Ti spiego quanto ci sta un pranzo a Mestre e Marghera raccontandoti 7 locali

Pubblicato il 21 marzo 2022

Ti spiego quanto ci sta un pranzo a Mestre e Marghera raccontandoti 7 locali

La tua cura della felicità inizia alle 12, mangiando

Potrei sciorinarti una lunga ramanzina, con tanto di bibliografia e ricerche scientifiche, sull’importanza del pranzo: del prendersi una pausa dall’attività lavorativa o dagli impegni quotidiani, del rifocillarsi e ricaricare le pile per affrontare il pomeriggio nell’attesa che arrivi la tanto aspettata sera. Ma, ehi, suvvia, non siamo qui per l'ennesima dimostrazione di onniscienza. Personalmente, io sono qui per consigliarti dove mangiare bene in pausa pranzo a Mestre e dintorni e tu per scoprire quale di questi 7 locali incontra i tuoi gusti. Ristorantino, osteria, bar o bistrot: a Mestre e Marghera la scelta non manca, perché uscire a pranzo può diventare un appuntamento con il gusto e la convivialità; perché a volte, anche se potrei portarmi la mia schiscetta da casa, mi piace uscire e cambiare atmosfera e ambiente. Quindi rimboccati le maniche, esci e pranza. 

Pranzo in convivialità con materie prime da estasi 


In città è arrivato un nuovo bistrot, anche cocktail bar e pasticceria, che sta facendo un baffo ai locali dove storicamente noi mestrini andiamo per un tramezzino fatto come si deve. Nel neonato luogo della convivialità, il Convivium in Piazza Ferretto, oltre ai tramezzini grandi classici, trovi anche sapori particolari, come quelli farciti con pesce ricercato, tra i quali il salmone dei fiordi. D’altronde, il motto del locale è: «Materia prima in stasi». Le chicche che escono dalla piccola cucina, una cucina da bistrot, sono composte con soli ingredienti di prima scelta che rispettano il ciclo di vita e sviluppo della natura, con un’anima biologica. Insomma, una piccola oasi di pace e piacere, ideale per staccare la spina, con tanto di bancone da pasticceria d'autore per concludere in dolcezza il pasto. Qui pure un semplice panino con la mortadella diventa una vera esperienza gustativa da provare. 
Convivium. Piazza Ferretto 82/86 - Mestre (Ve). Tel: 0419347180 

Pranzo street e finger food ma gourmet


Non pensare a quello street e finger food all’americana, decisamente poco salutare, pesante e di scarsa qualità. Da Petit Bistrot tutto è preparato con ingredienti ricercati per creare combinazioni inaspettate e sapori spaziali. Ci sono le mozzarelle in carrozza e i mini roll, come quello con formaggio cremoso, caponata di melanzane e formaggio cremoso. Ci sono i taglieri di affettati e le tigelle calde. Ci sono i poké, i panini ripieni bao (come quello vegetariano con hummus di ceci, verdure e funghi shitake o quello con piovra grigliata, cavolo nero leggermente piccante, sesamo e pomodorini confit, doverosamente accompaganti dalle patate fritte dolci). Street food sì, ma gourmet. E potresti venirci anche tutti i giorni. 
Petit Bistrot. Piazza Erminio Ferretto, 7 - Mestre (Ve). Tel: 3314427605

Pranzo carnivoro nella giovane osteria


C’è un’osteria alla quale ormai servono poche presentazioni: anima tradizionalista, atmosfera contemporanea e calda. La Torre guarda con amore al centro storico di Mestre e lo omaggia con un menu a tuttotondo. C’è tanto "fatto in casa", a cominciare dalla cicchetteria (polpette, tartine, prosciutto toscano al coltello, sandwich, rusticane integrali) e ci sono materie prime d'eccellenza: chianina, pastrami, tartufi di stagione. La carne è l’ingrediente primario delle proposte culinarie: guancia di maiale alla birra con morbida polentina, grigliata di carne con pannocchie, pregiati tagli di carne come la pluma iberica, burger gordi, senza scordare la carbonara, l’amatriciana e la cacio e pepe, primi piatti perfetti per una pausa pranzo godereccia e goduriosa. Mi sa che a breve gli chef sforneranno il menu primaverile. 
Osteria Birreria La Torre. Via della Torre, 12/14 - Mestre (VE). Tel: 3911217949

