Perché la pausa pranzo a Milano non è la solita pausa pranzo: dove andare zona per zona

Pubblicato il: 16 giugno 2020

Perché la pausa pranzo a Milano non è la solita pausa pranzo: dove andare zona per zona

Ora che siamo tornati a una pseudo-normalità e che molti hanno ripreso a lavorare anche a Milano, è arrivato il momento di ritornare alle buone e vecchie abitudini. Se in piena fase 2 la fine della reclusione ci ha fatto desiderare, per prima cosa, di andare a cena fuori a Milano nei ristoranti aperti, in fase 3 a essere fondamentale è trovare il posto giusto dove trascorrere la pausa pranzo, perché è risaputo che mangiare bene ci rende meno isterici. Dopo due mesi e mezzo di relazioni sociali pressoché nulle, è difficile pure ricordarsi i nostri locali di fiducia per la pausa pranzo nella città meneghina. Allora è il caso di rinfrescare la memoria con una lista dei ristoranti aperti a pranzo a Milano zona per zona dove chiunque può trovare pane per i suoi denti e vivere un momento di piacevole relax nel mezzo di una stressante giornata lavorativa.

Maio Restaurant: la pausa pranzo con vista

In Piazza del Duomo. Vista che incanta, cucina senza tempo. Da Maio Restaurant, i piatti della tradizione vengono rivisitati con estro creativo dallo chef Luca Sevesi, che segue i trend del momento per dare vita a proposte gastronomiche che superano i confini dello spazio e del tempo. A ogni momento della giornata il suo menu. Il pranzo è all’insegna della leggerezza, con un’ampia offerta di piatti light. Tra gli antipasti spicca la caprese di mare, con mozzarella di bufala, gamberi, pomodorini secchi e olive taggiasche; tra i primi, il risotto alla milanese, con zafferano, arancia e bitter campari - ecco il tocco in più; tra i secondi, la milanese di filetto con purè di patate, foie gras e tartufo nero. Un mix di sapori inedito e ricercato in linea con la location, contemporanea ed elegante.
Aperti tutti i giorni. Delivery nel weekend.

Maio Restaurant
Piazza del Duomo - La Rinascente, 7° piano (Duomo) – tel: 028852455

Kanji Fusion: la pausa pranzo “teishoku”

In zona Stazione Centrale. Nel dizionario dei sinonimi, accanto alla voce immaginaria “ristorante di sushi” comparirebbe il verbo “esagerare”. Spesso, infatti, il sushi è associato alla formula all you can eat. Nella pausa pranzo di Kanji Fusion, è vero solo in parte. Se per tutto giugno è disponibile la sushi experience, come negli altri locali Evo e Light, è ormai rodata, per il pranzo, la formula del menu teishoku, molto in voga nei ristoranti in Giappone. Consiste in un pasto pre-selezionato a prezzo fisso, che comprende un piatto principale e una serie di antipasti, come la zuppa di miso o l’insalata con salsa Kanji, per una pausa pranzo gustosa e leggera prima di tornare in ufficio. Si può mangiare anche all’aperto, grazie al giardino immerso nel verde.
Aperti a pranzo e a cena, è obbligatoria la prenotazione.

Kanji Fusion
Via Aminto Caretto 4 (Centrale) – tel: 0266703543

Panino Giusto: la pausa pranzo con il panino all’italiana

In zona San Babila. Un classico della pausa pranzo, il panino, ma non il solito. Da Panino Giusto, il panino è un’arte e ha il gusto dei valori autentici del nostro Paese, in primis l’attenzione alla qualità; per questo viene realizzato con materie prime del territorio e al momento. Qualche esempio goloso? Il Tartufo, con prosciutto di Parma dop, brie, pomodoro, rucola e olio tartufato, oppure il Tra i due, con bresaola della Valtellina, stracciatella, fiori di zucca, crema di robiolina e olive taggiasche. Ma ci sono anche quelli con lo speck, le carni bianche, il roastbeef e veggie. Per i più affamati, meritano una menzione a parte gli Abbondanti, panini rotondi più grandi e ancora più farciti. Quando il panino diventa gourmet.
Attivi anche delivery e asporto.

Panino Giusto
Via Borgogna 5 (San Babila) – tel: 0225061005

Baobar: la pausa pranzo (quasi) tutta light

In zona Buenos Aires. Locale eco-green, pausa pranzo salutare. Da Baobar il pranzo è light. Le proposte variano settimanalmente e spaziano dalla carne al pesce, dai sapori nostrani a quelli internazionali. C’è la bowl di riso venere, ad esempio, con ananas, cubetti di salmone, crema di citronette e carote viola al vapore; oppure il pad thai, direttamente dalla Thailandia. Molti piatti, tra cui l’avocado salad e il chirashi di salmone marinato, sono disponibili anche in versione gluten free. Di più italiano (e di più calorico), invece, possiamo trovare le polpette di carne al sugo, la pasta alla puttanesca e i tortellacci al nero di seppia. Tutto sigillato in comode lunch box, tant’è che il locale ha messo a punto anche un servizio di delivery per le aziende.
Aperti (a pranzo) dal lunedì al venerdì, sono attivi anche con delivery e take-away. Aperti solo dalle 18 a mezzanotte gli altri giorni. Si consiglia la prenotazione.

