Perché aspettare la sera se a Mestre puoi bere a tutte le ore del giorno?

Pubblicato il 10 gennaio 2022

Perché aspettare la sera se a Mestre puoi bere a tutte le ore del giorno?

Potrei parlare di day drinking, ma credo che negli ultimi tempi si stia abusando degli inglesismi, soprattutto se esiste un corrispettivo italiano, quindi parlerò di “bevuta di giorno” e dei locali di Mestre e dintorni che ti servono calici, pinte e bicchieri dalla mattina alla sera senza battere ciglio. Alla faccia di chi dice che il mestrino è noioso. 

Questi posti a Mestre e dintorni sono per te se: sei uno studente o una studentessa che ha appena concluso una lezione pesante o ha sostenuto un esame; sei un lavoratore o una lavoratrice che ha finito la propria attività quando fuori c’è ancora la luce del giorno; sei fuori casa e hai voglia di un buon bicchiere. Continua tu la lista: ognuno ha le proprie ragioni e le proprie voglie. L’importante è non esagerare.

Una piccola nota: "Day drinking" è una canzone del gruppo country Little big town, pubblicato nel giugno 2014 come singolo principale del sesto album “Pain killer”. 

Nel bistrot di Marghera, la bevuta jungle con l’aperitivo strutturato 


La bevuta nel Bistrò La Piazza è quella che potresti concederti tutti i giorni, impegni permettendo: nel plateatico in Piazza Mercato nelle giornate di sole oppure in uno dei tavolini, che sono ben distanziati l’uno dall’altro, della spaziosa sala interna, nell’atmosfera delle pareti jungle. Che tu sia tipo/a da classico aperitivo o da aperitivo strutturato, a base di Americano o Negroni, La Piazza sa soddisfarti, con una vasta scelta di vermut e bitter Campari, azienda con la quale il bistrò collabora. In cantina, invece, trovi perlopiù vini veneti e friulani, ma anche sloveni, austriaci, neozelandesi, scelti dopo accurate ricerche e assaggi. Ps: tieni d’occhio gli eventi degustazione e le giornate tematiche.
Bistrò La Piazza. Piazza Mercato, 3/4 - Marghera (Ve). Tel: 3477046506

Nella barchessa di Spinea, la bevuta tra le eccellenze venete (e 5 mojito)  


Sono dell’idea che ogni tanto bisogna anche tirarsela e coccolarsi con un calice da gran signori e grandi signore, meglio se riscaldati da funghi a pellet in una barchessa recentemente restaurata con un comodo parcheggio adiacente. Per fare un po’ i divi, Al Calice DiVino a Spinea è un buon posto. Aperto fin dalla colazione, la tua bevuta di giorno può avere tanti sapori: quello dello spritz Aperol, Campari o Select; quello dei cinque diversi mojito della casa; quello delle eccellenze regionali del Veneto, come le cantine di Valdobbiadene, dei Colli Euganei e della Valpolicella, senza escludere Chianti e Franciacorta. Una goduria h24, o quasi, anche grazie ai suoi cicchetti da bacaro veneziano xxl. 
Al Calice DiVino. Via 1º Maggio, 2 - Spinea (Ve). Tel: 3478395267

Nel lounge di Carpenedo, la bevuta premium su tua misura


Se cerchi alte gradazioni alcoliche, possibilmente lontano dal centro cittadino; se alla birra e al vino (che comunque non manca, tra bianchi, rossi, bollicine ed etichette dolci) preferisci i cocktail, ti consiglio di impostare il navigatore in direzione Cafè Royale, qualunque sia l’ora del giorno. Puoi scegliere tra le sue moderne sale interne o il dehor circondato dalle aiuole. Puoi optare per una delle storiche miscele del mondo della mixology o per una delle creazioni dei bartender. Puoi addirittura chiedere un drink su misura, magari facendoti consigliare dallo staff in merito agli ingredienti da mixare. Insomma, il Royale è un lounge bar di classe con distillati selezionati e premium, dove la filosofia è quella del «chiedi e ti sarà dato».
Cafè Royale - Viale Don Luigi Sturzo, 43 - Carpenedo (Ve). Tel: 3200439973

A Mestre, anche per un bacaro tour 

Nella corte mestrina, la bevuta con birra e vini biodinamici


Negli ultimi tempi La Torre – nata come birreria artigianale ed enoteca perlopiù biologica e biodinamica, oltre che osteria contemporanea – ha notevolmente ampliato la propria cantina con etichette provenienti da piccole realtà lontane dall'industriale, sia italiane sia oltreconfine. Dopotutto, come dicono i due soci titolari, «Il vino è senza il minimo dubbio tra i più bei regali che potevamo ricevere da Madre natura, qui alla Torre facciamo la nostra piccola parte». Dalle 9:00 alle 15:00 (e dalle 17:00 a mezzanotte), la tua bevuta di giorno si consuma tra pinte e calici, all'interno del locale circondato/a da interni di design oppure all'esterno nella corte di Piazzetta Pellicani, che è pure riscaldata dai funghetti. 
Osteria Birreria La Torre - Via Della Torre, 12/14 - Mestre (Ve). Tel: 3911217949

