Cenare sotto le stelle nei piccoli borghi del Salento è una delle cose belle da fare questa estate

Pubblicato il 4 giugno 2023

Cenare sotto le stelle nei piccoli borghi del Salento è una delle cose belle da fare questa estate

Anche l’occhio vuole la sua parte. E quale miglior vista di un cielo stellato potremmo desiderare? Ora che la bella stagione si fa strada e che la voglia di stare all’aperto diventa incontenibile, la ricerca del ristorante si focalizza spesso sulla possibilità di cenare all’esterno, magari lontano dal caos e, se proprio vogliamo esagerare, nel grazioso contesto che solo i piccoli borghi riescono a offrire se ci si mette con il naso all’insù. Ovviamente oltre a queste caratteristiche, non possono mancare una cucina con la C maiuscola e la solita e calorosa accoglienza salentina.

A Castrignano de’ Greci


Lo stupore che si prova non appena i ragazzi di Aquanegra Paravineria ti conducono nella saletta esterna è pari alla soddisfazione che le papille vivono al termine della cena.
Perchè se non ci sei mai stato durante l’estate, non te l’aspetti quell’incantevole vista sul campanile del paesino e la sensazione di pace che si prova. E quindi non ti resta che accomodarti, ordinare un calice di vino e uno dei loro taglieri superlativi mentre ammiri il panorama. Ma se non bastasse, sappi che la cena può proseguire con molte altre delizie dal menù, dove si spazia tra carni selezionate e cotte alla brace, pesce freschissimo che entra in campo in sfiziosi antipasti, primi e secondi, e infine anche le pizze. Stesso discorso per quanto riguarda la proposta beverage, con un’interessante carta vini e cocktail.
Via Cesare Battisti, 22 – Castrignano de’ Greci (LE) Tel. 3428350814

A Minervino


Graziosissima anche la corte esterna che vanta Origano Cibo & Vino, il ristorantino che fa capo alla cantina e all’azienda agricola Menhir, con sede tra Bagnolo del Salento e Palmariggi. Illuminati e finemente allestiti gli spazi all'aperto, ma anche la veranda (in caso di pioggia). E che delizie arrivano in tavola. La cosa bella è che volendo ogni piatto del menù è proposto in abbinamento a uno/due tipologie di vino dell’azienda agricola di proprietà. Un plus apprezzatissimo che permette di abbinare diverse ricette con i vini valorizzandole al meglio.
Via Giuseppina Scarciglia, 18 – Minervino (LE) - Tel. 3395325877

A Ruffano


La Farmacia dei Sani è uno di quei localini che sembrano tanto nascosti, ma alla fine sa farsi notare grazie al talento e alla voglia di sperimentare della giovane chef Valentina, così come a quello dei fratelli per l’accoglienza e per la creazione di strepitosi liquori nell’annesso laboratorio creativo alcolico, La Farmacia dei Contenti.
Tornando alla cucina, questo è uno di quei ristoranti dove si fa veramente tanta ricerca: si parte da una base di cucina mediterranea ma poi si parte per un viaggio che porta in capo al mondo. E la firma di Valentina la trovi riconoscibile in ogni piatto.
Piazza del Popolo, 14 – Ruffano (LE) – Tel. 3398332514

A Matino


La nostra prossima tappa ci vede sostare nel cuore di Matino, precisamente al Ristorante Foscolo, nome mutuato dal caratteristico vicolo del centro storico su cui si affaccia il suo ingresso. Non è e non vuole essere un ristorante pugliese, men che meno salentino, ma un confortevole scrigno di raffinata cucina italiana con una strizzata d’occhio alla classicità d’oltralpe. Ti consiglio di prenotare – tempo permettendo – sulla terrazza panoramica, dalla quale puoi ammirare tutto il paesino mentre gusti la cena. E se vai al tramonto, beh è ancora meglio.
Via Ugo Foscolo, 15 – Matino (LE) – Tel. 3668719532

A Leverano


Ai piedi di una splendida e ben tenuta torre federiciana nel cuore di Leverano c’è un altro dei nostri placetobe preferiti, Cosimo Russo.
Il regno dello stare bene, dell’accoglienza e soprattutto dell’alta cucina.
Per comporre il menù stagionale lo chef si rifà spesso ai suoi ricordi d’infanzia, ma poi ha la capacità dei reinterpretarli alla luce della sua esperienza attuale, creando dei piatti ogni volta sorprendenti e inarrivabili. Ovviamente tutto a partire da una materia prima eccellente e freschissima. La cornice e l’atmosfera anch’esse sono uniche, sia d’estate che d’inverno.
Via Vittorio Veneto, 9 – Leverano (LE) – Tel. 3755351682

