Vacanze finite: 7 locali di Treviso da provare subito

Pubblicato il 21 settembre 2021

Vacanze finite: 7 locali di Treviso da provare subito

È ufficiale, le vacanze sono finite per tutti, anche per i ritardatari che vanno in ferie a settembre “perché il tempo è più bello”, dicono. Rieccoci in città, a Treviso, centro che ha tanto da dire dal punto di vista sia culinario sia culturale. L’estate ha portato non solo il caldo e le belle giornate di sole, ma anche qualche novità nel panorama enogastronomico di Treviso centro e un po’ più in là. Ora che il caldo sta lentamente passando il testimone alle miti giornate autunnali, l’afa se ne va, ma i nuovi locali restano, pronti per esibire le loro specialità, nel piatto e nel bicchiere. L’unica gioia che ci rimane è quella di provarli tutti. Ecco, allora, 7 locali di Treviso dove andare per la prima volta o ritornare con il fresco dopo le vacanze per movimentare la solita routine.

In centro

Menu partenopeo

I colori che ricordano il mare, le maioliche decorate a mano in stile tipicamente partenopeo, i profumi e i sapori che sanno di veracità, è fatta di questo l’anima di Al.Ma, il primo bistrot di Treviso a servire una cucina napoletana in tutte le sue sfaccettature di gusto. Ma un gusto autentico passa attraverso la provenienza delle materie prime, che qui vengono direttamente dalla Campania e sono perlopiù presidi Slow Food. Oppure troviamo il pomodoro del Piennolo D.O.P. e la provola di bufala fresca utilizzati per la preparazione della parmigiana di melanzane, ideale anche per i vegetariani. Citazione dovuta alla mozzarella in carrozza, un’altra cosa rispetto a quella veneta, filante e realizzata con il pane fatto in casa. Se ami i dolci, sei nel posto giusto (o sbagliato, dipende se sei a dieta); dalla caprese al cioccolato alla pastiera napoletana accompagnate da un bicchierino di olivoncino, ottenuto dall’infusione delle foglie di ulivo di Anacapri e dalle bucce fresche di limone.
AL.MA – Bistrot, Via Inferiore, 34, Treviso – tel: 04221343290

Cicchetto + americano

Non c’è Treviso senza Tocai, la storica osteria del centro ritornata agli antichi splendori dopo la recente rispolverata. Un locale adatto a tutti, dove sentirsi a proprio agio dalla colazione al dopocena. Ma, da buona osteria veneta, dà il meglio di sé con l’aperitivo. La cicchetteria assortita propone crostini di pane al latte con salumi regionali, formaggi e verdure sott’olio e in agrodolce; oppure i taglieri, nella versione small o large, extra large. In alternativa, i fritti, ad esempio le polpettine di melanzane e mozzarella filante o i minia-rancini di riso ripieni al pomodoro, mozzarella e piselli, preparati espressi – caratteristica degna di nota. Hai già letto la drink list? Un omaggio all’Americano; ogni aperitivo è contrassegnato da un mestiere che ne descrive le caratteristiche: il Farmacista, ad esempio, è morbido e coccoloso, il Droghiere, invece, speziato e intrigante. La carta dei vini spazia tra le referenze del territorio (e un po’ più in là).
Osteria Tocai, Piazzetta dei Lombardi, 1, Treviso – tel: 0422422321

Etnico all’italiana

Un gustosissimo groviglio di piatti è all’ordine del giorno al ristorante Matassa, a Treviso, nel Quartiere latino, dove la tradizione intercetta le ricette di Paesi lontani per valicare i confini del gusto. Il Rainbow Naan, ad esempio, il panino realizzato con pane indiano, salmone norvegese, guacamole messicana e pomodorini ciliegini italiani, è il nuovo piatto etnico nel menu; tra le proposte anche il Polpo-sition, i Gyoza alla Superba – ravioli giapponesi su pesto freddo di spinacio con gamberi, pane carasau e grattugiata di scorza di limone – e la Frisella Asiatica, per un viaggio culinario tra i sapori del mondo. Il filo conduttore di tutti i piatti è la cucina italiana, che unisce armoniosamente tradizioni gastronomiche tra loro diversissime.
Matassa, Piazza del Quartiere Latino, 16, Treviso – tel: 3498678845

