La birra la voglio artigianale. A Treviso e dintorni i consigli per andare sul sicuro

Pubblicato il: 29 settembre 2020

La birra la voglio artigianale. A Treviso e dintorni i consigli per andare sul sicuro

Siamo in Veneto, più precisamente nel trevigiano, la terra del vino, del Prosecco, ma di quello buono. Negli ultimi tempi, però, calici e pinte fanno a gara per aggiudicarsi il primato sulle nostre tavole. La birra si sta facendo sempre più strada, guadagnando proseliti non solo a cena, in abbinata con la pizza, ma anche a orario aperitivo, come valida alternativa allo spritz. Di conseguenza è aumentato anche l’interesse intorno alla bevanda, tant’è che sempre più neo-appassionati si dedicano allo studio preciso del listino per scegliere la birra giusta; vanno di moda, oggi, le birre artigianali, pima fenomeno elitario di pochissime birrerie specializzate, ovvero quelle birre prodotte da piccoli birrifici indipendenti, non pastorizzate né microfiltrate. Ammetto che questo linguaggio mi è oscuro, perciò ho chiesto consiglio al mio amico bevitore seriale di birra per sapere dove andare a bere una birra artigianale a norma di legge a Treviso e dintorni. Mi ha risposto quanto segue. Ecco, allora, dove bere birra artigianale a Treviso e provincia senza pentirsi di aver trascurato il buon vecchio Prosecco.

In centro a Treviso


In centro a Treviso vai sul sicuro se scegli Ottosensi, la birreria-cicchetteria specializzata oggi più di ieri in birre artigianali, con un impianto di spillatura all’ultimo grido. Tra i Paesi produttori puoi trovare la Scozia, l’Inghilterra e il Belgio, ma la riapertura post vacanze ha portato una ventata di novità dietro al bancone, con etichette inedite. Birre artigianali di pregio da accompagnare a golosi cicchetti creativi, come il crostino con salmone e dattero, all’interno di un ambiente in stile anglosassone.
Ottosensi, Via Gualpertino da Coderta, 45, Treviso – tel: 3891396373 (in foto) 

Altra garanzia, a Treviso, è il Colonial Inn, che, oltre al locale in centro, conta una sede anche a Silea. Gli hamburger sono il suo cavallo di battaglia, meglio se serviti con una pinta di birra dissetante. Le birre artigianali sono etichettate Hibu, realizzate con soli quattro ingredienti, acqua, malto d’orzo, luppolo e lievito, ma ognuna di quelle selezionate del birrificio nasconde note talvolta speziate, talvolta floreali, talvolta agrumate.
Colonial Inn, Via Avogari, 25, Treviso – tel: 04221726722

Se sei un vero birrofilo, ti consiglio di provare La Birretteria, sempre in centro a Treviso. Il nome rispecchia l’essenza del locale, dove la birra è protagonista indiscussa, anche delle proposte food – ad esempio nel panino con la porchetta trevigiana e la senape alla birra. Tante le referenze artigianali, tra cui la nuova arrivata, del Birrificio dei Castelli, la Brevis Furor, con un retrogusto di frutta esotica, passion fruit, papaya e pesca, o la Palmares, terza classificata al concorso Birra dell’anno nel 2017, solo per citarne un paio e farti venire sete.
La Birretteria, Borgo Mazzini, 39, Treviso – tel: 3349578942

A Nord: alle porte di Treviso


Se ti lasci le mura di Treviso alle spalle e ti muovi verso su, spiccano, per la birra buona, il The Wishing Wells e il Nasty Boys, due locali che hanno in comune la passione per la musica. Entrambi, infatti, ospitano regolarmente eventi live.
Il primo è anche steak house e, insieme agli hamburger homemade, serve una selezione di birre da tutto il mondo, alla spina o in bottiglia. Tra i birrifici fornitori ci sono il Birrificio del Doge, il Birrificio Renton, il Cane di Guerra e tanti altri, per offrire alla clientela una vasta scelta.
Il secondo, invece, è il classico saloon americano in stile western, dove non è raro imbattersi in un concerto rock o in uno spettacolo di burlesque. A rendere completa una serata al locale ci pensano le birre, rigorosamente artigianali, e la tequila, che scorre a fiumi.
The Wishing Wells, Viale della Repubblica, 156, Treviso – tel: 04221520267 (in foto)
Nasty Boys, Via Pellicciaio, 4, Treviso – tel: 0422443376

A Sud di Treviso: Preganziol e Mogliano


Altro giro, altro pub dall’inconfondibile stile irlandese, con interni in legno e birre a gogo. Il Lune Blanche di Preganziol risponde a tutte le esigenze dei bevitori più accaniti: dieci sono le referenze fisse e una a rotazione; particolare attenzione è riposta sulle birre belghe, tra cui la pregiata Affligem Cuvée Natalis, e sulle tedesche. Ultime, ma non certo per importanza, meritano di essere provate le birre artigianali di microbirrificio, che rendono completa l’ampia selezione.
Lune Blanche, Via Aldo Moro, 4, Preganziol (Treviso) – tel: 0422491452 (in foto)

