Plateatici e terrazze in modalità on: ecco dove pranzare all’aperto a Castelfranco

Pubblicato il 3 maggio 2021

Plateatici e terrazze in modalità on: ecco dove pranzare all’aperto a Castelfranco

Una cosa ormai è chiara, non c’è meteo pessimistico che tenga: la gente ha voglia di spegnere i fornelli e di mettersi con i piedi sotto la tavola di un bel ristorante. Ritrovare quella piacevole sensazione di essere serviti e riveriti fa affrontare con coraggio anche le tiepide temperature di questa primavera ballerina. Pranzare all’aperto pur di pranzare fuori vince sull’ennesimo pranzo tra le pareti domestiche anche nell’uggiosa Pianura Padana. A Castelfranco Veneto la storia dei pranzi all’aperto ha costretto i ristoratori a schierare l’artiglieria pesante in anticipo sulla stagione e a predisporre terrazze e plateatici per i clienti più che mai famelici. Io sono tra questi. Giubbino alla mano, mi avventuro tra i ristoranti di Castelfranco dove è possibile pranzare all’aperto. E perché no, magari poi mi fermo in centro a Treviso per un aperitivo. Vieni con me?

Pranzo all’aperto con la tradizione

Per un pranzo all’aperto all’insegna della tradizione non posso che prenotare un tavolo Alla Torre. Il ristorante propone la classica cucina trevigiana all’interno di un ambiente di stampo medievale; si trova, infatti, tra le mura, accanto alla Torre dell’Orologio. La terrazza all’aperto dà sul centro di Castelfranco, offrendo una vista suggestiva oltre che una cucina autentica, basata sull’utilizzo di primizie e prodotti del territorio; non a caso il piatto che va per la maggiore è la pasta e fagioli. Ma il menu non disdegna divagazioni gourmet, come le tagliatelle nere capesante e asparagi. Menzione doverosa alla pizza e alle cento proposte in menu.
Alla Torre, Piazza XXIV Maggio 2/4, Castelfranco – tel: 0423495445

Pranzo all’aperto con la cucina creativa

Se cerchi una cucina alternativa, da Alchimista Bistrot e Mescole trovi “pane” per i tuoi denti. Il locale ama la contaminazione e creare piatti sempre nuovi, in netto contrasto con il contesto in cui sorge, all’interno di uno dei palazzi più antichi della città. Qui Giappone e Italia si incontrano, facendo il giro per l’America. Così in menu puoi trovare i tacos di riso al sesamo con tartare di sorana, uovo alla soya, carote marinate e salsa al miele, oppure i burger Italian style, come il Bollito Burger, con bollito alla veneta, crema di gorgonzola e parmigiano, radicchio e maionese al rafano. Alchimista propone la sua cucina curiosa e gourmet nel terrazzino estivo.
Alchimista, Corso XXIX Aprile, 15, Castelfranco – tel: 0423738052 | 3355335707 (whatsapp)

Pranzo all’aperto con la cucina veneta innovativa

La piccola terrazza fronte cucina di Feva, il ristorante moderno a pochi passi dalle mura medievali, è pronta a ospitare pranzi (e cene) stellati all’aria aperta. Il locale, infatti, ha riconfermato anche quest’anno la prima stella Michelin ottenuta nel 2015. La cucina tradizionale, qui, si alza di livello, pur rimanendo ancorata ai sapori semplici del territorio reinterpretati con un approccio creativo. Così la terra incontra il mare in uno dei piatti forti della scorsa primavera, Laguna e legumi, a base di crudo di cannocchie, fagioli al nero, seppie, lardo e crescione; oppure nelle tagliatelle asparagi e vongole. E quest’anno che cosa si sarà inventato di nuovo lo chef Nicola Dinato?
Feva, Borgo Treviso, 62, Castelfranco – tel: 0423197565

Pranzo all’aperto per accompagnare i cocktail

Sazi, ebbri ed euforici all’idea di riaprire con un menu in continua evoluzione. Questo il claim di Castelli in Aria, bistrot, ristorante, wine&cocktail bar a pochi passi da Piazza Giorgione. Dato che bere a stomaco vuoto non è proprio cosa, soprattutto ora che il nostro fisico è fuori forma, il locale offre un menu completo dall’aperitivo al dopocena (ridotto), passando per sfiziosi brunch con proposte dolci e salate nel weekend. Tra le tapas colpisce lo steccogambero panato al corn flakes glassato in salsa agrodolce, mentre tra i piatti principali c’è il filetto di bue con salsa al porto, patate e asparagi: roba da veri foodie.
Il locale è aperto dal lunedì al venerdì dalle 18.00 alle 22.00, il sabato e la domenica dalle 11.00 alle 22.00.
Castelli in Aria, Via Romanina, 14, Castelfranco – tel:  04231902235

