Come ti svolto il weekend: i locali dove gustare un ottimo brunch a Milano

Pubblicato il: 4 marzo 2019

Come ti svolto il weekend: i locali dove gustare un ottimo brunch a Milano

Fino a dieci anni fa ti svegliavi la domenica mattina e pensavi: "quanto vorrei che qualcuno mi portasse la colazione a letto". Il sogno era nitido: una colazione classica con spremuta fresca, cappuccino e brioche. Oggi le abitudini sono cambiate, si esce di più e di certo i locali sono diventati molto più allettanti anche sotto questo punto di vista. Il weekend la colazione classica all’italiana ha ben presto fatto spazio ad un “breakfast” più elaborato ricco di specialità dolci ma anche salate alla continentale: il Brunch! Soprattutto se ci si sveglia  tardi (cosa che auguro a tutti durante il weekend). 

Il brunch è la vera e propria alternativa contemporanea al tanto tradizionale "Pranzo della Domenica" all’italiana. Ah, sfatiamo il mito: il brunch non è solo per giovani. Oggi tutti, comprese le famiglie, apprezzano questa nuova modalità.
Ma quale locale scegliere? Stilare una lista univoca è ovviamente complicato e soggettivo, anche perché a Milano ne esistono di davvero tantissimi tipi diversi: dai più cari ai meno cari, da quelli in stile “British” a quelli… stellati. Ecco un breve elenco dei miei preferiti con una breve descrizione. Fatemi sapere quali sono i vostri.

Quello di NoLo: buono, sano e… Colorato

Un ambiente contemporaneo e stravagante dal design anni ’80 fra luci al neon e tonalità rosa e turchese: ecco il NoLoSo che prende il nome dal noto quartiere nel quale sorge: NoLo (North of Loreto) una delle zone più in voga che negli ultimi anni è stata al centro di una delle più importanti riqualificazioni. Punto di riferimento per la comunità gay LGBT di Milano e anche per i tanti giovani e  meno giovani della zona, è anche il luogo prediletto per le tante famiglie arcobaleno che lo scelgono per l’ambiente ma anche per la sua proposta di brunch di qualità che si contraddistingue in città. L'atmosfera è sempre quella degli anni '80 e si vuole ricreare un po' quel clima da albergo che si respira quando si è in vacanza e si viene coccolati da una colazione/pranzo ottima ed abbondante. Pensato a buffet, si va dai primi caldi e freddi ai secondi. Vi sono tante verdure, formaggi e almeno quattro proposte dolci. Il tutto è accompagnato da un buon caffè, anche americano.

Il brunch romantico fra buffet di qualità e "Wake up drinks"  

Lo Spoon, ristorante e Lounge Bar, situato a metà strada fra Porta Romana e Porta Genova, è ormai una certezza per i milanesi sia per la sua proposta di qualità, dall'aperitivo alla cena, fino al post cena ma anche per la sua atmosfera calda e familiare e per i suoi ambienti romantici. Situato all'interno di un vecchio edificio dalle antiche mura spagnole incanta con i suoi arredamenti in stile industrial ed i suoi colori fra mura a vista e con il suo dehors, uno dei più belli di Milano. Ed è proprio allo Spoon che si può vivere una domenica rilassante e all’insegna del gusto con un brunch di qualità. Tutte le domeniche, dalle 11.00 alle 16.00 è servito un ricco buffet con insalate, verdure e frutta fresca oltre a pane, biscotti e torte fatte in casa. Tanti i piatti "healthy", più leggeri e rigeneranti come centrifughe di frutta fresca. Da non perdere i gustosi club sandwich nelle loro tante varianti (anche dolci) ed i "wake up drinks" pensati ad hoc per svegliare, con gusto. 

Quello “di casa” fra cucina tradizionale e… Gattini 

Un pranzo domenicale tradizionale all’italiana da gustare in una trattoria che apre le porte al gusto più internazionale del brunch. È la proposta di brunch della Trattoria 18/28 il locale storico di Porta Romana che propone una cucina italiana della tradizione gustosa e ad un prezzo fisso “senza sorprese al momento del conto” a 18 o 28 euro (da qui il nome). Luogo prediletto da tante famiglie per il brunch domenicale (dalle 12.00 alle 16.00) propone, oltre ai menu della carta, sempre disponibili, un menu a 19 euro comprendente una proposta salata, bevande e dolci a buffet (fatti dalla casa) in modalità all you can eat. Tante le prelibatezze della tradizione italiana ed estera disponibili come: brioche, torte, biscotti, fette biscottate, marmellata, burro, miele,  pane, pancake, yogurt, muffin, cereali. Poi una proposta salata a scelta come un piatto combinato con salumi, mix di formaggi, club sandwich, quiche di verdure e uova strapazzate con bacon; maxi-hamburger o London Hamburger. Il tutto da gustare in un ambiente familiare, “di casa” addolcito dalle tante fotografie di gattini presenti in ogni dove nella sala (il titolare è un vero appassionato e si occupa a livello volontario delle case feline sparse per Milano e hinterland).

