Mangiare all'aperto a Treviso e dintorni: roba da veri foodie

Pubblicato il 31 maggio 2021

Mangiare all'aperto a Treviso e dintorni: roba da veri foodie

Quanti come me hanno passato la domenica sera in coda tornando dal primo aperitivo jesolano della stagione? Non so te, ma io sono già stanca di sprecare tempo in macchina. Quindi, anche se l’aperitivo nei posti più gettonati di Jesolo è l’occasione giusta per riappropriarsi di un po’ di socialità perduta, ci ho pensato, e credo che fare fifty fifty, tra un weekend in città, a Treviso, e uno al mare, sia la soluzione giusta – almeno fino a quando le temperature non si faranno così bollenti da rendere irresistibile anche l’acqua di Jesolo. Che poi, finché il sole c’è e non c’è, rimanere nei paraggi e concedersi un pranzo all’aperto a Treviso non è poi un’idea da buttare via. Che tu scelga di stare dentro le mura, per goderti il fascino degli scorci della città nella corte interna di qualche palazzo storico convertito a locale, o che tu preferisca il verde delle campagne trevigiane a pochi passi dal centro, mangiare all’aperto a Treviso è molto più che una soluzione di compromesso per evitare la calca vogliosa di tintarella.

In centro

Mangiare all’aperto nel palazzo del ‘500

Il suo inconfondibile stile easy chic rende Burici un locale elegante e informale al tempo stesso. La location cinquecentesca e il giardino dove mangiare all’aperto, ricavato dalla corte interna del palazzo storico, sono solo in apparente contrasto con le proposte in menu, contemporanee e raffinate al tempo stesso. Puoi scegliere tra gli originali padellini, focacce lievitate in padella con farine macinate a pietra, farciti e serviti a spicchi, o i ghiotti, panini gourmet dai ripieni intriganti, come quello con insalata di astice blu, lattuga e maionese al lime. Un locale poliedrico, cocktail bar e ristorante, con una personalità dalle molteplici sfaccettature. Punta di diamante, l’ampia selezione di vermouth.
Aperti tutti i giorni sia a pranzo che a cena.
Burici, Via Manzoni, 52, Treviso – tel: 3755046785

Mangiare all’aperto sulle mura

Un po’ dentro e un po’ fuori le mura, Terrazza San Tomaso è il ristorante con specialità pesce situato sull’omonima porta; il giardino pensile dove mangiare all’aperto, infatti, è affacciato sulle mura cinquecentesche della città di Treviso. La filosofia della cucina si basa sull’esaltazione della tradizione mescolata a proposte contemporanee; ad avere il ruolo di protagonista è il pescato locale, sia cotto sia crudo, dagli gnocchi di patate allo zafferano con vongole e cime di rapa alla tartare di gamberi, passando per la frittura mista accompagnata da verdure croccanti.
Terrazza San Tomaso, Borgo Mazzini, 59/61, Treviso – tel: 04221484687

Mangiare all’aperto e in vasetto

La cucina tradizionale veneta è reinterpretata in maniera moderna e assolutamente originale da Gustolia, l’hostaria gastronomica a pochi passi da Piazza dei Signori, dove atmosfere veneziane e parigine si fondono per creare un ambiente vivace. Qui i piatti sono banditi e sostituiti da vasetti di vetro. Dagli antipasti ai secondi, passando per i primi e i contorni, tutto è proposto all’interno dei classici ma – in questo caso – del tutto particolari vasi da marmellata: i tagliolini di carbonara scomposta, con guanciale croccante e pecorino, la tataki di manzo con cavolfiore arrostito e salsa verde e ancora la tartare di ricciola con avocado, mango, riso venere e salsa passion fruit. Idee creative che rivisitano la tradizione da provare la sera, nel dehors esterno del ristorante.
Gustolia, Vicolo San Gregorio, 14, Treviso – tel: 04221741796

Mangiare all’aperto in trattoria

Cena a base di pesce ma c’è sempre il solito che storce il naso? Portalo a mangiare nella terrazza all’aperto de Ai due mondi, la trattoria che, accanto a un ricco menu di pesce, inserisce qualche proposta per i carnivori più accaniti, vedi la tagliata con le patate al forno aromatizzate. Ma la vera specialità è il pesce, proposto in piatti innovativi e golosi, ad esempio le polpette di spada con granella di nocciole e pistacchi oppure i ravioli con branzino e crema di pistacchio. Tra i piatti che vanno per la maggiore c’è la granseola, delicata e saporita al tempo stesso; mentre, se vuoi osare, prova le vongole veraci tartufate con scaglie di pecorino, dal sapore deciso e rivoluzionario.
Ai due mondi, Via Castellana, 38, Treviso – tel: 0422262292

Fuori dalle mura

Mangiare all’aperto nel plateatico forestale

Con il plateatico “forestale” più grande della zona, sarebbe un peccato passare accanto a Bastian Osteria, a pochi minuti dal centro di Treviso, e non concedersi un pranzo o una cena all’aperto all’ombra di un’alta pianta di bambù. Il locale predilige una cucina tradizionale ma rivisitata in chiave moderna; la cacio e pepe, qui, diventa Cacio e Pepi, perché realizzata con cinque differenti spezie pepate. Sul fronte proteine, invece, ogni domenica Bastian mette in moto lo spiedo di costine, ossocollo e polletto, che cuociono sulla brace lentamente, per circa sette ore. Nel frattempo, allora, conviene concedersi un Franciacorta Brut di benvenuto da accompagnare alle golose proposte della cicchetteria.
Bastian Osteria, Via dei Da Prata, 24, Treviso – tel: 335330391 | 0422424391

