​Organizzeresti un viaggio solo per provare un ristorante?

Pubblicato il 30 novembre 2023 alle 12:20

​Organizzeresti un viaggio solo per provare un ristorante?

Un italiano su due dice di sì, ecco dove.

Io mi ci ritrovo pienamente; appena scelta la meta del mio prossimo viaggio poi passo subito a cucina e cultura, per nutrire corpo e anima, ma non solo. E non sembro essere l’unica se, da un’indagine da poco commissionata da Skyscanner, un quarto dei viaggiatori italiani (24%) dichiara di aver programmato un viaggio in funzione di un ristorante specifico in cui desiderava mangiare, mentre quasi la metà (49%) ha affermato che lo farebbe volentieri.

Gustare la cucina locale e provare specialità autentiche sono due delle attività più gettonate dai viaggiatori italiani che si recano all'estero, con il 50% che afferma di preferirlo a quasi tutto il resto.

Mangiare bene, spendere il giusto


Un dato interessante emerso dalla ricerca è che i viaggiatori italiani ritengono che l'alta cucina sia al di fuori della loro portata. Secondo le loro stime, un'esperienza culinaria di alto livello costa in media 65 € a persona, mentre il loro budget di spesa in vacanza è in media di 46 € a persona a pasto (dati di OnePoll per Skyscanner).

Quali sono le mete dove vivere un'ottima esperienza gastronomica a basso costo?


Osaka. Con un +283% di aumento del volume di ricerca rilevato dal report di Skyscanner, Osaka rientra nella classifica delle dieci destinazioni emergenti tra i viaggiatori italiani nel 2024 e non mancano le opportunità di concedersi esperienze culinarie raffinate senza spendere una fortuna. Non c'è da meravigliarsi, infatti, che Osaka sia conosciuta come la "cucina del Giappone".

Bologna. Il tour gastronomico non può non fare tappa in Italia e l’Emilia-Romagna conquista i visitatori con i suoi colori e la sua architettura. Ma non dimentichiamoci della cucina. Famosa in tutto il mondo, la gastronomia bolognese va assaporata lentamente, magari in una tipica trattoria all’italiana, come La Trattoria di Amerigo. A meno di un’ora dal centro città, preparatevi a gustare piatti tipici della tradizione premiati da una stella Michelin e a prezzi modici.

Singapore. Gli amanti dei noodles, non possono non avere nella loro wishlist Singapore, con i suoi 55 ristoranti stellati e 79 Bib Gourmand. Ma, soprattutto, non possono non far visita all’Hill Street Tai Hwa Noodle, locale insignito di una stella Michelin dove si spendono meno di 9 euro per un pasto completo.

Londra. Al contrario di quanto si possa pensare, tra gli oltre 70 ristoranti stellati di Londra, ce ne sono due che si distinguono per la loro cucina di qualità ad un costo accessibile. Barrafina, nel quartiere di Soho, serve specialità della casa, tapas spagnole, a 15€, mentre i piatti a base di carne o pesce variano dai 20 ai 35 euro circa. The Coach invece si trova a Marlow, a circa 50km da Londra. Quello che da fuori può sembrare un caratteristico pub inglese, è in realtà un pub stellato. Qui è possibile mangiare con circa 30 euro.

Hanoi. La capitale del Vietnam si aggiudica il sesto posto nella classifica italiana delle mete più popolari nei prossimi 12 mesi, con le ricerche per destinazione su Skyscanner che segnano il +291%. Proprio ad Hanoi, presso il ristorante Tầm Vị è possibile gustarsi un’ottima cena stellata a base di piatti tipici della cucina del Vietnam del Nord ad un costo di soli 30 euro.


Fonte sui prezzi, sito ufficiale Guida Michelin
Foto dalla pagina Facebook ufficiale di The Coach by Tom Kerridge
 

  • NOTIZIE

scritto da:

Maggie Ferrari

I miei ricci parlano per me. Scatenata e bizzarra la notte, frenetica e in carriera di giorno. Toglietemi tutto ma non i miei apericena in centro e la malinconia del weekend, quando mi manca Milano.

POTREBBE INTERESSARTI:

​Spiagge! Elette le più belle del mondo per il 2024 secondo Lonely Planet

Anche tre italiane in classifica.

LEGGI.
×