I 5 hamburger particolari di Roma che devi addentare almeno una volta nella vita

Pubblicato il: 28 agosto 2018

I 5 hamburger particolari di Roma che devi addentare almeno una volta nella vita

Cotture innovative, panini giganti, gourmet, formato pizza e molto altro. Per gli hamburgerofili romani questa è decisamente un’età dell’oro

Giunto nella Capitale non più di 25 anni fa con le mega catene di fast food, oggi l’hamburger è diventato un piatto icona anche a Roma, servito in centinaia di varianti diverse in ogni tipologia di ristorante, dalla trattoria al locale gourmet. Sembrerebbe all’apparenza facile preparare un buon burger, ma come si sa l’apparenza inganna, ed è effettivamente complicatissimo azzeccare il panino giusto, visto che si tratta di un mix di sapori e consistenze così vario e ricco che pochi altri piatti possono essere paragonatigli. Aggiungiamoci poi anche il fatto che bisogna dare il giusto spazio alla fantasia (perché il mercato lo richiede). Non ci si può accontentare solo del Grande Classico Hamburger con carne, insalata, pomodoro e salse, bisogna inventarsi sempre qualcosa di nuovo e stupefacente al gusto, ma anche alla vista. Ecco che da qualche anno, allora, la gara a chi inventa il burger più particolare è esplosa tra i ristoratori di Roma, con risultati, bisogna dire, davvero fantastici. Io nel cuore ho questi 5 indirizzi che voglio condividere perché anche tu devi assaggiare, anzi addentare almeno una volta i 5 hamburger più particolari di Roma.

La cottura sottovuoto

Mai assaggiato un hamburger cotto con la tecnica in sottovuoto? Da Burger Bistrot a Monti si utilizza questo nuovo ed efficacissimo metodo di cottura della carne per preparare i loro ottimi panini. Il risultato è che la carne mantiene tutti i suoi succhi e i suoi sapori più delicati, cosa che alla griglia altrimenti andrebbero persi. Difficile scegliere tra le oltre 12 opzioni in menù, compresi anche burger veg.

Per chi ha molta fame

Famoso in tutta Roma ormai per la dimensione dei suoi meravigliosi hamburger, Birretta Wine & Food nel cuore di Prati è ormai un indirizzo obbligatorio per gli amanti romani di questo panino. Puoi scegliere gusti, topping e dimensioni che preferisci e puoi abbinare tutti i burger della casa a decine di etichette di birre artigianali italiane ed estere.

Il burger all’amatriciana

Nato come fuori menù due anni fa per un’iniziativa di raccolta fondi solidale alle vittime del terremoto di Amatrice, oggi il mitico Amatriciana Burger di Hard Rock Cafe è diventato una vera e propria icona della sede romana a Via Veneto della catena di ristoranti più famosa del mondo. Preparato con vero guanciale dop di Amatrice e pecorino romano, questo panino è davvero unico nel suo genere. Decisamente uno dei miei preferiti in città.

Il pizza burger

Dopo un periodo di assenza oggi sono finalmente tornati tutti quanti in menù i mitici mega burger delle Officine Resta, tutti davvero squisiti e pieni di ogni ben di dio possibile e immaginabile. Ma qui in questo locale del Portuense puoi assaggiare anche una versione unica nel suo genere, il Pizza Burger, ossia una pizza con sopra tutti gli ingredienti del vero hamburger (carne, salse, insalata, formaggio, pomodori ecc.). Il risultato è gustoso e golosissimo.

Il burger kosher

Più di 20 tipi di burger tutti preparati con ingredienti certificati kosher, 3 sedi a Roma dove poterli assaggiare (Ghetto, Prati e Piazza Bologna), oggi Fonzie’s The Burger House è una realtà che rientra di diritto nell’elenco dei migliori burger di Roma. Alcuni sono davvero particolari, come il Fresh Burger speziato al lemon grass.

Foto di copertina tratta da pagina Facebook di Birretta Wine & Food

Iscriviti alla Newsletter di 2night

  • MANGIARE CON LE MANI
  • EAT&DRINK

scritto da:

Lorenzo Coletta

Romano, giornalista, dopo una prima esperienza di giornalismo radiofonico con l'agenzia Econews, ha cominciato ad appassionarsi al grande mondo dell'enogastronomia. Ha contribuito nel 2014 alla redazione della Guida dei Ristoranti di Roma di Puntarella Rossa edita da Newton Compton.

IN QUESTO ARTICOLO
POTREBBE INTERESSARTI:

Giornate Europee del Patrimonio 2019: ingresso gratuito nei luoghi della cultura

Sabato 21 e domenica 22 settembre, un weekend di aperture straordinarie e ingressi gratuiti nelle perle del nostro patrimonio.

LEGGI.
×