Posti belli di Padova e dintorni per farsi un pranzo della domenica quando hai 30 anni (o anche qualcuno in più)

Pubblicato il 10 dicembre 2023

Posti belli di Padova e dintorni per farsi un pranzo della domenica quando hai 30 anni (o anche qualcuno in più)

Se anche tu come me hai deciso che la cena del sabato sera è sopravvalutata ed è meglio stare a casa a riposare per poter dare tutto la domenica a pranzo con gli amici di sempre, seguimi in questi sei locali e ristoranti perfetti per un pranzo domenicale come si deve. 

In centro 

Il pranzo in hostaria 

Hostaria Piave è un ristorantino molto bello in pieno centro città, in Riviera Paleocapa precisamente. Qui la sala è unica e lo spazio non è infinito, ma se prenoti per tempo e non siete in un’infinità questo posto è assolutamente da tenere in considerazione. La cucina è quella tipica che ci si aspetta da una hostaria ma l’ambiente raffinato e moderno già raccontano ampiamente la voglia - espressa anche dalla cucina - di raccontare il passato in chiave contemporanea. Da provare assolutamente le sarde in saor e il tortino alla zucca, le pappardelle ai finferli o l’immancabile baccalà alla vicentina. Se disponibile, consiglio il Carmenere di Monte Fasolo, valida realtà del nostro territorio collinare. 
Hostaria Piave, Riviera Paleocapa 22B/24, Padova - Tel. 0498719769 

Per il brunch di classe 

Se mi immagino a pranzo con le amiche in una domenica d’inverno, mi riesco a vedere in tanti posti ma ancor più da Vicoli perchè qui so per certo che loro troverebbero un menù che le riuscirebbe a soddisfare e io troverei una carta gin molto interessante, che tanto non è questo il motivo per il quale si esce a fare brunch? Insomma, loro prenderebbero sicuramente la caesar salad o la tartare di sorana mentre io mi dirotterei verso la cotoletta di San Pietro con panatura al profumo di erbe e un bel Tanqueray Ten. 
Vicoli, Via Umberto I, Padova - Tel. 0496883325 

Per il carboidrato, quello vero 

Carbonara, amatriciana o cacio e pepe. Poche cose come queste hanno saputo far finire amicizie ma per fortuna è finalmente arrivato a Padova un ristorante dove ciascuno può ordinarsi la “sua” preferita. Siamo infatti - e finalmente - da Passando per Roma il ristorante tributo alla capitale italiana che della sua cucina ne ha fatto un vanto per il Bel Pease tutto. Qui non stupirti però se alcune cose sono diverse da come le ricordi, il menù parte dalla tradizione ma non ha paura di osare e di mettere ad esempio la Senatore Cappelli integrale, nell’amatriciana. Il locale è molto bello, nuovo e dotato di alcuni tavoli più ampi, perfetti per i gruppi più numerosi. 
Passando per Roma, Via Santa Lucia 59, Padova - Tel. 3515845390 

A Padova 

Il pranzo in birreria 

Novità di queste ultime settimane il cambio di orario di Crak Casana che, favorevole a noi clienti, tiene finalmente aperto anche la domenica a pranzo. Quale migliore occasione allora per provare (o riprovare) questo incredibile locale, anche birreria e birrificio indipendente, che però in cucina ci sa fare alla grande. La regina della tavola è sicuramente lei, la Briciola, la loro interpretazione della pizza che però è utilizzata anche per chiudere un panino perfetto o un burger; non mancano poi taglieri e fritti vari, molto validi tra l’altro. Uniche attenzioni da tenere qui: non c’è servizio al tavolo (dovrai andare in cassa ad ordinare) e non è possibile prenotare il tavolo ma non viene richiesto un coperto. Il locale è molto bello, con grandi tavoli sociali e un ampio giardino esterno. 
Crak Casana, Via Santi Fabiano e Sebastiano 13, Padova - Tel. 0497423095

Il pranzo in agriturismo 

L’Agriturismo Capeeto è un posto che ricordo e sempre ricorderò con il sorriso sulle labbra, essendo stato teatro di moltissimi pranzi familiari sin da quando ero una bambina. Oggi che sono cresciuta amo tornarci anche in totale autonomia con gli amici perchè qui stare bene, in un ambiente semplice e tradizioanale, con piatti che rircordano proprio il pranzo della domenica da nonna, è un gioco da ragazzi. Animali e orto sono tutti gestiti da loro e il risultato è vermamente molto interessante con una sorta di menù “fisso” con qualche possibilità di scelta e piatti come le crespelle di spinaci, bieta e formaggio di Monte Ezzelino o la polenta pasticciata. 
Agriturismo Capeeto, Via Lago Dolfin 2, Padova - Tel. 0498010159 

La mangiata di sushi

Nuovo cambio di gestione per questo amatissimo ristorante all you can eat di sushi del vicino centro città che per ora, ma solo per ora, ancora non ha fatto radicali cambiamenti ma - spolier - arriveranno. Siamo da Mitica, dove per una mangiata con gli amici a base di involtini primavera, ravioli, gyoza, shaomai, riso saltato al curry e zuppa di miso o un tripudio di sushi, sashimi, ramen e piatti caldi, sei decisamente nel posto giusto. Il locale non è immenso, ma ha dei tavoli adatti alle compagnie più numerose e, se ti prendi per tempo, potresti trovare libero il MiticaGarden, belllissimo. 
Mitica, Via Facciolati 106, Padova - Tel. 0498309416

Fuori Padova 

Il pranzo con vista 

Come in Corte Aurora, nessuno. Nessuno che abbia una vista sui Colli Euganei bella come la loro, nessuno che abbia una gestione ed uno staff giovane e pressochè tutto under30, nessuno che - ancora - abbia avuto il coraggio di rivoluzionare la “solita” cucina dei Colli, discostandosi dal classico bigolo e presentando qualcosa di nuovo, in grado però di raccontare comunque il territorio, la tradizione, la passione, la stagionalità. Insomma, nessuno tranne loro. Se hai voglia di un bao farcito con coppa di maialino brasata alla soia in un ambiente elgante e molto bello, sei nel posto giusto. 
Come in Corte Aurora, Via Teolo 1, Teolo (PD) - Tel. 3331566758




Foto interne tratte dalle pagine FB, Instagram o Google dei rispettivi locali. 
Foto di copertina tratta dalla pagina FB di Crak Casana.

  • RISTORANTI E PIATTI TIPICI

scritto da:

Anna Iraci

Nata a Padova qualche anno fa, appassionata di film gialli e pizza diavola, meglio se assieme. Giocatrice di pallavolo nel tempo libero e, nel restante, campionessa di pisolini. Saltuariamente (anche) studentessa. Da grande voglio scrivere, ma siccome essere grande è una rottura, intanto bevo Gin&Tonic. Con il Tanqueray però.

IN QUESTO ARTICOLO
POTREBBE INTERESSARTI:

​Ecco quali sono le migliori birre dell’anno 2024 premiate a Rimini

Nell’ambito del concorso brassicolo più longevo e atteso in Italia organizzato da Unionbirra.

LEGGI.
×