A spasso per il Salento in cerca di cruditè: 10 ristoranti dove col crudo vai sul sicuro

Pubblicato il 27 ottobre 2021

A spasso per il Salento in cerca di cruditè: 10 ristoranti dove col crudo vai sul sicuro

Che bontà il crudo di pesce, ma anche che rischio. Basta una piccola disattenzione durante il processo di conservazione che il mal di pancia è assicurato, se non peggio. Per questo motivo quando voglio farmi una scorpacciata di cruditè, scelgo con cura la mia destinazione.
Il pesce crudo in Puglia è un must e non è vero che lo si mangia buono solo nella zona di Bari e Brindisi, ma anche in Salento: e se conosci i posti giusti, puoi andarci a occhi chiusi. Ti dirò di più: aldilà delle false credenze che vorrebbero farci mangiare pesce buono solo sul mare, ti spoilero che la maggior parte di questi ristoranti si trova nell’entroterra. Tu ci sei mai stato?

A Lecce


Ma davvero si mangia buon pesce crudo a Lecce? Sì, e non in uno solo, ma in diversi ristoranti. E visto che da qualche tempo non vi facciamo visita, stavolta abbiamo deciso di sederci alla tavola di Zio Pesce, Officina di mare, da sempre una garanzia in fatto di pesce fresco. Il “dettaglio” che tanto ci piace è il fatto di poter scegliere direttamente dal mega banco cosa mangiare, come se fossi in pescheria, con l’aggiunta del fatto che anche l’arredamento è a tema, con reti da pesca, nasse, ancore, quadri e colori studiati e abbinati con cura e raffinatezza. In sintesi l’ambiente è molto carino, ma cosa più importante, il pesce, anche il crudo, oltre che buonissimo, è appena pescato. E il palato se ne accorge subito.
Zio Pesce, via Gobetti, 19 – Lecce – Tel. 0832316857

A Poggiardo


Poggiardo è un carinissimo centro salentino, famoso per due motivi: ha ospitato un importante insediamento messapico ed è sede del ristorante La Piazza, una delle mie mete preferite durante le mie scorribande gastronomiche lungo il Salento. Lo chef, Stefano Nuzzo, sa bene come selezionare e trattare le materie prime, sia di terra, sia di mare. Ma visto che qui si parla di pesce, eccotelo servito nel più semplice e gustoso dei modi: in versione cruda. Che bontà infinita. Del resto quando l’ingrediente è freschissimo e di prima qualità… il gioco è presto fatto!
La Piazza, Piazza Umberto I, 12 – Poggiardo (LE) – Tel. 0836901925

A Taviano


A giorni riapre - dopo una piccola pausa per meritate ferie - il Bistrot Gianluca, localino che prende il nome dallo chef nonchè proprietario salentino, che per sua stessa ammissione racconta di aver scelto il nome non senza un pizzico di civetteria. Ma ben venga se poi si mangia bene. E così accade regolarmente alla sua tavola.Specializzato nel sushi, ma non solo, Gianluca propone una sua linea di cucina fortemente identitaria e attestata sulla valorizzazione di sapori concreti e riconoscibili, magari con qualche piacevole tocco di raffinatezza che ingentilisce la tradizione. Da provare!
Bistrot Chef Gianluca, via P. e M. Curie, 1 - Taviano (LE) - Tel. 3773284446

A Veglie


Simile la filosofia del ristorante Conte Cavour di Veglie, che parte dalla tradizione, la supera senza mai dimenticarla, con piatti dai sapori netti e precisi, giocati su contrasti di aromi, consistenze e temperature qualora si vada oltre il crudo. Va da sè che con le cruditè di mare bastano pochi tocchi per esaltare un prodotto già ottimo di partenza. Sempre con grande attenzione per le stagioni, con i relativi colori, profumi, sapori, le loro forme e consistenze. Interessante anche la carta dei vini.
Conte Cavour Ristorante, via IV Novembre - Veglie (LE) - Tel. 08321592175

A Botrugno


Sempre una garanzia anche la Locanda dei Camini, elegante ristorante di Botrugno che ha sede in un'antica abitazione nobile del 1800, tra caminetti e pareti affrescate a calce, tipiche dell'epoca. Sentirsi a casa è d'obbligo quando ti arriva in tavola una delle specialità della casa, il gran piatto di crudo preparato al momento, dove protagonisti sono gamberetti bianchi allo zenzero e quelli rossi di Gallipoli, carpaccio di sarago, palamita, triglia e altre specie in base al pescato del giorno. Freschissimi e di qualità superiore.
Locanda dei Camini, via V. Emanuele, 36 - Botrugno (LE) – Tel. 0836993733

