Treviso tra arte, storia e cucina: tutto quello che devi assaggiare in 12 ore

Pubblicato il 9 agosto 2021

Treviso tra arte, storia e cucina: tutto quello che devi assaggiare in 12 ore

Quando pensi a Treviso, pensi alle sue solide mura, al Duomo e a Piazza dei Signori. Ma te l’ha mai detto nessuno che le mura risalgono a più di cinquecento anni fa, che il Duomo nasce come tempio paleocristiano e che Piazza dei Signori deve il suo nome agli edifici della Signoria trevigiana eretti proprio lì? Non solo a Venezia puoi godere di location pazzesche che ti mostrano la città sotto una veste inedita. Anche la piccola e a tratti pittoresca Treviso, infatti, ha una lunga storia da raccontare che si insedia nelle vie cittadine e intercetta l’arte e la cucina. La storia, infatti, parte proprio dal piatto.
Ci sono locali, a Treviso, che raccontano un pezzo di storia della città, altri che, invece, si contraddistinguono per le loro proposte moderne in un ambiente dallo spiccato senso artistico e, infine, realtà importate che ti fanno viaggiare altrove almeno con il gusto. Oggi ti porto a spasso per il capoluogo. Mettiti comodo, come in uno di quegli autobus scoperti per turisti; fai l’ospite e io ti faccio da Cicerone.
Ecco i locali di Treviso dove assaggiare un pezzo di storia, un po’ di arte e tanto buon cibo.

A Treviso per la colazione

Quello letterario

Un piccolo angolo di storicità è il Crich Corner, in via Barberia. Il locale perpetua la tradizione del bisco-ciocco-caffè-letterario, proponendosi come locale raffinato e unico dal 1870; l’ambiente è culturalmente interessante; le pareti sono tappezzate di foto old style che ricalcano i primi passi dell’azienda Chrich e vengono servite le due bevande coloniali per eccellenza, il caffè e la cioccolata. Per colazione puoi scegliere tra brioches artigianali, biscottini burro e vaniglia, torte del giorno, yogurt, centrifughe, smoothies e caffè monorigini. Da provare il cioccolato artigianale firmato dal Maestro Giulio Vacilotto.
Crich Corner, Via Barberia, 23, Treviso – tel: 0422582044

Quello fiabesco

Lo stile vivace e originale del locale che guarda su uno degli scorci più belli di Treviso fa del Malvasia un posto dove domina l’atmosfera da favola. Al posto delle sedie, tronchi di albero; al posto di una monotona parete monotono, muri, soffitto e pavimento decorati con figure fiabesche e colori sgargianti; al posto della solita colazione noiosa, pancake fantasiosi e proposte per un brunch in stile americano. Se fai parte del team “colazione dolce”, non puoi perderti, ad esempio, il porridge con banana e mirtilli o i pancake ricoperti di panna; se, invece, preferisci il salato, allora non puoi fare a meno di provare l’avocado toast o il pancake con la pancetta.
Malvasia, Via Trevisi, 29, Treviso – tel: 3478741443

A Treviso per il pranzo

Quello napoletano

Un salto a Napoli, da Al.Ma Bistrot, per dimostrarti che anche a Treviso i sapori partenopei spaccano. Le materie prime utilizzate nei piatti, preparati nella cucina a vista al centro del locale, sono stagionali e provenienti da piccole aziende familiari che rispettano i tempi di produzione, la terra e gli animali, come si faceva una volta. L’ambiente è moderno ed è giocato sulle tinte del blu e rispecchia il menu, snello ma sublime. Fiori di zucca ripieni con gambero rosso, ricotta di bufala e buccia di limone per antipasto; mezzanelli alla Scarpariello come primo; moscardini alla Luciana per secondo. E poi la pizza fritta e i dolci; obbligatorio assaggiare la pastiera. Non prendere impegni dopo pranzo, il riposino è necessario.
Al.Ma Bistrot, Via Inferiore, 34, Treviso – tel: 04221343290

Quello hawaiano

Se il caldo afoso di Treviso ti fa venire voglia di viaggiare lontano, per pranzo ti porto da Poke Scuse, il ristorante hawaiano in Piazza Duomo che ha aperto punti vendita in tutto il nord Italia. La filosofia del locale si basa sulla volontà di proporre bowl sane ed equilibrate dal punto di vista nutritivo. Le bowl sono completamente componibili, ma la mia preferita rimane la Beach Bowl, con riso integrale, salmone, tonno, avocado, edamame, cavolo rosso, cipollotto verde, sesamo, crispy onion, salsa avocado e spicy maio. La tua, invece?
Poke Scuse, Piazza Duomo, 32, Treviso – tel: 04221483343