Pranzo all’aperto con la pizza

Anche se la pizza è una certezza del delivery, mangiarla in pizzeria è tutta un’altra storia. La vera rivoluzione è farlo a pranzo. La pizza del Mandrillo di Castelfranco è la classica battuta, realizzata con tre tipologie di farine, 00, integrale e al kamut, sottile e croccante. Sopra? Ingredienti freschi e con una predilezione per gli ingredienti della zona. Il ristorante-pizzeria è dotato di un’ampia terrazza estiva che guarda su piazza Giorgione. Ma lo spettacolo ce l’hai anche e soprattutto servito sul piatto, specie se scegli la Varadero, con pomodoro, bufala e cotto alla brace, tra le pizze più gettonate.
Mandrillo, Vicolo Montebelluna, 34, Castelfranco – tel: 0423737761

Pranzo all’aperto con i cicchetti

Vinello, stuzzichino e la giornata decolla. Lo sa bene Corten, l’enoteca dove aperitivo fa rima con cicchetto. Qui l’happy hour, diurno o serale, si fa con i vini in mescita abbinati alle proposte della cucina. Le mozzarelle in carrozza, ad esempio, si sposano a meraviglia con il Fiano di Avellino, bianco nobile e dotato di corpo e sapidità; oppure le polpette al radicchio, consigliatissime se stai sorseggiando un calice di Ribolla. Ma sul fronte cicchetti il locale fa sul serio: paninetti con il vitello tonnato, arancini di mare con pesce spada, gamberetti e salmone, cestini vegetariani di patate e piselli, per un aperitivo che fa presto a diventare un vero e proprio pasto.
Aperti dal lunedì al venerdì dalle 17.00 alle 22.00, il sabato e la domenica dalle 10.30 alle 22.00.
Corten, Via Preti, 2, Castelfranco – tel: 0423492038

Pranzo all’aperto al caffè gourmet

Tavola apparecchiata all’aria aperta anche da Fraccaro Caffè, dove la parola “caffè” è riduttiva. Il locale, infatti, è uno spazio gourmet aperto dalla colazione all’aperitivo. La mattina non puoi fare a meno di provare la Bio Brioche Fraccaro, magari riempita con il gelato artigianale; per spezzare la fame, panini farciti e pizza in pala preparata con lievito madre e dai gusti assortiti; per pranzo la pasta fresca di giornata fatta a mano oppure piatti vegani e vegetariani; e infine golosi stuzzichini per l’happy hour. Tutto realizzato con prodotti del territorio.
Il locale è aperto dalle 6.00 alle 20.00.
Fraccaro Caffè, Via Circonvallazione Ovest, 25/27, Castelfranco – tel: 04231904493

Pranzo all’aperto con la carne alla griglia

Griglie roventi, di nuovo e in tempo per l’estate da Veneto Cable Grill House, il ristorante con tanto di veranda e terrazzo all’aperto affacciato sul lago privato di Boscalto che sorge nel contesto sportivo del Veneto Cable Park di Resana. La specialità della casa è la carne alla griglia, ma il menu è ricco di altre frizzanti proposte come gli hamburger, i fritti e il galletto Vallespluga speziato, marinato e servito con le patate. Ma tra i piatti forte ci sono la fiorentina e la costata. Da bere la birra, rigorosamente in lattina – mood grigliatina easy bordo piscina –, di provenienza spagnola, danese e britannica.
Veneto Cable Grill House, Via Boscalto, 63, Resana, Treviso – tel: 3282289478

I ristornati di Castelfranco si sono dati da fare per farsi trovare preparati di fronte all’ondata di clienti affamati. Anche con il termometro a ribasso, infatti, pranzare fuori, “fuori” nel vero senso della parola, è proprio quello di cui abbiamo bisogno per riprenderci un po’ di quella socialità dimenticata in attesa di passeggiare per Jesolo con un bel gelato in mano e l’estate in tasca. Nel frattempo godiamoci la città.

Foto di copertina di Mandrillo courtesy del locale.
Foto di Alla Torre di Simone Colusso per 2night.
Altre foto interne dalle pagine Facebook dei locali.
 

  • PRANZO
  • RISTORANTI E PIATTI TIPICI
  • MANGIARE ALL'APERTO

scritto da:

Annalisa Toniolo

Abitudinaria e noiosa, a tratti eccentrica e briosa: bipolare, forse. Quella dell’aperitivo delle 18.30 spaccate nel solito posto, ma anche quella che, nel cenare due volte nello stesso locale, ci vede un’occasione sprecata. A dieta, sempre, ma solo dal lunedì al venerdì.

IN QUESTO ARTICOLO
POTREBBE INTERESSARTI:

​Presentata la guida Bar d’Italia 2022 de il Gambero Rosso: tre nuovi ingressi tra le Tre Tazzine e i Tre Chicchi

Un’edizione che incentiva e premia un approccio sempre più improntato alla qualità assoluta.

LEGGI.
×