Dim sum e molto altro: i ristoranti cinesi di Firenze

Pubblicato il: 4 novembre 2019

Dim sum e molto altro: i ristoranti cinesi di Firenze

Coloratissimi, dalle forme e dai gusti più svariati: adoro i dim sum, serviti nei caratteristici cestini di bambù, soprattutto se devo ordinare qualcosa da condividere con gli amici. Li considero un po’ come le tapas spagnole oppure i cicchetti della mia amata Venezia: in effetti il loro nome deriva dal verbo cantonese che significa “spizzicare qualcosa” e i dim sum in Cina vengono mangiati in occasione di feste come il Capodanno o semplicemente per colazione, con tanti assaggi, accompagnati dal tè. Se i dim sum - rigorosamente fatti in casa - sono un piatto immancabile, nel menu dei ristoranti cinesi di Firenze c’è sempre ampio spazio anche per gli altri classici della cucina cinese, come gli involtini primavera, con la loro sfoglia sottile e croccante e la salsa agrodolce in accompagnamento, gli spaghetti di riso conditi a volontà, oppure, ancora, il pollo alle mandorle e l’anatra alla pechinese, croccante fuori e tenerissima dentro. Mangiare nei ristoranti cinesi di Firenze è un’esperienza che va fatta anche perché in città ci sono locali molto diversi fra loro, tanto che per alcuni quartieri si parla addirittura di “rinascita” asiatica. Così, un giorno puoi sederti al tavolo di una trattoria dall’aria semplice e quello successivo puoi gustare raffinati piatti fusion cinesi in locali ultra chic, progettati da grandi architetti. Curioso di scoprire di che indirizzi parlo? Seguimi.

A San Lorenzo

Iniziamo il nostro tour fra i ristoranti cinesi di Firenze con Le Sorgenti, una trattoria cinese dall’atmosfera alla mano e rustica. Si trova in zona San Lorenzo, non lontano da piazza del Mercato Centrale, ed è un punto fisso per gli amanti della cucina asiatica in città, che lo scelgono per le sue ricette saporite, ma anche per le porzioni abbondanti e per l’ottimo rapporto qualità-prezzo delle portate. Fra i classici più ordinati e che ti consiglio di provare, ci sono i ravioli alla griglia e al vapore, per poi passare al riso al curry e al pollo piccante.
Le Sorgenti, Via Chiara, 6/R, 50123 Firenze. Telefono: 055 213959.

In zona Gavinana

Il quartiere di Firenze assolutamente da non perdere per gli amanti della cucina asiatica è Gavinana. Qui, per esempio, trovi il Bund (fratello del giapponese Koko, situato nei pressi) dove il menù ha una sorprendente vena fusion, mescolando preparazioni asiatiche con ingredienti mediterranei. Il risultato sono piatti curiosi come i dim sum con pasta allo zafferano con midollo di manzo e crema di risotto. La curiosità da sapere è che per ogni piatto c’è un cuoco ad hoc, da quello che prepara l’anatra alla pechinese, fino a quello dei dim sum, appunto. Fra le delizie da provare, non mancano anche classici come i noodles, i filetti di manzo saltati con salsa Satay e i bocconcini di pollo saltati con curry, da gustare in un ambiente raffinato, curato da un noto studio di architetti fiorentino.
Bund Firenze, Piazza Francesco Ferrucci, 1r, 50126 Firenze. Telefono: 055 269 9833.

A Santa Croce

Se ami i ravioli cinesi, a pochi passi da Santa Croce c’è un ristorante che porta il loro nome ed è tutto dedicato a questo piatto scenografico. Al Dim Sum puoi gustare un sacco di varianti diverse, ripiene di carne, pesce o verdure, dai gusti tradizionali, fino a quelli più particolari. Fra questi ultimi ci sono senz’altro i ravioli al tartufo e i ravioli lardellati, che danno un tocco toscano al celebre piatto cinese. Ma mangiare cinese non significa solo assaggiare dim sum, lo abbiamo detto, quindi nel menu non mancano noodles preparati al momento, creati dal cuoco in poche mosse nella cucina a vista, proposti in brodo oppure saltati in padella.  
Dim Sum, Via Antonio Magliabechi, 9, Firenze. Telefono: 055 284331.

