10 ristoranti d’asporto a Firenze: tra quelli navigati e le new entry quali provare

Pubblicato il: 30 ottobre 2020

10 ristoranti d’asporto a Firenze: tra quelli navigati e le new entry quali provare

Con il nuovo Dpcm ci hanno tolto tutto ma non il pranzo fuori e nemmeno la colazione cornetto e cappuccino nel bar di fiducia. La giornata viene dunque scandita dalla colazione, per iniziare bene la mattinata, e dal pranzo, direttamente al ristorante, o take away da ordinare e portare a casa. I locali hanno deciso di far fronte alla situazione d’emergenza, che prevede la chiusura alle 18, attrezzandosi per l’asporto: ecco quali sono i ristoranti di Firenze che sono riusciti a farlo diventare un proprio punto di forza.

Zona Duomo

In un momento storico piuttosto difficile per chi lavora nell’ambito della ristorazione, Peter e Martina hanno deciso di investire sulla loro passione e aprire La Focacceria: nato come locale street-food a due passi dal Duomo. La focaccia può essere gustata dovunque e a qualunque ora e per sostenere questa filosofia è stato attivato il servizio di consegna a domicilio, da aggiungersi alla possibilità di asporto anche dopo le 18. La scelta non è mai scontata, perché viene proposta anche in versione vegana, vegetariana, o dolce con la nutella ed è farcita con ingredienti di stagione che variano sempre, ad esempio quella autunnale col melograno; o la Giotto con crudo di Scarpaccia del Casentino, pomodori secchi e formaggio quark Philadelphia.
La Focacceria. Via Maurizio Bufalini, 31 – Firenze. Tel: 3885881408

Zona Uffizi

L’arepa è un pane venezuelano di forma circolare che viene tagliato a metà e farcito con diversi ingredienti; come l’arepa Dominó con fagioli neri, formaggio e qui l’aggiunta di fette di avocado, infatti la farcitura è personalizzabile. Da L’Areperia si può ordinare sul loro sito e poi andare a ritirare l’ordine al negozio, oppure usare una delle piattaforme di delivery e farsi recapitare a casa propria l’arepa, o una delle specialità qui proposte: i tequeños, simili a un cannolo chiuso, con un impasto di farina di grano fritto e formaggio all’interno; e per i celiaci i piatti in cui viene utilizzata la farina di mais, come nella cachapa una piadina con dentro formaggio e burro.
L’Areperia. Via della Mosca, 1R/3R – Firenze. Tel: 055217358

Zona Arco di San Pierino

Antonio, Gianluca, Roberto e Vincenzo sono i titolari della Trattoria San Pierino, ristorante che sul retro ha un ingresso in via Borgo Pinti adibito a zona per l’asporto. Si può ordinare direttamente quando si arriva al locale, oppure si può prenotare l’ordinazione; l’ultima opzione è consigliata soprattutto per il pollo e le patate arrosto. Tutto il resto viene preparato espresso: dagli antipasti come le schiacciatine e i coccoli con prosciutto e stracchino, ai primi veloci come le tagliatelle al gran ragù toscano, per proseguire con i secondi di pesce o di carne e finire con i dolci per i più golosi.
Trattoria San Pierino. Via dell' Oriuolo, 18R – Firenze. Tel: 0552001225 

Zona San Niccolò

Reinventarsi è la parola d’ordine per sopravvivere in questo periodo. Il Bistrot a Modo Mio c’è riuscito riscoprendosi rosticceria e griglieria: si sceglie dal banco la carne, lo chef Alessio Boddi la cucina al momento, si mangia seduti al tavolo o a casa propria. Tutti i piatti sono alla vecchia maniera, ma con un pizzico di creatività che li rende unici. Dal 30 ottobre si può pranzare qui ogni giorno, nel menu troviamo: tagliere con formaggi, mortadella, prosciutto di parma e di norcia, finocchiona, prosciutto cotto; primi come le lasagne o i cannelloni; secondi come la pluma di maiale (pregiato taglio a forma di piuma, che si ricava tra il lombo e il collo), o in alternativa il maialino morbido e croccante con insalata di cipolle di tropea al cartoccio e patate dolci.
Bistrot a Modo Mio. Via di S. Niccolò, 48r – Firenze. Tel: 0552026854

Zona Piazza Tasso

Per evitare l’abbiocco si può pensare a un pasto leggero e naturale. Al Ramerino il menu è segnato sulla lavagna ogni giorno e consiste in un piatto unico al costo di 10€ formato da 5 assaggi a scelta tra: un cereale integrale, un cereale non integrale, un legume, una verdura cotta e una cruda. Altrimenti si può optare per la zuppa del giorno, torte salate, falafel, preparazioni di pesce come il baccalà mantecato e anche dolci naturali vegan di loro produzione. Per gli stacanovisti è possibile chiamare entro mezzogiorno, andare a ritirare l’ordine e tornare al lavoro senza nemmeno perdere tempo cucinando.
Per la cena d'asporto il ritiro va effettuato dalle 19:30, telefonando almeno mezz'ora prima.
Ramerino. Piazza T. Tasso 3/R. – Firenze. Tel: 055221167