A Tricase Porto


Ma dobbiamo andare fino a Tricase Porto per una cena a base di pesce? Sì, ma vedrai che ne vale la pena. Questa la scena che si ripete ogni volta che convinco qualche amico a prenotare a La Taverna del Porto, il mio porto sicuro (per riprendere il nome del locale) in fatto di pesce crudo. Le materie prime, selezionatissime e seguono ovviamente i ritmi della natura (il mare) e la stagionalità, sono lasciate intatte proprio per poter sprigionare a tavola il loro sapore autentico. Il tutto impreziosito da un ambiente romantico e dal design semplice e raffinato. E mentre te lo immagini sei già arrivato.
La Taverna del Porto, via Cristoforo Colombo, 121 – Porto di Tricase (LE) – Tel. 0833775336

A Tricase, nel centro storico


Bar Lemì - Cozze & Gin è il nome dello storico bistrot di Tricase che merita la nostra prossima tappa. Un bistrot di moderna concezione che porta la firma del creativo Ippazio Turco, chef di esperienza che promuove una cucina di territorio svecchiata ma stagionale, basata rigorosamente sui prodotti del mare e sulla loro indiscutibile freschezza. Altro punto di forza, come ricorda il nome, la selezione di gin, che si abbinano piacevolmente ai piatti proposti nel menù, per un'esperienza gastronomica fuori dal comune, ma eccezionale per qualità.
Bar Lemì, Cozze & Gin, via Tempio - Tricase (LE) - Tel. 3475419108

A Galatone


Crudi interessanti – e non solo – anche nel cuore storico di Galatone, da Scapry Ristorante, un localino ben curato che fa della buona cucina mediterranea una missione. Nel menù un’ampia sezione dedicata al cosiddetto raw fish, con arrivi giornalieri a garanzia di freschezza, con la possibilità di lasciar fare alla fantasia dello chef oppure di comporre il proprio piatto a piacere. Ah, poi c’è anche qualche proposta di sushi.
Scapry Ristorante, via Colonna, 11 – Galatone (LE) – Tel. 3518195700

A Gallipoli


Se sei a Gallipoli e hai voglia di pesce crudo, senza dover rischiare la solita trappola per turisti, tira dritto fino all’Osteria Briganti, un ristorantino frequentato in ogni stagione dell’anno, soprattutto dalla gente del posto che sa bene a chi affidarsi. Mino e il suo staff, infatti, quotidianamente portano in tavola specialità di pesce, cotto e crudo, che obbediscono alle disponibilità del mare e che vengono servite secondo tradizione, con un twist di creatività. Se ordini il crudo e lasci fare a loro, vedrai che ti conquistano già dalla carrellata di antipasti: per fare un paio di esempi, eccezionali i carpacci di tonno o spada, i gamberi crudi di Gallipoli, la palamita, le ostriche e la seppia cruda...
Osteria Briganti, via De Pace Antonietta, 107 – Gallipoli (LE) – Tel. 0833261166

A Ostuni


L'ultima tappa del nostro viaggio in cerca di curditè da ricordare ci porta dal lato opposto della Puglia, a Ostuni. Non a caso, ma per chiudere con i fuochi d'artificio. E allora ci fermiamo al ristorante Porta Nova, un punto di riferimento per gli amanti del pesce di qualità che richiama i palati più esigenti di tutta Italia. Non di rado, tra l'altro, questo posticino chic è frequentato da famosi vip e volti noti, anch'essi attirati dalle prelibatezze che ogni giorno escono dalle cucine. Pesce freschissimo e di eccelsa qualità, sia crudo sia cucinato, unito a un'ambientazione da sogno con vista panoramica. Lasciatemi qui, non ho bisogno d'altro!
Porta Nova, via G. Petrarolo, 38 - Ostuni (BR) - Tel. 0831338983



Immagine di copertina di Monica Martucci per Osteria Briganti
Immagine del ristorante La Piazza di Giuliano Sabato
Immagini interne tratte dalle pagine Fb o dal sito dei rispettivi locali 




 

  • TENDENZE FOODIES

scritto da:

Laura Sorlini

Vanta un’esperienza giornalistica competente e versatile maturata in anni di redazione. Appassionata di enogastronomia e turismo e sommelier, è alla continua ricerca di aspetti ed eventi da raccontare nelle rubriche che cura periodicamente per alcune delle più autorevoli riviste di settore.

IN QUESTO ARTICOLO
×