Nel nutritional cafè, la bevuta bio che alza l’asticella di ora in ora 


Va Pensiero con la sua filosofia del nutritional cafè è un unicum nel centro cittadino di Mestre. Conosciuto per la colazione e le sue pause pranzo vegetariane e vegane, ha un lato da sommelier e da bartender, con qualche nota da mastro birraio, che opera fin dalla mattina e che non è da sottovalutare. Come nelle centrifughe, l’ingrediente più frequente dei cocktail signature (menu 1, menu 2) è la frutta fresca: rum bianco, succo d'ananas, latte di cocco per una perfetta piña colada. Da Va Pensiero trovi anche il mojito alla liquirizia: il cosiddetto dark mojito. Se i drink sono un po’ troppo forti per la tua bevuta di giorno, sappi che tra i vini non mancano il Valpolicella Ripasso, il Ribolla gialla, il Franciacorta. La logica del locale è sempre la stessa: bio, veg, stagionale.
Va Pensiero Nutrition Cafè - Calle Giovanni Legrenzi, 11 - Mestre (Ve). Tel: 3246271311

Nel bistrot della movida mestrina, la bevuta con i gin d’autore


Durante le feste natalizie, il protagonista delle miscele è il Petit Xmas. Gli ingredienti sono segreti, rivelati solo al momento dell’ordinazione, ma di una cosa puoi star sicuro/a: il gin è uno di questi. Quale delle centinaia di gin del Petit Bistrot non è dato sapere, a meno che tu non sia curioso/a di provarlo. Questo bistrot è piccolo solo nel nome, data la metratura e la lunghezza della carta dei drink, perlopiù a base di millemila varietà di bacche di ginepro, miscelate sapientemente con erbe e/o spezie e poi servite al tavolo in bicchieri a dir poco fotogenici. Ci sono i cocktail tematici, gli stagionali come il Profumi d'autunno con cialde di cristallo ai frutti di bosco, quelli dedicati alle serie tv e quelli studiati ad hoc per ogni segno zodiacale. Se hai bisogno di qualcosa di forte, la tua bevuta di giorno inizia qui dalle 11:00 a mezzanotte. 
Petit Bistrot. Piazza Erminio Ferretto, 7 - Mestre (Ve). Tel: 3314427605

Nella corte di chi sa ridere, la bevuta con la birretta tattica 


Vogliamo iniziare con un po’ di follia e di gioia questo 2022? Di nome e di fatto, Ca' di Màt non si prende mai troppo seriamente, tranne quando, rendendosi conto che i matti mestrini erano troppi per servirli tutti, ha aperto la Corte dei Matti all’M9. Qui la spensieratezza è all'ordine del giorno e il viaggio tra birre alla spina e birre in bottiglie sfocia facilmente in un viaggio nell’ubriachezza: quella non esagerata, non pericolosa e non molesta. Dalle 8:00 della mattina, questo è un «place to be(er)»: un posto dove stare bene (to be) e un posto dove bere buona birra (beer), ma anche qualche tradizionale cocktail, se vuoi alzare l’asticella alcolica in un luogo informale e alla mano dove sentirti a tuo agio e liberare la mente.
Ca’ Di Màt. Via Brenta Vecchia, 33 / Via Antonio Olivi, 38 - Mestre (Ve). Tel: 3494594160

Nella cicchetteria, la bevuta con etichette e cocktail super 


Dall’esperienza decennale da executive a Venezia, è nato Suber: una cicchetteria che sa come trattare il pesce. Ancora ricordo il miniburger in crosta di pane integrale con baccalà, ma noi vogliamo bere e capire dove farlo fin dalla mattina, quindi torniamo al nostro day drinking. Da Suber, a mano a mano che scorrono le ore, si passa dalle birre in bottiglia, anche artigianali, ai vini (rossi, bianchi fermi e bollicine, tra cui prosecchi come il mio amato Col Vettoraz), per concludere con qualche cocktail, come il caipiroska alla fragola. Qui la hierba buena, la menta cubana, viene coltivata direttamente nel locale. Si chiama Suber, ma per me, con la sua terrazza in viale Garibaldi, è super. 
Suber. Viale Giuseppe Garibaldi, 91 - Mestre (Ve). Tel: 3387759067

Nel bistrot letterario, la bevuta con il calice rilassante 


Ci sono luoghi dove il tempo sembra fermarsi: realtà parallele in cui rilassarsi e lasciarsi alle spalle lavoro, doveri, preoccupazioni, incombenze. Per me, il Bistrot della libreria Feltrinelli è sempre stato uno di questi luoghi. Circondata dai libri e dalle bottiglie a vista, tra poster di celebri personaggi del mondo della cultura e dello spettacolo, mi sono spesso abbandonata a uno spritz o a un calice, anche da sola, in uno dei comodi tavolini all’interno della libreria oppure nella terrazza coperta all’esterno, con vista su Piazza XXVII Ottobre.
Bistrot Feltrinelli. Centro Le Barche in Piazza XXVII Ottobre, 1 - Mestre (Ve). Tel: 041957254


Foto interne dalle pagine Facebook dei rispettivi locali
Foto di copertina di Chiara Rigato per La Piazza Bistrot

  • APERITIVI MEMORABILI
  • BERE BENE

scritto da:

Giulia Cescon

Ho un superpotere: mi circondo di ritardatari cronici pur essendo sempre in anticipo. Amo il lunedì, non mi piace la birra e mi sveglio sempre dopo il primo squillo di sveglia. La normalità è sopravvalutata.

IN QUESTO ARTICOLO
POTREBBE INTERESSARTI:

Panettoni artigianali da menzione d'onore per questo Natale 2022

Il dolce di Natale per antonomasia, con o senza canditi, alto o basso, con cioccolato, fichi. Quelli che hanno trionfato a Re Panettone.

LEGGI.
×