(Nuova) Italia nel piatto

In centro a Treviso c’è un posto dove l’arte del bere e il piacere del mangiare si uniscono per farti vivere momenti da vero gourmand, lo Shiraz. Dietro al bancone un’ampia e diversificata scelta di gin, a tavola proposte nuove e i piatti della tradizione rivisitati, si veda il baccalà mantecato artigianale con sarde e gamberi in saor, rivisitato dallo chef. I primi piatti, italianissimi, fanno venire l’acquolina in bocca: gli spaghetti alla Gricia e con gamberoni, pomodoro e basilico, i rigatoni all’amatriciana e con zucchine e provolone. Sia mai che si dica che qui si beve solo!
Shiraz Wine Bistrot, Via del Municipio, 26 – tel: 0422542664                                              

Vinello “da schei”

Quando buona cucina e tradizione si incontrano, a Treviso, non puoi che essere capitato in una tipica osteria veneta. L’Osteria al Canevon, nuova nella forma, storica nei contenuti, propone piatti perlopiù di pesce, anche crudo, in un contesto che non ha niente di meno rispetto a un ristorante, anzi. La lista dei vini in mescita – non i soliti vini – è bella lunga; tra le referenze c’è niente di meno del Bolgheri Sassicaia, vino IGT prodotto nella provincia di Livorno; oppure il pinot nero di Borgogna, che con il tartufo si sposa divinamente.
Osteria al Canevon, Piazza San Vito, 13 – tel: 0422579746

Fuori dal centro

Pizza “contemporanea” + gin

Da Iconico Pizza e Cucina, alle porte di Treviso, la pizza è un’icona contemporanea di stile. Realizzata con un impasto ad alta lievitazione di farine selezionate e soggetto a doppia lievitazione, viene cotta prima al vapore e poi in forno, per una maggiore fragranza. Croccante fuori e morbida dentro, da provare insieme alla selezione di cocktail a base di gin. A ogni pizza, infatti, è stato assegnato un gin, per un’esperienza di food pairing creativa e ricca di sapori. Chi avrebbe mai pensato di abbinare la pizza con il girello di vitello cotto a bassa temperatura, la salsa tonnata, i frutti di cappero e i pomodorini confit con un Hendrick’s dal sapore rotondo ed equilibrato, con sentori di cetriolo e di rosa?
Iconico Pizza e Cucina, Via Terraglio, 31, Treviso – tel: 0422053426

Di tutto un po’, a tutte le ore

La novità che non sa del solito, un posto per tutti i momenti della giornata; Mistrò è il nuovo locale di Casier, appena fuori Treviso, nato da poco e già destinato a lasciare il segno per la varietà delle proposte, dalla colazione all’aperitivo serale. Antipasto con tartare di gamberi di Sicilia al limone di Sorrento e pancake salati; primo con gnocchi alle tre ricotte e cannella; secondo con filetto di salmone speziato in crosta di mais. Per tutti i clienti attenti alla linea c’è il menu fit, con pasta integrale al pomodoro, petto di pollo e macedonia. Una location elegante ed esclusiva con terrazza esterna adatta a tutti i tipi di ricorrenza.
Mistrò, Viale Ippolito Pindemonte, 21, Casier, Treviso – tel: 04221281682

Se i locali novità di Treviso ti hanno fatto venire l’acquolina in bocca, ti consiglio di fare un giro anche in provincia e di provare i locali di Castelfranco dove goderti la serata dall’aperitivo al dopocena. Annoiarsi e stare a stecchetto non è certo roba da trevigiani.

Foto di copertina dalla pagina Facebook di Tocai
Foto interne dalle pagine Facebook dei locali citati

  • RISTORANTI E PIATTI TIPICI

scritto da:

Annalisa Toniolo

Abitudinaria e noiosa, a tratti eccentrica e briosa: bipolare, forse. Quella dell’aperitivo delle 18.30 spaccate nel solito posto, ma anche quella che, nel cenare due volte nello stesso locale, ci vede un’occasione sprecata. A dieta, sempre, ma solo dal lunedì al venerdì.

IN QUESTO ARTICOLO
POTREBBE INTERESSARTI:

Panettone World Championship a Host Milano, ecco chi ha vinto

Una competizione che nasce con l'obiettivo di far conoscere l'eccellenza a livello internazionale del Panettone artigianale mettendo a confronto le diverse culture di chi produce questo dolce partendo esclusivamente dal lievito madre.

LEGGI.
×