Pane, amore e carboidrati. 5 + 1 pizze a Mestre che si fanno in quattro per renderti felice

Pubblicato il: 26 ottobre 2020

Pane, amore e carboidrati. 5 + 1 pizze a Mestre che si fanno in quattro per renderti felice

A volte parlare di pizza è peggio che parlare di politica. C'è chi la preferisce con il cornicione alto alto e chi senza, chi alla napoletana e chi alla romana. C’è chi sostiene che le vere pizze siano solo due, la marinara e la margherita con la bufala campana dop, e chi ritiene che la buona pizza si mangi soltanto a Napoli. Poi c’è pure il solito rompiscatole con i problemi di stomaco o quello a dieta che deve star leggero, ma questo è un altro paio di maniche.
A più di 700 Km dal capoluogo partenopeo, Mestre ce la mette tutta e in qualche caso ci riesce particolarmente bene (parola del Gambero Rosso): queste 6 pizze si fanno in quattro per renderti felice. Come diceva Julia Roberts in "Mangia, prega, ama": «pane e amore e carboidrati». 

Lievitata a dovere 


Farine macinate a pietra, semi integrali, 48 o 72 ore di lievitazione per una pizza fragrante e digeribile. Mancano solo la canzoncina rilassante di sottofondo e i campi di grano e potresti essere in una pubblicità della Mulino Bianco. Invece sei nel mondo reale: niente favole o fantasie, semplicemente Ae Oche Docks. Quella è la ricetta della loro buona pizza, anche a domicilio o da asporto: classica, rossa, bianca oppure speciale con abbinamenti gourmet. C’è una pizza che mi sta particolarmente simpatica. Si chiama “Stame distante”, ha salamino piccante, gorgonzola, wurstel, cipolla, aglio e di questi tempi è una delle migliori compagnie che puoi trovare. 
Ae Oche è aperto anche a pranzo. Prevede servizio d'asporto e consegna a domicilio con Deliveroo.
Ae Oche Docks - Viale Ancona, 18 - Venezia (Ve). Tel: 0415321892

Come piace al Nord 


Maurizio, il capofamiglia, conosce i suoi polli e sa che al Nord la pizza piace croccante. Per questo ha ideato un impasto (il giovedì e il venerdì anche integrale) a metà strada tra la tradizione napoletana e i gusti veneti. Lo fa lievitare dalle 36 alle 40 ore e lo insaporisce con prodotti locali, come il radicchio trevigiano, e con eccellenze campane, come la bufala di Battipaglia. Anche il Gambero Rosso si è accorto della Conchiglia e l’ha già premiata per ben due volte, nel 2000 e nel 2012. La pizza di cui si è parlato molto negli ultimi tempi è l’antivirus: pomodoro, acciughe, aglio, pomodorini ciliegino, olive taggiasche, peperoncino. 
Alla Conchiglia è aperto anche a pranzo e prevede servizio d'asporto.
Alla Conchiglia - Via Trieste, 122 - Venezia (Ve) - Tel: 041935756

Con i presidi Slow Food


Da Grigoris tutte le pizze sono fatte così: lievito madre e farine macinate a pietra da grano italiano, pomodoro San Marzano, fiordilatte di Agerola, olio extravergine di oliva e prodotti da presidi Slow Food, ossia da contadini, pastori, pescatori che si impegnano a tramandare tradizioni e tecniche di produzione. Insomma, sapori d'eccellenza che riconosci anche se non sei un grande intenditore, come me. Di recente è pure arrivato il terzo spicchio del Gambero Rosso. D’altronde, un cornicione così e una qualità del genere non si trovano facilmente. In foto, ti presento una bianca con fiordilatte di Agerola, fungo cardoncello, mugnuli selvatici, blu di Arioli. 
Grigoris è aperto a cena con servizio d'asporto dalle 19 alle 23. 
Grigoris - Via Asseggiano, 147 - Venezia (Ve). Tel: 041915501

Con la bufala di papà


C’era una volta una famiglia salernitana con tre figli che, per via del lavoro del padre, un produttore di mozzarelle di bufala campana, venivano soprannominati “fratelli la bufala”. Oggi il padre non c’è più, ma il suo ricordo rimane nelle insegne delle molte pizzerie del marchio Fratelli La Bufala, compresa quella di Mestre, e nell'ingrediente principale delle loro pizze napoletane. Ne è un chiaro esempio il cappello di Totò (in foto), ispirato alla bombetta che il comico indossava nei suoi film: bufala campana e cornicione alto, ripieno di ricotta fresca. Adesso voglio proprio vedere cosa hanno da dire quelli che “la vera pizza si mangia solo a Napoli”. 
Fratelli La Bufala è aperto anche a pranzo. Prevede servizio d'asporto e consegna a domicilio con Deliveroo.
Fratelli La Bufala - Corte Marin Sanudo, 17 - Mestre (Ve). Tel: 041970466

Senza glutine e senza lattosio 


Questa in foto è una pizza con impasto classico e mozzarella vegana, lievitata almeno 24 ore, sottile al centro e con il bordo alto, come tutte le altre nel menu. Ma da Mister Pizza avresti potuto scegliere anche un impasto integrale, al sesamo o senza glutine e avresti potuto optare per una bufala campana dop, il fiordilatte o la mozzarella senza lattosio. I punti di forza di questa pizzeria sono proprio la varietà e l’attenzione per le intolleranze e le diete vegane. Non a caso, il suo slogan è “La pizza per tutti”. 
Mister Pizza, aperto la sera 7 giorni su 7, prevede servizio d'asporto (scarica l'app) e a domicilio con Deliveroo.
Mister Pizza - Piazzale San Lorenzo Giustiniani, 16 - Venezia (Ve). Tel: 3773643620

A mo’ di focaccia


Nel Bistrot 55 la pizza non si fa in quattro, ma viene tagliata in sei spicchi (battuta pessima, lo so); non è propriamente una pizza, ma una pizza focaccia; costa un po’ di più, ma la qualità è alta e i sapori lo confermano. Insomma, il Bistrot 55, peraltro l’unico a non essere una pizzeria, è un ospite d'eccezione in questa lista. Lascio che sia un esempio dal menu a spiegarti la ragione del suo invito. In foto vedi una focaccia al nero di seppia con cipolla di Tropea all’agro, uvetta, pinoli, baccalà mantecato e olio al prezzemolo. In alternativa, focaccia con mozzarella, salsa di pomodoro giallo, fiocco di Parma al pepe del salumificio Rossi, stracciatella di burrata e origano.
Bistrot 55 è aperto a pranzo dal martedì alla domenica; gli stessi giorni prevede anche la sera servizio d'asporto e consegna a domicilio. 
Bistrot 55 - Piazza Erminio Ferretto, 55 - Venezia (Ve). Tel: 3929169903


Foto interne dalle pagine Facebook dei locali
Foto di copertina di Zaria Wright da Pixabay 

  • PIZZE PARTICOLARI E GOURMET
IN QUESTO ARTICOLO
POTREBBE INTERESSARTI:

Ma tu li conosci tutti gli 11 ristoranti Tre Stelle Michelin 2021?

Una cucina d'artista, celebrata in Italia e all'estero

LEGGI.
×