Se vuoi farlo fallo bene: 5+1 modi di allenare il gomito al Pigneto

Pubblicato il: 12 dicembre 2019

Se vuoi farlo fallo bene: 5+1 modi di allenare il gomito al Pigneto

Bere non mai è la risposta, ma è pur vero che bevendo ti dimentichi la domanda. Il Pigneto nel corso degli anni è diventato un punto di riferimento del bere bene. La movida di artisti e talenti che animava il quartiere, una volta retaggio di locali da birretta in piedi, si è spostata verso dei nuovi locali dove bevi bene, molto bene, e pure seduto. 

Con il liquore e l'amaro


Alla Pizzeria Sant’Alberto la cosa più importante è il liquore. Sia chiaro, la pizza è buonissima e super digeribile, ma il vero traino di questo locale è la liquoreria. Nel menù sono presenti più di 70 aziende, insomma un sunto della storia della liquoreria. Ci sono, ad esempio, Alpestre e Bénédictine, Chartreuse verde, Drambuie e Rabarbaro Zucca. Non tutti gli amari sono uguali, infatti ciascuno nasce da piante o frutti diversi. Puoi anche provare a mettere in difficoltà i barman del Sant'Alberto, interrogandoli sulle materie prime che stanno dietro a ogni liquore, ma niente: loro si difendono sempre.
Via del Pigneto 46, tel. 06 701 3827

Con il gin e il vero spritz veneto


Sarà anche un "buseto", che è il modo veronese per dire "buchetto", ma a me hanno insegnato che nella botte piccola sta il vino (e il gin) buono. Buseto è, infatti, il cocktail bar di Silvia, una veneta DOC, dove vado quando sono stanco di bere gin scadente (qua hanno più di 75 etichette) e di quel finto spritz che preparano i bar di Roma. E poi da Buseto non solo puoi ma soprattutto devi bere. D'altronde, entri in un locale veneto e devi onorare la cultura della regione. Sarebbe maleducato comportarsi diversamente, non trovi? Ah, ci sono pure i "cicchetti veneziani", che sono delle tapas da accompagnare ai drink, ma ti suggerisco di non chiamarli mai "tapas" di fronte a un veneto...
Via Del Pigneto 24/A, tel. 380 434 0445

Con i cocktail d'alta mixologia


Massimo D’Addezio. Basterebbe citare il suo nome per raccontare Co.So. al Pigneto. Tutto è iniziato da lui, uno dei bartender più riconosciuti a livello italiano, mentre oggi al comando c'è Giulia Castellucci, una delle barlady italiane più promettenti, protagonista della trasmissione "Drink Me Out" su La7. Il locale, stravagante, eclettico, innovativo, propone una drink list che uscirne sobri è roba da veri guerrieri. 
Via Braccio da Montone 80, tel. 393 658 3230

Con il vino 


Alla Bottiglieria Pigneto, un bistrot davvero carino arredato in modo vintage, scegliere l’etichetta da bere può essere davvero complicato. Per ogni categoria di vino, infatti, c’è una vasta scelta, suddivisa su base regionale. Nel menù trovi le classiche bollicine, bianche e rosse, e anche alcune proposte interessanti, come il Rossese di Dolceacqua, un vino che si produce in base a particolari condizioni climatiche. Solo per farti capire le proporzioni, puoi trovare cinque diverse bottiglie di Ribolla Gialla.
Via del Pigneto 106A, tel. 06 272362

Con la birra


Ci sono birrerie e birrerie. Qui non parlo di quelle dove ti portano una Peroni calda e mangi un tramezzino confezionato. Parlo di una birreria, The Factory, che ogni giorno scrive su una lavagna le birre disponibili. Niente ordini da migliaia di euro, ma ordini più ridotti così da variare le etichette e permettere ai bevitori come me di godere di sapori differenti. I panini e gli hamburger sono ottimi, proprio "gordi", ma anche le insalate e i taglieri non scherzano. Il locale è piccolino, è vero, ma è molto curato. Secondo me, merita davvero. 
Piazza dei Condottieri 40, tel. 06 6480 1958

Con lo spirito 


Gin, tequila, rum, mezcal, grappe, cognac, armagnac, whisky: 200 etichette di distillati. Questo è (lo) Spirito. La selezione di drink è proprio interessante. Io impazzisco per il Poker, con Woodford Reserve, Mango Pop-Corn Syrup, Bitter agli agrumi, Fizzy Crust. Anche il Mexican Turnover (Tequila José Cuervo al pepe nero, Mezcal, Aria di Bloody Mary, Lime, Arancia e Miele) non scherza: lo berrei come se non ci fosse un domani.
La sperimentazione è alla base di ogni drink. Credo che Spirito sia uno dei cocktail bar più versatili di Roma.
Via Fanfulla da Lodi 53, tel. 327 298 3900

Immagini interne prese dalle pagine social dei locali

Foto di copertina dalla pagina Facebook di Buseto

  • VITA DI QUARTIERE

scritto da:

Angelo Dino Surano

Giornalista, addetto stampa, web copywriter, social media manager e sognatore dal 1983. Una vita intera dedicata alla parola e alle sue innumerevoli sfaccettature.

IN QUESTO ARTICOLO
POTREBBE INTERESSARTI:

Le migliori gelaterie artigianali d'Italia 2020. Ovvero, gelato da urlo e dove trovarlo

La classifica secondo il Gambero Rosso alla ricerca del buono e del bello in termini di materie prime, tracciabilità e accessibilità.

LEGGI.
×