Viaggio tra i sapori. I locali con cucina etnica a Firenze

Pubblicato il: 28 maggio 2018

Viaggio tra i sapori. I locali con cucina etnica a Firenze

Basta la solita cucina toscana. Ultimamente, quando vado a mangiare fuori mi piace sperimentare cucine nuove e sapori differenti, provare piatti che non sono solita mangiare anche a casa mia. Nel weekend, ad esempio, opto per un brunch, mentre a cena la scelta ricade spesso sui ristoranti etnici, dettata anche dalla mia smodata passione per i viaggi. Ho scoperto infatti che spesso basta un profumo o un sapore per trasportarmi altrove, e farmi fantasticare su mete esotiche e viaggi straordinari.
Questa volta ti parlerò, allora, dei miei ristoranti etnici preferiti a Firenze:

Raffinatezza Giapponese in Oltrarno

In Oltrarno, si trova Cuore, un piccolo locale di cucina giapponese tradizionale. L’ambiente è sobrio ma raffinato, arredato secondo il gusto orientale e il personale, cuochi e camerieri, sono giapponesi. Una volta dentro potresti non essere più sicuro di trovarti davvero a Firenze. Oltre al sushi qui trovi piatti come miso, tempura, sashimi, pollo fritto e la classica cotoletta di maiale giapponese. Un sommelier orienta i clienti nella scelta di sake e shochu, consigliando gli abbinamenti migliori con i piatti ordinati. Per gli eterni indecisi o per gli incontenibili curiosi sono previsti due menù di degustazione per assaggiare “di tutto un po’”.

Sangria e paella senza rivali

In Piazza delle Cure c’è Santanera, gestito da Gonzalo e da suo padre, una garanzia in cucina. La specialità di questo locale è senza dubbio la Paella, la migliore a Firenze. Il tipico piatto unico spagnolo qui si può trovare in diverse varianti: vegetariano, di carne, di pesce, alla valenciana (mista), oppure nella versione “negra”, con il nero di seppia. Per un connubio perfetto gustala accompagnata dall’ottima sangria fatta in casa!

Pacata convivialità orientale

En si trova in Piazza Lorenzo Ghiberti. Il nome di questo locale in giapponese assume due significati differenti, “cerchio” e “incontro”, e secondo i soci del locale è il termine giusto per esprimere il senso di convivialità che qui si respira. En, infatti, trae ispirazione da un particole tipo di locale tradizionale giapponese dove solitamente si va per bere, spilluzzicare e chiacchierare tra amici. I piatti proposti provengono dallo street food nipponico, prevalentemente a base di carne, rifacendosi alla cucina dell’entroterra. “Onighiri” e “okonomiyaki” vanno per la maggiore, ma da provare anche il pollo fritto marinato.

 

L'istituzione messicana

Un'istituzione a Firenze tra gli etnici è il Tijuana, con ben due locali, uno in via Ghibellina, l'altro a Porta al Prato, in perfetto stile messicano. La cucina propone classici piatti messicani quali tacos, fajitas, chili con carne, burritos, enchiladas, quesadillas, mentre al bar  trovi cocktail esotici  come margarita, sangria, ma anche distillati tradizionali come il Mezcal con Gusano.

Il tosco-giapponese vista Duomo

Tra i ristoranti etnici più particolari a Firenze c'è Biancorosso, ristorante a pochi passi da piazza San Giovanni che, come suggeriscono il nome e i colori dell'ambiente, fonde la cucina toscana e quella giapponese. Dimenticati il sushi: qui il menù gioca tutto su un insolito dialogo tra la cucina italiana e quella giapponose. Piatti fusion toscano-giapponesi che raramente troverai altrove come la cinta senese alla senape, miele e pepe Yuzu o la lasagna vegetariana al miso. Oppure gli gnocchi di patate al burro, salvia, zenzero e pecorino o gli spaghetti alla carretteria aromatizzati allo zenzero. 