A Treviso per l’aperitivo

Quello dell’ombra di vino

Per l’aperitivo ti porto in un pezzo di storia della città, all’Antica Osteria Al Botegon. Storica perché sorge in prossimità di Porta San Tomaso, sulle mura; perché è la prima che dal 1890 accoglie i forestieri con la venetissima “ombra de vin”; perché propone le ricette di una volta e specialità che difficilmente trovi altrove, come i bigoi, i nervetti, le rane fritte, i fiori di acacia e tanto altro. Poi c’è il reparto cicchetteria; un must del “Botte” sono le polpette, di carne, pesce e verdure, accompagnate da un calice di prosecco come si deve o una nutrita lista di etichette selezionate che spaziano dal bianco al rosso, italiani e non. Da provare anche le birre artigianali, speziate e aromatizzate.
Antica Osteria Al Botegon, Viale Burchiellati, 7, Treviso – tel: 0422548345

Quello cinquecentesco

Un locale dallo stile tipicamente retrò che sorge nella corte interna di uno storico palazzo del Cinquecento; un design industrial chic e proposte nuove ma dallo spirito autentico. Questo è Burici, l’easy restaurant e american bar di Treviso dove aperitivo fa rima con americano; sul bancone, infatti, ci sono dozzine di etichette di vermouth tra cui scegliere per creare originali aperitivi come l’Americano Crispy Lime, con bitter, vermouth, ginger beer, selz e praline di cioccolato bianco e al lime; oppure l’Americano Burici, realizzato con la ricetta opera del locale. Una sorpresa per il palato.
Burici, Via Manzoni, 52, Treviso – tel: 3755046785

A Treviso per la cena

Quello old style

In pieno centro storico, davanti alla Loggia dei Cavalieri, sorge Ai Filodrammatici, un locale dal gusto tipicamente retrò dove assaggiare i piatti della tradizione veneta. In menu sia carne che pesce. La faraona in “peverada”, ad esempio, il musetto con polenta, in stagione, la trippa alla parmigiana; oppure il baccalà alla vicentina preparato secondo la ricetta originale, le seppie in umido alla veneziana e le sarde in saor. Mangiare al piano superiore, su tovaglie a quadri e sedie da cucina in legno e in vimini, ti fa fare un tuffo nel passato; a piano terra, invece, l’arredo in stile irlandese ti proietta oltremanica. Per un viaggio temporale e geografico all’insegna del gusto.
Ai Filodrammatici, Via Filodrammatici, 5, Treviso – tel: 0422580011

Quello fuori dal tempo

Eleganza, tradizione e qualità del servizio si incontrano nella cornice fuori dal tempo del ristorante Kimeia – San Parisio, in zona Pescheria. Il locale si trova all’interno di un ex convento, vedi il soffitto a volta e i candelabri a muro. La location, quindi, guarda al passato; la cucina, invece, pur mantenendo saldo il legame con la tradizione, si è rinnovata con proposte particolari, come la tartare di tonno pinna gialla agli agrumi con gel al daiquiri e mango; oppure i tacos con pollo sfilacciato, pomodorini, bacon croccante e miele.
Kimeia – San Parisio, Vicolo Pescheria, 9, Treviso – tel: 0422411111

Questi i locali di Treviso per trascorrere una giornata a tavola con la storia locale e la cultura culinaria nostrana e non. Se, poi, la tua vena turistica è particolarmente in forma quando si tratta di cibo, ti consiglio di fare un giro degli agriturismi più gettonati della Marca trevigiana prima che finisca l’estate. Insomma, dove vai, vai, a Treviso e provincia mangiare sazia anima e corpo!

Foto di copertina dalla pagina Facebook di Al Botegon
Foto interne dalle pagine Facebook dei locali citati

  • VACANZE IN CITTÀ
  • MANGIARE ALL'APERTO

scritto da:

Annalisa Toniolo

Abitudinaria e noiosa, a tratti eccentrica e briosa: bipolare, forse. Quella dell’aperitivo delle 18.30 spaccate nel solito posto, ma anche quella che, nel cenare due volte nello stesso locale, ci vede un’occasione sprecata. A dieta, sempre, ma solo dal lunedì al venerdì.

IN QUESTO ARTICOLO
  • Burici

    Via Alessandro Manzoni 52, Treviso (TV)

  • Al Botegon

    Piazzale Burchiellati 7, Treviso (TV)

POTREBBE INTERESSARTI:

Come sarà la vendemmia? Poca ma buona e con un mercato in forte ripresa

26 milioni gli ettolitri già vendemmiati in Italia e i dati sono incoraggianti. La qualità, soprattutto, è ottima.

LEGGI.
×