Pranzo da bistrot ma come fossi a casa


Prendersi cura di te è la missione del Bistrò La Piazza di Marghera. Se fino a poco tempo fa ti godevi la tua meritata pausa pranzo nella saletta interna in stile tropicale, con l’avvicinarsi della stagione calda puoi approfittare dei tavoli che danno su Piazza Mercato. Tra i denti, sia ricette semplici e rispettose della tradizione veneziana (come le linguine alla busara in foto), sia particolari, a rotazione ogni giorno, compresi tramezzini, panini e focacce, anche vegetariani e vegani. Sono tutti preparati con ingredienti di stagione, selezionati a Km 0 o, quantomeno, garantiti made in Italy. Non puoi farti mancare il caffè Illy 100% arabica, dato che La Piazza è Artista del Gusto, un premio concesso a un numero ristretto di locali nel mondo non solo per la qualità del caffè ma anche per il servizio e l'ospitalità: due motivi in più per venirci e tornarci e tornarci. 
Bistrò La Piazza. Piazza Mercato 3/4 - Marghera (Ve). Tel: 3477046506 / 3356620254   

Pranzo raffinato e sperimentale di pesce 


Il pranzo è un momento di pausa, un momento per ricaricare le pile e cominciare il pomeriggio con rinnovate energie. Il DiMe Bistrot lo sa e sforna piatti creativi e sperimentali che sono bilanciati tanto nel gusto quanto negli apporti nutrizionali, così da non appesantirti (abbiocco evitato). Non aspettarti descrizioni altisonanti perché, nonostante il bistrot sia molto raffinato, il buono, il fresco (soprattutto il pesce e soprattutto il crudo) e la sostanza regnano sovrani. Le proposte culinarie variano a seconda della stagionalità e della disponibilità del mercato, nonché dell’estro degli chef, che con questa filosofia sono stati premiati dal Gambero Rosso 2021. Non mancano piatti vegetariani. 
DiMe Bistrot. Via Colombara, 42 - Marghera (VE). Tel: 041923786

Pranzo bio e Km 0, rustico-chic


È rustico perché troviamo piatti contadini come il pan vecio, tra interni in legno e vegetazione; è chic perché, accanto alla più verace tradizione, ci sono abbinamenti creativi preparati con materie prime provenienti da realtà artigianali e locali, come accade con gli gnocchi di ricotta, piselli e prosciutto o con il pollo in saor con cicoria e mandorle. E la qualità si percepisce a ogni boccone. La novità è il “piattin”, ossia l’idea di cicchetto del bistrot Oltre Il Giardino, da abbinare a un calice, anche questo biologico, o da inserire in un percorso degustazione per un pranzo alla veneziana: caldo o freddo, cotto o crudo, vegetariano o carnivoro. Le primizie primaverili stanno già arrivando in cucina e le fragole nella cheescake sono già presenti. Io sto solo aspettando la stracciatella con frutta fresca e cioccolato. Che ricordi d’estasi!
Oltre Il Giardino Bistrot. Via Torre Belfredo, 24 - Mestre (Ve). Tel: 0418021253

Pranzo veggie, dove il salutare incontra la goduria 


Vegetariano, vegano, salutare e saporito. Questa è l'idea di pausa pranzo del nutrition-cafè Va Pensiero, strategicamente incastonato tra Piazza Ferretto e Piazzale Donatori di sangue lungo uno degli scorci più romantici di Mestre. Cous cous con legumi e verdure; zuppa di zucca, patate e ceci; spezzatino di patate e soia; polpette di quinoa con verdure (in foto) e piadi-pizza in tante versioni. L’unica spiegazione che ho trovato è questa: Va Pensiero deve aver fatto la solenne promessa di offrire relax e benessere e di dimostrare che si può essere salutari e appetitosi allo stesso tempo. Nei suoi piatti trovi sempre il giusto mix di proteine, cereali e verdure. Dopotutto, si tratta di un nutrition-cafè, ossia un luogo dove tutti i piatti sono equilibrati negli apporti nutrizionali e preparati con materie prime fresche e artigianali
Va Pensiero. Calle Legrenzi, 11 - Mestre (VE). Tel: 0414580024


Foto di copertina dalla pagina IG di Petit Bistrot
Foto interne dalle pagine social dei rispettivi locali

  • SPENDO POCO E MANGIO BENE
  • PRANZO

scritto da:

Giulia Cescon

Ho un superpotere: mi circondo di ritardatari cronici pur essendo sempre in anticipo. Amo il lunedì, non mi piace la birra e mi sveglio sempre dopo il primo squillo di sveglia. La normalità è sopravvalutata.

IN QUESTO ARTICOLO
POTREBBE INTERESSARTI:

Il poke delle Hawaii è diverso da quello italiano?

Il piatto di tendenza in Italia negli ultimi tempi: non passa giorno senza che sia annunciata una nuova apertura ad esso dedicata. Ma come si mangia nel paese dove lo hanno inventato?

LEGGI.
×