Il ristorante fusion

Se di sushi e sashimi non ne hai mai abbastanza e hai voglia di mangiarli insieme ad altri piatti giapponesi, cinesi, vietnamiti o thailandesi, ti consiglio l'One Night in Beijing, a Porta al Prato. Tartare, zuppe, ravioli al vapore, ramen, noodles, riso: potrai provare questo e molto altro , insieme a cocktail d'ispirazione orientale o a tè selezionati.

Il ristorante vietnamita dai sapori delicati

Ristorante etnico di recente apertura in zona Santa Croce, il Com Saigon, propone l'autentica cucina vietnamita. Tra i suoi piatti simbolo gli involtini, crudi o cotti, di verdure, carne o pesce in rotolini di carta di riso, ma anche il Phõ, zuppa con brodo di carne, spaghetti di riso e carpaccio di manzo a pezzettini, oltre a verdure come germogli di soia, cipolle e basilico.

Il ristorante che richiama Estremo Oriente

Il FirenZen è un noodle bar nei pressi di San Lorenzo. Oltre ad un ampia varietà di noodle, tra le diverse specialità di questo locale c'è il Pokè, piatto tipico delle isole del Pacifico, una sorta di insalata su base di riso bianco, con salmone o tonno, avocado, ravanelli gialli, insalata mista, edamame, sesamo, alga nori, disponibile anche nella variante vegana al tofu.  Al Firenzen ci puoi andare anche per l'aperitivo: cocktail di ispirazione orientale come lo spritZen con thè matcha servito con assaggi di sushi, sashimini e salatini asiatici.

Il ristorante dove Armenia e Georgia s'incontrano

Uno dei ristoranti etnici più apprezzati di Firenze, che si distingue nettamente dagli altri è Ararat, in Borgo La Croce. Qui puoi mangiare piatti  a base di carne della cucina armena, e pietanze a base di verdure, della tradizione georgiana. Tra le specialità della casa c'è il Khinkali, ravioli con ripieno di carne, patate o funghii, e  il Khanchapuri Agiaruli, panpizza tipico georgiano, condito con uovo e burro, con formaggio con prosciutto armeno. Puoi accompagnare questi piatti dai sapori decisi con etichette georgiane di vini bianchi e rossi.

La taverna greca

A due passi da Ararat, si trova Kalimera, ristorante che ripropone nell'ambiente, nell'accoglienza e soprattutto nei piatti una tradizionale taverna greca. In cucina vengono ogni giorno preparate specialità come la classica salsa tzatzichi,  la moussaka e i souvlaki. tra i dessert puoi trovare la baklava e lo yogurt greco con miele e noci. Per accompagnare il pasto puoi provare vini greci, come il Retsina, aromatizzato alla resina di pino e il passito Samos per accompagnare il dolce.

Il tapas bar spagnolo

Se invece sei alla ricerca di sapori familiari, ma vuoi sperimentare un modo di stare a tavola differente, ti consiglio La Cova, tapas bar d'ispirazione spagnola vicino piazza Pitti, dove puoi mangiare tutte le specialità che si trovano nelle taperie spagnole: jamon serrano, patatas bravas, tortilla, croquetas e molto altro ancora. Da bere ottima sangria espressa, cocktail, birre e vini spagnoli.


Foto di copertina di En - Cucina Casalinga Giapponese
Il viaggio è finito, ma per rimanere aggiornato sui migliori ristoranti della città, iscriviti alla newsletter di 2night

  • RISTORANTI E CIBI ETNICI
  • EAT&DRINK

scritto da:

Maddalena De Donato

Lucana di nascita e fiorentina di adozione, ho scoperto in Toscana i veri piaceri della vita: mangiare bene, bere ancora meglio, viaggiare, condividere, ma soprattutto scrivere. L'unica arma che tollero è il cavatappi e scoprire nuovi locali è una dipendenza da cui non riesco ad uscire. Non a caso il mio blog si chiama Mad Tasting.

POTREBBE INTERESSARTI:

Le migliori Osterie d'Italia, i premiati tra piatti della tradizione e osti che la sanno lunga

Le menzioni della Guida alle Osterie d'Italia 2020 di Slow Food, giunta all'edizione numero trenta (e sempre fonte affidabilissima).

LEGGI.
×