Zona Ponte alla Vittoria

Per trovare piatti casalinghi della cucina tipica toscana un’opzione da considerare è la Gastronomia Ciacco, attiva dal 1975, che prevede un menu che varia ogni giorno. Si tiene conto anche della stagionalità dei prodotti, infatti in questo periodo sono sempre presenti i tagliolini col pregiato tartufo bianco. La pasta fresca viene preparata ogni mattina e tra le specialità ci sono i cannelloni, la ribollita, la polenta con ragù e funghi, il cacciucco, il pesce su ordinazione. Il locale è specializzato nell’asporto per gustare anche a casa propria i piatti della tradizione.
Gastronomia Ciacco. Piazza Gaddi Taddeo, 17 – Firenze. Tel: 055702186

Zona Isolotto

Non è più possibile mangiare al Mangiappone, ma per tutti gli amanti della cucina popolare giapponese è attivo il servizio take away da martedì a sabato dalle 18.30 alle 21.30. I sapori di una cucina casalinga e della vita quotidiana in Giappone, ecco perché qui non troverete il sushi ma vari tipi di onigiri, tipico spuntino composto da una polpetta di riso bianco ripiena; gli udon, pasta giapponese in brodo tradizionale con gamberi fritti o pollo teriyaki; il donburi, che significa “scodella” ed è composta da riso e pesce, carne, verdure, o altri ingredienti lasciati bollire insieme; il curry alla giapponese, con maiale (Katsu-Kare) e crocchette di verdure impanate (Yasai Korokke). 
Mangiappone. Via Starnina, 68 – Firenze. Tel: 055702870

Zona Rifredi

L’asporto non è detto che sia sempre immediato, ci sono dei piatti che vanno pensati, curati, attesi. Da Il Maccheroncino, specializzato nella cucina di pesce, è necessario ordinare almeno un giorno prima perché qui si lavora solo col pescato del giorno. Il nome del locale è legato alla tipica pasta all’uovo delle Marche, regione d’origine dello chef Leonardo, che gestisce il piccolo bistrot assieme alla moglie Debora. Si può anche pranzare direttamente lì scegliendo nel menu alla lavagna tra spaghetti alla tarantina, con cozze e pomodoro, o alla scogliera; tra i secondi un sostanzioso fritto misto, una tagliata di tonno, scampi alla griglia, alici o baccalà fritti.
Il Maccheroncino. Via Reginaldo Giuliani, 43/r – Firenze. Tel: 3887510089

Zona Piazza Dalmazia

Antonella ha deciso di spiccare il volo aprendo Nenè, lo stesso nome con cui la chiamava suo fratello, e ha riscoperto le ricette della propria infanzia aprendo un locale in cui il must è il panzerotto. Tra quelli fritti il Saggio viene preparato seguendo le indicazioni tramandate in famiglia dal 1986, con l’impasto fatto a mano, ripieno di mozzarella e prosciutto, ricoperto da croccante pangrattato e fritto. Ci sono poi le proposte gourmet, al forno, vegetariane, i coccoli e i dolci come il tiramisù classico o al pistacchio: savoiardo al caffè, crema di mascarpone al pistacchio, cacao.
Nenè Panzerotti e Golosità. Piazza Dalmazia, 9R – Firenze. Tel: 3492109941

Zona Bellariva

Non c’è nome più indicato per sintetizzare un ristorante specializzato nell’asporto, sai già come comportarti a Il Mangiavia. La lavagna indica i piatti del giorno, poi basta entrare, ordinare e gustare a casa il proprio bottino. Le pietanze della tradizione toscana come la ribollita, gli gnudi, la trippa, il cinghiale, vengono accostati a proposte di pesce come gli spaghetti alla scogliera, la zuppa di pesce, le seppie in zimino e vegetariane come le melanzane alla parmigiana, i peperoni in agrodolce, i pomodori gratinati.
Il Mangiavia. Via Quintino Sella, 27r – Firenze. Tel: 055669677
 
Lo street food in questo periodo è  tra le opzioni da considerare per un pranzo d’asporto, visto che mangiare nei pressi del bar o del chioschetto con gli amici non è più possibile. Abbiamo preparato la selezione dei ristoranti street food dove prendere il cibo e portarselo a casa.

Foto di copertina di pubblico dominio
Foto interne dalle pagine social dei locali

  • GOURMET IN PANTOFOLE

scritto da:

Alice Burato

Un nome e un destino: vivere nel Paese delle Meraviglie. Amo la pasta alla carbonara, l'odore delle pagine dei libri mentre li sfoglio e giocare a tennis quando ho bisogno di staccare la spina. La mia attività preferita? Cercare nuovi ristoranti da provare.

IN QUESTO ARTICOLO
×