A Santa Maria Novella

In pieno centro puoi conoscere uno storico ristorante cinese di Firenze, aperto da oltre vent’anni. Si chiama Osir, situato a due passi da Santa Maria Novella, e, accanto ai classici, offre ricette non scontate, come il manzo al cumino, proveniente dalla regione nord occidentale della Cina, dal sapore forte e robusto, oppure il petto d’anatra fritto e impanato con frutta secca o la pancetta in salsa di zenzero. Per gli amanti dell’anatra, poi, c’è la versione all’arancia, che viene preparata prendendo spunto dalla cucina francese e dalle tecniche della cucina di Shangai. 
Ristorante Osir, Viale Spartaco Lavagnini, 22R, Firenze FI. Telefono: 055 474942.

A Santo Spirito

Non lontano da piazza Santo Spirito, un ristorante cinese da provare è l'Arte d'Oriente, gestito da Cristina Zang e dal marito, sommelier professionista, che cura la carta dei vini. I dim sum fatti in casa sono buonissimi, alla griglia o al vapore, serviti nei tipici cestini, ma ti consiglio di lasciare un posticino per il manzo con le verdure, che viene servito a tavola sulla scenografica piastra, oppure per il manzo in brodo piccante, se ami le ricette speziate. L’ambiente accogliente e ampio è perfetto sia per cene di coppia che di gruppo e la cosa da sapere è che Sapori d’Oriente è uno dei ristoranti cinesi di Firenze più adatti per le famiglie, che qui possono trovare una stanza con i giochi per bambini, il fasciatoio e addirittura le bacchette da piccoli. 
Arte d’Oriente,  Viale Raffaello Sanzio, 6, Firenze. Telefono: 055 223055.

A due passi da Piazza della Signoria

Altro indirizzo storico fra i ristoranti cinesi a Firenze è Il Mandarino, che da oltre 30 anni propone un menu in cui le ricette più note della cucina cantonese si mescolano con specialità della Cina continentale. Qui hai davvero l'imbarazzo della scelta: puoi iniziare con gli involtini primavera e i ravioli al vapore e proseguire con le zuppe come quella di branzino, il riso o gli spaghetti con sughi alle verdure o di carne, o ancora con i secondi di pesce come il rombo alla Shangai o il pollo in salsa di limone o lo spezzatino di maiale con aromi cinesi. Fra le ricette più particolari ti segnalo però lo stufato di rosticciana, la trippa di manzo e le zampe di pollo all'aglio.
Il Mandarino, Via della Condotta, 17 R, Firenze. Telefono: 055 239 6130.

Ora che ti ho raccontato quali sono le specialità che popolano il menù dei ristoranti cinesi di Firenze, dai dim sum più creativi fino ai grandi classici, è carino che tu sappia anche qualcosa sulla cultura gastronomica cinese. Prima ti ho detto che i ravioli cinesi sono un po’ come le tapas spagnole, ma la cucina cinese è tutta all'insegna della convivialità. In genere, infatti, il pasto viene servito al centro della tavola, così tutti i commensali possono servirsi dallo stesso piatto. Sta a te scegliere, quindi, la compagnia giusta con cui condividere la cena.

  • RISTORANTI E CIBI ETNICI

scritto da:

Elena Vastola

Se esistesse un corso di laurea in salse etniche, mi sarei di certo iscritta. Ma spesso la mia testa è fra le nuvole, così ho studiato filosofia. Raggiungo il Nirvana stilando liste di ristoranti da provare in viaggio, accarezzando gatti e andando a concerti. Adoro le parole scritte e ricordo che prima di mandare messaggi vocali ero una persona migliore.

IN QUESTO ARTICOLO
POTREBBE INTERESSARTI:

Vin brulé, brezel e frittelle di mele come non ci fosse un domani: i mercatini di Natale più belli (e famosi) d'Europa

Quello che entusiasma di più dei mercatini di Natale è il cibo, che siate in mood natalizio o di umore nero, poco importa.

LEGGI.
×