antidoto alle sofferenze pre, durante e post esame: l'alcol da socializzazione. 

Se però gli esami non finiscono mai, non è (quasi) mai altrettanto vero per il periodo di bolletta estrema. O almeno, dopo il simbolico lancio del tocco, si ha voglia di esplorare il panorama patavino di chi si gode la vita: vini naturali, distillati ricercati, rare bottiglie regionali con finger food tematici, aperitivo storici con camerieri in giacca e panciotto. Finalmente, fosse anche a tempo determinato: #ciaopovery

#ciaopovery: cocktail, gin e "ginetti"

La Gineria ha rivoluzionato il panorama del drinking a Padova. Perché serve cocktail sapienti potendo contare su una bottigliera da capogiro (soprattutto in fatto di gin) in un ambiente elegante e contemporaneo. In due parole: "urban chic". Bere un cocktail in Gineria non è per niente proibitivo, ma ti fa sentire un po' upper class, e ogni tanto ci sta.
P.s: il famoso "ginetto", ora è anche in bottiglia.
La Gineria. Via Squarcione, 4 - Padova. Tel: 0497991140

#ciaopovery: vini naturali 

In piazza dei Signori, per una bottiglia di vino naturale da condividere con gli amici, battibeccando sullo spread con il Sole 24 Ore sotto braccio: l'idillio che tutti i laureandi in economia sognano ha come location UVA, il Gran Caffé Diemme. Dove, per altro, puoi ordinare dei cocktail estivi niente male tra canchancharas, caipirinha, daiquiri, margarita e fizz. Parole d'ordine: ricerca, passione, artigianalità.
Gran Caffè Diemme. Piazza dei Signori, 17 - Padova. Tel: 0495913903

#ciaopovery: spritz signature e stuzzichini

Quando ho ordinato il mio Green Spritz al Caffé Pedrocchi non sapevo cosa aspettarmi. Ma il giovane cameriere in giacca color panna mi ha subito rassicurata: un aperitivo al P31 (con 31 ingredienti totali, tra cui 20 erbe officinali) e un vassoio di stuzzichini assortiti, in uno dei simboli indiscussi della città di Padova. Ci porto chi viene a farmi visita e vuole un assaggio iconico di Padova, ma dal sapore inedito.
Caffè Pedrocchi. Via VIII Febbraio, 15 - Padova. Tel: 0498781231

#ciaopovery: bollicine e pesce crudo

Enoteca Santa Lucia è il non plus ultra dell'aperitivo fighetto. Atmosfera un po' patinata, frequentazione altolocata (vera o presunta) e prezzi al calice da "forse prendo un'acqua frizzante". Ma il buffet ripaga con un assortimento di finger food molto appetitosi e qualche sorpresa di pesce crudo che manderà in visibilio i fautori dell'accoppiata "ostriche e champagne"
Enoteca Santa Lucia. Piazza Camillo Benso Conte di Cavour, 15 - Padova. Tel: 049655545

#ciaopovery: dal bianco fermo al Whisky

La vocazione di Sì Streetitalian Food è quella di selezionare il meglio della tradizione regionale italiana e proporlo agli ospiti padovani attraverso un filtro interpretativo molto locale: la piccola porzione, il cicchetto. Così, anche la carta dei vini, spesso biologici e biodinamici, è suddivisa per regioni e come dulcis in fundo, qualche cadeau internazionale come lo Scotch Whisky Speyside Single Malt Wood Finish 2010 Benromach.
Sì Streetitalian Food. Via Dante, 42 - Padova. Tel: 0497386254

Immagine di copertina dalla pagina Facebook di @UVAPADOVA
 

  • BERE BENE
  • CONOSCERE E RIMORCHIARE

scritto da:

Martina Tallon

Amo mangiare ma sono sempre a dieta, non riesco mai a stare ferma anche se alla guida sono un pericolo, adoro andare per locali però sono un po' tirchia. Le contraddizioni sono il mio pane quotidiano: mai prendersi troppo sul serio.

IN QUESTO ARTICOLO
POTREBBE INTERESSARTI:

10 malghe e rifugi gourmet: mangiare bene, e tanto, in alta quota

Quando scatta quella pazza voglia di raclette, yogurt di malga con i frutti di bosco e vinello dolce.

LEGGI.
×