La pizza di Corato arriva in tutto il mondo: l'idea del Quattro Passi porta la Puglia oltre i confini!

Pubblicato il 9 settembre 2021 alle 07:00

La pizza di Corato arriva in tutto il mondo: l'idea del Quattro Passi porta la Puglia oltre i confini!

La forza cieca che ci porta a rialzarsi ad occhi chiusi dopo essere caduti ha sempre un’età: nulla togliere agli imprenditori navigati che sono stati in grado di rialzarsi con audacia dopo tutte le numerose crisi economiche, ma oggi voglio spezzare una lancia a favore di un gruppo di ragazzi giovani che hanno affrontato non solo la grandissima sfida chiamata lockdown numero uno, ma che hanno anche mantenuto alto il ritmo di lavoro anche durante la ripresa.



Come nelle più belle storie, quando si ritorna nei luoghi del cuore a trovare un caro amico… tutto sembra non essere mai cambiato! Unica correzione, di amici ne ho ritrovati quattro, più una! Il team in primissima fila del Quattro Passi si sta allargando, mantenendo ben ancorate le certezze di una solida famiglia alle proprie spalle. Sembra un film di formazione, di quelli che riprendono i protagonisti dopo anni: ho raccontato le loro storie sin dall’apertura, dando voce ai loro timori iniziali di aprire un’attività commerciale da giovanissimi. Quei timori sono diventati forza d’animo e determinazione, ottimi alleati per fare quel passo più lungo della gamba che ti porta ad avere quel successo che tanto agognavi.

Parola a Leonardo e Antonio Mallardo, Paola Mongelli e Monica Bucci.

Chi l’avrebbe mai detto? Avreste mai pensato di affrontare una pandemia e due lockdown? Non è da tutti, complimenti!
Leonardo: L’entusiasmo non ci manca. Sfruttiamo qualsiasi occasione a nostro vantaggio, anche quelle che non sembrano apparentemente girare per il verso giusto.



A questo punto io credo fermamente che ci sia bisogno di una formula collaudata per rispondere a questi “stop and go” continui.
Antonio: Nella negatività si trova la positività abbiamo avuto tempo per dedicare al nostro progetto che avevamo in serbo da un anno, adesso è stato collaudato alla perfezione.

Di quale progetto parlate?
Monica: Delle nostre pizze sottovuoto. Le prepariamo qui e possono essere ordinate o spedite anche online. Abbiamo collaudato una ricetta che è in grado di assicurare la durata della base per un mese in condizioni perfette: una volta in forno sarà così buona da sentirsi al Quattro Passi.



La vostra pizza la conosco… ed è croccante! Come fa una base sottovuoto a garantire quell’effetto “crock”?
Paola: Provare per credere. Siamo riusciti a trovare il giusto bilanciamento al fine di mantenere la base estremamente gustosa e croccante. Per intenderci, dimentica totalmente l’effetto “gomma” che spesso si ritrova in un prodotto del genere.

Chi ha risposto positivamente a questa nuova invenzione?
Leonardo: Molti clienti affezionati che non sono più a Corato oppure dei ragazzi fuorisede che vogliono ancora sentirsi a casa! Ma senza andare troppo lontano, anche salumieri di Corato stesso hanno acquistato le nostre basi.



Che emozioni avete provato quando avete riaperto?  
Antonio: Siamo cresciuti tra i tavoli e i coperti: è inutile… il contatto diretto è sempre qualcosa di diverso.  

Il segreto per farlo?
Monica: Una soddisfazione diversa. Tra uno stop e una restrizione, a modo nostro troviamo il modo di apprezzare quello che abbiamo e cerchiamo di respirare un pochino. La soluzione è convivere con tutte le difficoltà: ciò che è fondamentale è il rispetto delle regole.

Ma tutti dicono di rispettare le regole…
Paola: Su questo non transigiamo, anche al tavolo chiediamo di togliere la mascherina solo per mangiare. Tutti noi dello staff cerchiamo anche di far rispettare le distanze di sicurezza, sempre. Andrà tutto bene se saremo uniti verso un’unica direzione!

  • GLI ADDETTI AI LAVORI
  • INTERVISTA

scritto da:

Federica Scaramuzzi

Sarà banale, ma adoro la pizza e i gattini del web. In compenso sono alla ricerca di locali insoliti e originali. Dalla Murgia alla Laguna.. sono cacciatrice ufficiale di hidden gems! Odio il piccante e adoro la pasta al forno barese (originale) di mia nonna Graziella.

IN QUESTO ARTICOLO
POTREBBE INTERESSARTI:

​The Best Chef Award 2021, chi ha vinto?

Sono stati annunciati i vincitori dei The Best Chef Awards 2021 ad Amsterdam. E spicca anche l’Italia.

LEGGI.
×