Particolari e ricercate, è questa la filosofia delle birre de La Lampada, il pub con cucina di Mogliano Veneto. Quattro le birre alla spina, due tedesche, una scozzese e una belga; di più le etichette in bottiglia, perlopiù provenienti dal Belgio, tra cui l’artigianale Blanche du Namur, delicata ed elegante. Ma a stupire sono le birre a caduta o a pompa, periodicamente proposte dal pub e selezionate tra le migliori birre artigianali non pastorizzate.
La Lampada, Largo San Marco, 4, Mogliano Veneto (Treviso) – tel: 0415905088 

Rimaniamo a Mogliano, ma spostiamoci all’Helmut, il pub recentemente rinnovato che ha fatto della birra un fiore all’occhiello. I gestori, appassionati dell’arte birraia, curano maniacalmente la selezione delle birre, riponendo particolare attenzione a quelle artigianali provenienti da birrifici di tutto il mondo. Su quattordici spine, otto sono dedicate alle birre artigianali, in continua rotazione, anche spinate a pompa. La Elda, una blanche profumata e fresca, ad esempio, è stata realizzata dal locale in collaborazione con il birrificio Renton. Un plauso anche agli hamburger, che qui certo non scherzano.
Helmut, Via Olme, 37, Mogliano Veneto (Treviso) – tel: 0415905441

A Ovest di Treviso: Paese, Quinto e Zero Branco


La birra artigianale a km 0 è presto servita da Birr’è, l’agribirrificio di Paese, birreria e bottega insieme. Complice la passione del titolare Marco, che ha investito impegno, studio e lavoro nel mondo della birra, nel 2018 sono nate le birre agricole, realizzate con materie prime coltivate direttamente dal produttore; ma qui queste birre hanno un tocco in più, perché contengono estratti di fiori edibili che conferiscono sapori e profumi nuovi a una base già di tutto rispetto. Accanto alla Helios, con il girasole, alla Primus, con la primula, e alla Circus, con miele millefiori, si possono assaggiare i particolarissimi agricicchetti, che seguono la filosofia delle birre, e, quindi, sono realizzati con prodotti homemade. Che dire poi della location? Oltre all’ampio giardino esterno, gli interni sono abbelliti dalla presenza di fiori in un ambiente informale, semplice e conviviale, proprio le stesse sensazioni che ti lasciano in bocca le sue birre.
Agribirrificio Birr’è, Via Trieste, 117, Paese (Treviso) – tel: 3486659393

A Quinto di Treviso, invece, trovi l’Outsider, un pub “fuori” dal comune, perché mette insieme la passione certificata per la birra – è un Guiness Pub riconosciuto – con quella per la carne e la cucina creativa. Le birre sono sempre diverse, grazie a un meccanismo di rotazione costante, che vede affiancate referenze artigianali, come la Acorn o la Red Willow, e grandi etichette che rendono il locale all’altezza di un vero pub irlandese a due passi da Treviso.
Outsider, Via Cassiano, 72, Quinto di Treviso – tel: 3475751988

La famiglia del Birrificio del Doge, nel 2015, si è allargata con la nascita del pub La Lanterna del Doge, a Sant’Alberto, alle porte di Zero Branco. L’atmosfera che si respira al locale è conviviale, sarà per i caldi arredi in legno o per la vasta scelta di birre che ti fa venire voglia di assaggiarle tutte, con inevitabile perdita dei freni inibitori. Al banco ci sono dieci spine e a dominare sono le birre artigianali del birrificio. Ma non mancano le birre artigianali provenienti da tutto il mondo, per accompagnare una cena a base di hamburger e snack tipica da pub.
La Lanterna del Doge, Via Tiveron, 28, Sant’Alberto (Treviso) – tel: 3279820570

A est di Treviso: Silea e Roncade


Da una parte il cinema, dall’altra l’ansa del Sile; a Silea puoi trovare la birreria San José, specializzata in carne alla griglia e, soprattutto, birre artigianali. Al bancone si possono contare ventiquattro spine di birra, ognuna spillata in modo diverso a seconda del Paese d’origine, per mantenerne le caratteristiche di compattezza, schiuma e frizzantezza. Ruotano in continuazione, di modo che il cliente possa sempre essere sorpreso da qualche novità. Ci sono, tra l’altro, anche birre gluten free o biologiche garantite, come la Zwickl Stiegl-Paracelsus, austriaca.
Birreria San José, Via del Porto, 14, Silea (Treviso) – tel: 0422362413

Se hai voglia di una serata con gli amici in un posto semplice, dove si respira l’aria americana della tavola calda, allora Ink Pub, a Roncade, fa proprio il caso tuo. Puoi accomodarti su uno dei divanetti a strisce bianche e rosse e scegliere tra le birre artigianali in listino, provenienti da birrifici italiani, come il Lucky Brews e il Labi, entrambi del vicentino, o internazionali, dall’America alla Slovenia, passando per l’Inghilterra. Inoltre puoi accompagnare la birra con le proposte della cucina, perlopiù snack.
Ink Pub, Via Montello, 4, Roncade (Treviso) – tel: 3473292668 (in foto)


Foto di copertina dalla pagina Facebook di Birr'è
Foto interne dalle pagine Facebook di Ottosensi, The Wishing Wells, Lune Blanche, Birr'è e Ink Pub

 

  • BERE BENE
IN QUESTO ARTICOLO
×