Ecco i dolci da comprare per restaurare il Duomo di Milano

Pubblicato il 11 ottobre 2021 alle 16:37

Ecco i dolci da comprare per restaurare il Duomo di Milano

Dai Baci di Cracco ai Biscotti di Milano, fino al torrone di Ratanà. Tre dolci di “raccolta fondi” a firma Cracco, Battisti e Fusto.

La Veneranda Fabbrica, storico ente preposto alla conservazione e valorizzazione della Cattedrale di Milano, si è affidata a Carlo Cracco, Gianluca Fusto e Cesare Battisti per portare a completamento i lavori di restauro della guglia maggiore, l'organo e gli elementi architettonici della cattedrale.

Il progetto si chiama "Gusto del Duomo", come spiega corriere.it, e i tre chef hanno creato delle delizie rivisitando i dolci tradizionali e usando ingredienti tipici milanesi. In particolare Cesare Battisti propone il "Torrone di Ratanà" rivisitato con riso soffiato e zafferano in pistilli, Carlo Cracco presenta invece 6 nuovi gusti per i suoi "Baci di Cracco", infine Gianluca Fusto rivisita i "Biscotti di Milano" con farina di riso e zafferano.

Serve dirlo? L’acquisto perfetto per una cesta di Natale molto chic, magari da accompagnare al Panettone Day. Le opere d'arte create dai tre Chef saranno in vendita sul sito e nello shop del Duomo come strenne natalizie.


Foto dalla pagina Facebook del Duomo di Milano

  • NOTIZIE

scritto da:

Maggie Ferrari

I miei ricci parlano per me. Scatenata e bizzarra la notte, frenetica e in carriera di giorno. Toglietemi tutto ma non i miei apericena in centro e la malinconia del weekend, quando mi manca Milano.

POTREBBE INTERESSARTI:

​Baritalia 2021, i migliori mixologist d'Italia premiati a Milano

Gran finale al Moebius di Milano per il laboratorio itinerante dedicato alla mixology, ecco i vincitori di questa edizione di BaritaliaLab.

LEGGI.
×