Mangiare all’aperto in hamburgeria

Panino onto o panino gourmet? Se non hai le idee chiare, almeno scegli un posto che abbia entrambe le alternative. Burger Brothers, ad esempio, è specializzato nella preparazione di hamburger da lasciare a bocca aperta (mai a bocca asciutta, per quello c’è la birra, che qui scorre a fiumi). Così puoi trovare il B come Bocia, dal sapore agrodolce e deciso, con bacon croccante, chutney di pere, pesto di noci e crema al gorgonzola dolce, oppure il particolarissimo Riva, pane bun al carbone vegetale homemade, crema di dentice mantecato, tapioca croccante soffiata, salsa agrumata e valerianella fresca, un gusto che conquista grazie alla sua leggerezza. Con l’arrivo della bella stagione è stato inaugurato un ampio giardino dove poter mangiare all’aperto e con le mani.
Burger Brothers, Viale della Repubblica, 220/b, Treviso – tel: 04221783983

Mangiare all’aperto nel giardino del cocktail bar

Il Cantiere Art District, sulla strada per Villorba, riserva sempre tante gustose soprese. L’anima poliedrica del locale si evince sia dall’ambiente anticonformista, che ricorda appositamente una mostra d’arte, sia dalle proposte in listino, che spaziano dalle colazioni internazionali ai dopo cena con drink. Mangiare all’aperto, nel giardino estivo, ti permette di respirare un’atmosfera intrisa di colori e sapori internazionali, ad esempio durante la serata Tacos e Drinks, il martedì.
Cantiere Art District, Viale della Repubblica, 5, Treviso – tel: 3756252511

Mangiare all’aperto nell’azienda agricola a Villorba

Mangiare all’aperto, fuori dal caos cittadino, a Treviso si può. Da Nonno Andrea, a Villorba, si respira l’aria genuina della campagna. Azienda agricola e agriturismo in mezzo al verde, qui si mangia solo quello che viene prodotto in loco, dalla colazione al pranzo, passando per gustosi aperitivi e merende a base di estratti con la frutta di stagione e cocktail botanici realizzati con sciroppi e infusi dai fiori coltivati nell’azienda. Se passi per pranzo, goditi un momento di piacevole relax assaporando una Bowl Natura, equilibrio perfetto tra verdure, semi, proteine e carboidrati, per essere in sintonia con l’ambiente anche nel piatto. Oppure prova una delle interessanti proposte calde, come gli gnocchi di patate con crema di piselli, piselli freschi e pomodorini.
Nonno Andrea, Via Campagnola, 72/b, Villorba, Treviso – tel: 0422444670

Mangiare all’aperto in caffetteria a Silea

Per provare qualcosa di alternativo, ti consiglio un pranzo all’aperto in caffetteria. Caffetteria Centrale Zanatta, a Silea, fronte chiesa, infatti, oltre alle golose colazioni a base di brioches e pancake, a orario di pranzo cambia veste e si trasforma in un ristorantino che propone antipasti, primi e secondi, oppure anche snack da consumare al volo. Ma è durante l’happy hour che dà il meglio di sé, con una selezione sempre diversa di cicchetti homemade, ad esempio il crostino al carbone con prosciutto crudo, crescenza ed erba cipollina, oppure i pancake salati con uova sode, pancetta e speck. Da bere? I classici che non stancano, americano e gin tonic.
Caffetteria Centrale Zanatta, Via Roma, 57, Silea, Treviso – tel: 3701267227

Mangiare all’aperto nel ristorante di pesce a San Biagio

Quando la voglia di mare si converte in voglia di pesce, non serve raggiungere qualche meta balneare per soddisfarla. Villa Maria Luigia, a San Biagio di Callalta, propone una cucina di pesce curiosa e creativa che utilizza materie prime fresche e ricercate. Mangiare all’aperto nell’ampio giardino è l’occasione per assaporare prodotti locali e genuini sapientemente accostati per creare piacevoli contasti di sapori. Così le alici e i fiori di zucchina fritti vengono serviti su una spuma di ricotta, scorza di limone e ravanelli e il tortello fatto in casa ripieno di burrata è condito con salsa di cozze, vongole e pomodorini.
Villa Maria Luigia, Via Postumia Est, 11, San Biagio di Callalta, Treviso – tel: 0422895332

Questa è solo una piccola selezione dei locali dove mangiare all’aperto a Treviso, dentro e fuori le mura; sono tanti i ristoranti che si stanno ritagliando piccoli spazi all’aperto dove tornare a ospitare i clienti famelici, e non solo a Treviso; nonostante la premessa iniziale, anche a Jesolo, ad esempio, i posti dove pranzare all’aperto non deludono le aspettative degli spiriti più foodie. Così, tra un pranzo a Treviso e uno al mare, torniamo a respirare un po’ libertà.
                                                                                             
Foto di copertina courtesy di Bastian Osteria
Foto interne dalle pagine Facebook dei locali citati
 

  • MANGIARE ALL'APERTO

scritto da:

Annalisa Toniolo

Abitudinaria e noiosa, a tratti eccentrica e briosa: bipolare, forse. Quella dell’aperitivo delle 18.30 spaccate nel solito posto, ma anche quella che, nel cenare due volte nello stesso locale, ci vede un’occasione sprecata. A dieta, sempre, ma solo dal lunedì al venerdì.

IN QUESTO ARTICOLO
POTREBBE INTERESSARTI:

​E l’Italia è anche Campione del Mondo di Pasticceria

Poteva forse mancare anche questa di vittoria? No. Nell’anno magico 2021 per le competizioni.

LEGGI.
×