Il brunch in Birreria

Una cucina aperta tutto il giorno alla domenica, dalle 12.00 in poi. Ecco la proposta di Impronta Birraia per tutti gli amanti delle domeniche “easy” e dei risvegli lenti. La birreria, situata a due passi da Ortica e da Città Studi, conta più di 200 coperti, ha sede in una porzione della ex-fabbrica della Richard Ginori, sapientemente restaurata e trasformata in un suggestivo locale dal fascino post-industrial. Qui la domenica si tiene il brunch “a modo nostro” dalle 12.00 alle 15.00/15.30 in un ambiente rilassante e rilassato con buffet di dolci ed un piatto unico del giorno, in formula Continental breakfast in due o tre versioni (anche con il pesce) ma si può anche scegliere di ordinare alla carta e comporre il proprio brunch a proprio piacimento. Il tutto da inondare di caffè, per i più assonnati, o con una (o più) delle trenta varietà di birre artigianali alla spina presenti a rotazione.

Quello con lo Specialty Coffee

Cafezal è il primo Bar di Specialty Coffee aperto a Milano; una torrefazione ed una caffetteria tradizionale italiana completamente rivisitata con occhi milanesi in una forma post-moderna avant-garde che propone il 100% Specialty Coffees: caffè monorigine ottenuto dai migliori chicchi di caffè verde della più alta qualità selezionati e coltivati nei migliori terroir al mondo (Brasile, Africa e centro America) con metodi sostenibili e poi tostati a mano direttamente nel locale. Il brunch prevede, oltre ai grandi caffè espressi (3 tipi diversi: 1 Colombia, 1 Brasili e 1 Etiopia) o filtrati (4 tipi diversi: 1 Colombia, 1 Etiopia, 1 Timor Est, 1 Honduras); spremute d’arancia. Da accompagnare con dolci di pasticceria artigianale d'eccellenza italiana, brasiliana e portoghese (terra d’origine del proprietario); toast diversi (dall’avocado toast  a quello con Philadelphia, pera e mandorle) e Chia Pudding.

Il brunch con le regine... Le uova

Un vero e proprio localino del cuore, dedicato a tutti gli appassionati delle uova in ogni forma e cottura! Si tratta di l’OV, uno dei locali più in voga per il brunch, proprio perché mette al centro uno dei protagonisti della colazione internazionale: l’uovo. Il brunch, disponibile anche il sabato e nei giorni festivi, dalle 12.00 alle 16.00 è qui proposto in tre menu a scelta: Easy, Classic e Delight Brunch che includono uova (cotte e crude; preparate in ogni modo possibile), hash browns (ovvero frittelle di patate), patate al forno, pomodori grigliati e molto molto altro oltre agli immancabili pancakes con frutta e sciroppo d’acero… Nelle versioni Classic e Delight si possono aggiungere un piatto a scelta fra club sandwich, burger per il primo ed un piatto a scelta tra la migliore selezione di crudi nel secondo, unito da un buon calice di vino. 

Quello in Ostello 

C’è niente di più internazionale di un brunch in un ostello? Probabilmente no. Ne è un perfetto esempio quello dell’Ostello Bello, uno degli ostelli più noti e centrali della città, situato a due passi da via Torino. Il suo brunch è uno dei più economici della città, con un ottimo rapporto qualità/prezzo. La formula comprende l’ampio buffet della classica colazione dell’ostello e, in più, un piatto a scelta fra hamburger, uova, omelette, insalata, croque monsieur e pancakes!

E tu? Quali locali per brunch segnaleresti? 


Foto di copertina: L'OV
Foto locali: dalle pagine Fb o della redazione  

Per rimanere sempre aggiornato sui locali della tua città, iscriviti alla newsletter di 2night
 

  • TENDENZE FOODIES

scritto da:

Irene De Luca

Agenda, taccuino, registratore e macchina fotografica. Attenta alle nuove tendenze ma pur sempre “old school inside", vago alla ricerca di ispirazioni, di colori, di profumi nuovi per raccontare una Milano che poi tanto grigia non è.

IN QUESTO ARTICOLO
POTREBBE INTERESSARTI:

Guida Michelin 2020: un nuovo tre stelle, due nuovi due stelle e 30 nuovi ristoranti stellati (e con chef giovanissimi)

La rinomata Guida Michelin ha rivelato a Piacenza la sua edizione 2020 con tutte le nuove stelle, scopriamole.

LEGGI.
×