A Tricase


Vale la pena spingersi fino a Tricase e fermarsi a cena nella piazzetta che ospita i tavolini del Lemì – Cozze e Gin, al civico 20 via Tempio, per poter raccontare di aver vissuto un’esperienza gastronomica fuori dal comune. Non appena lo si raggiunge, infatti, si viene rapiti dal fascino senza tempo di questo vicoletto che si ammira con un gin tonic alla mano (fatto da Ippazio con le sue botaniche home made ovviamente). E tra una chiacchiera e l’altra capita che viene appetito e ci si ferma a cena. L’ultima parola va lasciata al mare e alla stagione, tanto lo chef ha l’abilità di rendere ogni pesce e ogni piatto assolutamente deliziosi. Sa donare equilibrio e personalità a ogni ricetta, grazie a tecniche di cotture e abbinamenti con ingredienti locali sempre freschi. Soprattutto quando si tratta di prodotti bistrattati e poco noti, perché con gli altri sarebbe una sfida vinta in partenza.
Via Tempio, 20 – Tricase (LE) – Tel. 3475419108

A Poggiardo


Uno di quei posti dove torno sempre con immenso piacere è il ristorante La Piazza, che si cela appunto nella piazza principale di Poggiardo. É una delle pietre miliari del mangiare e dello stare bene in Salento, premiato ogni anno dalla guida Slow Food per l’ottima cucina, sana, sostenibile e di territorio. Alle redini Klejda e Stefano, una coppia di professionisti che mettono passione ed entusiasmo in ogni loro gesto. E l’affezionata clientela lo percepisce.
D’estate è magico cenare nel rigoglioso giardino fronte piscina o nella corte interna, entrambe soluzioni intime e accoglienti.
Piazza Umberto I, 12 – Poggiardo (LE) – Tel.0836901925

A Spongano


Quasi quarant’anni di buona cucina nella piazzetta di Spongano. Il merito è della Trattoria Picalò, che da sempre promuove ricette tradizionali del Salento da gustare sotto il cielo stellato (se si parla di estate, ovviamente). Un luogo dove coesistono: atmosfera impeccabile, ottimo rapporto qualità prezzo e genuinità. La pasta è fatta in casa, l’olio extravergine di oliva proviene da un frantoio della zona, le verdurine dagli orti circostanti, il pesce da Castro, i formaggi anch’essi da caseifici a km 0 e la salsa di pomodoro è casereccia. Idem i tavolini, le sedie e l’ambientazione: sentirsi a proprio agio è un must.
Piazza della Vittoria – Spongano (LE) – Tel. 3471771929

A San Cesario di Lecce


Durante la bella stagione anche allo Small Cucina & More di San Cesario di Lecce ci si sposta all’aperto e ci si gode un’ottima cena nel grazioso giardino estivo. Cambia la location, ma non la filosofia, che resta “pochi coperti, tanta qualità”.
Qualità che si ritrova nei piatti del menù, che spazia dalla terra al mare, con un’intera pagina dedicata ai classici della tradizione salentina. Anche la pasta fresca merita un assaggio.
Via Dante Alighieri, 59 – San Cesario di Lecce (LE) – Tel. 0832205489

A Campi Salentina


Concludiamo le nostre cene sotto le stelle nei piccoli borghi del Salento in grande, alla tavola di Andrea e Marta, fratelli titolari della trattoria La Locanda di Campi Salentina.
Un locale che piace e colpisce fin da subito per l’approccio giovane e giovanile, che guarda al passato e alla tradizione ma non con troppa nostalgia. E infatti sa innovare e reinterpretare.
In tavola arrivano piatti di cucina contemporanea gustosi ma non troppo arzigogolati; insomma il giusto mix tra tradizione e classicità. SI spazia dalla terra al mare, valorizzando quanto più possibile gli ingredienti tipici salentini. E se durante l’inverno si cena all’interno di un antico palazzo ristrutturato del 1700, d’estate si cena nella suggestiva piazzetta antistante.
Via Raffaele Maddalo, 35 – Campi Salentina (LE) – Tel. 3483166735



Immagine di copertina tratta da gallery 2night per il Ristorante La Piazza
Immagini interne tratte dalle pagine fb dei rispettivi locali o da gallery 2night

 

  • ANDARE PER BORGHI

scritto da:

Laura Sorlini

Vanta un’esperienza giornalistica competente e versatile maturata in anni di redazione. Appassionata di enogastronomia e turismo e sommelier, è alla continua ricerca di aspetti ed eventi da raccontare nelle rubriche che cura periodicamente per alcune delle più autorevoli riviste di settore.

IN QUESTO ARTICOLO
POTREBBE INTERESSARTI:

I piccoli borghi italiani più amati del 2024: la classifica

Sono le prime 30 cittadine italiane con meno di 5000 abitanti più ricercate online.

LEGGI.
×