Baobar
Via Bartolomeo Eustachi 24 (Porta Venezia) – tel: 0287398693

Deep Milano: la pausa pranzo che cambia

In zona Città Studi. Non solo cocktail da Deep Milano, anche perché se si comincia così a pranzo, è lunga prima di arrivare a sera. Il locale è poliedrico, aperto tutto il giorno e attento nel curare le proposte per ogni momento della giornata, dalla pausa pranzo al dopocena. La cucina è sempre pronta a sfornare piatti espressi. A mezzogiorno c’è la possibilità di ordinare il menu a prezzo fisso oppure di scegliere tra le proposte alla carta, che spaziano dagli hamburger gourmet alle piadine personalizzabili, con 100 e più condimenti possibili. La cucina, di stampo mediterraneo - vedi gli spaghetti alla chitarra alla gricia, carbonara, cacio e pepe e matriciana -, risente di influenze internazionali; non mancano infatti fish and chips, pulled beef e manioca fritta. Il menu per la pausa pranzo cambia quotidianamente, uno shock per gli abitudinari, un paradiso per chi ama sperimentare pietanze sempre diverse.
Aperto tutti i giorni. È attivo il servizio di consegne a domicilio.

Deep Milano
Via Galvano Fiamma 5 (Città Studi) – tel: 0270107032

Particolare: la pausa pranzo smart ma ricercata

In zona Porta Romana. Una location che rispecchia a pieno il menu. Da Particolare sono i dettagli a fare la differenza, in cucina e fuori. Il locale è contemporaneo ed elegante, ma allo stesso familiare e informale, così come i piatti, che lo chef Andrea Cutillo ama definire, quasi in maniera ossimorica, semplici e ricercati al tempo stesso. Ecco allora che la tradizione si fa chicca gastronomica con i ravioli di orata, pomodorini e bottarga, il risotto al nero di seppia e calamari e la tartare di manzo alla francese, tra le proposte dello smart lunch della settimana. Anche un semplice panino si colora di tinte inedite: c’è il Signor Cheese, ad esempio, cheeseburger al coltello con cipolla agrodolce, pomodori e zucchine alla soia. Un pranzo in giardino, poi, è quel che ci vuole, per una pausa lontana dal caos cittadino di Milano.
Aperti dal martedì alla domenica a pranzo e a cena. Attivi anche delivery e asporto.

Particolare
Via Tiraboschi 5 (Porta Romana) – tel: 0247755016

Córi: la pausa pranzo made in sud

Sui Navigli. La scommessa di Córi è quella di far arrendere il milanese ai ritmi rilassati tipici del meridione, anche durante la pausa pranzo. Gli orari extra large e la cucina mediterranea, rispettosa della tradizione, fanno del ristorante il cuore pulsante del sud a Milano. Arredamento e menu raccontano storie del sud e nel sud ci proiettano, vincendo la sfida a mani basse. Allora lasciamoci trasportare dalla fileja con nduja, stracciatella e mollica alle erbe di campo, dagli ziti al sugo di involtini, dagli gnocchetti sardi al ragù, dalla cotoletta alla siciliana e dall’involtino di pesce spada alla siciliana su vellutata di pomodoro, solo per fare degli esempi tra le tante proposte. Una novità è il menu business, che include un primo, un secondo, un contorno, acqua, vino e caffè a un prezzo fisso. L’ideale per la pausa pranzo.
Attivo il servizio delivery.

Corì
Via Pavia 3 (Navigli) – tel: 0262067566

Belle Donne Bistrot: la pausa pranzo alla toscana

In Via Tortona. Un locale moderno, elegante e dallo stile vintage, con mattoni a vista e luci soffuse; un’atmosfera affascinante, come lo sono le donne delle foto appese alle pareti, che hanno dominato le scene nel secolo scorso. Belle Donne Bistrot suggerisce tutto questo già dal nome. Tra i fornelli la fusione di cucina mediterranea e cucina toscana, riviste in chiave contemporanea, è altrettanto affascinante e dà vita a piatti originali. Qualche consiglio dello chef? Di antipasto tonno Belle Donne, con pomodorini confit, foie gras, cipolla caramellata e guacamole; tra i primi, i ravioli ripieni di burrata, con ragù di chianina e riduzione al Chianti; di secondo, la tartare di chianina al naturale, con tartufo nero e uovo poscè. Sapori tradizionali ma allo stesso tempo innovativi, all’interno di una cornice retrò, nel cuore della movida di Milano.
Aperti tutti i giorni a pranzo e anche a cena (eccetto la domenica e il lunedì). Si consiglia la prenotazione telefonica o via mail.

Belle Donne Bistrot
Via Tortona 28 – tel:  0258109894 o 3661367644

Kisen Mora: la pausa pranzo con il sushi

In zona Colonne. Un sushino a pranzo, magari, ci fa passare lo stress e riduce i sensi di colpa. Kisen Mora (ce n’è un’altra sede in via Moscova) è la scelta giusta per una pausa pranzo gustosa e creativa. Già, perché l’unione di ingredienti orientali e di prodotti italiani, dà origine a piatti originali e colorati, da mangiare con gli occhi all’interno di un ambiente che ricorda il Giappone di una volta. Tra le chicche del locale storico di Milano ci sono le Dragon Ball, sfere di riso ricoperte di pesce o di frutta, oppure il sashimi di fassona. Non solo pesce crudo, quindi, ma fusione di tradizioni alla continua ricerca dell’equilibrio perfetto.
Si consiglia la prenotazione telefonica, via mail o nel sito. Attivi delivery e take-away.

Kisen Mora
Via Gian Giacomo Mora 9 (Colonne) – tel: 0236525697

Osteria La Carbonaia: la pausa pranzo che sa di tradizione

In zona Sant’Ambrogio. Per gli amanti della tradizione vera e propria, senza tentativi di rivisitazione, l’Osteria La Carbonaia è il posto giusto dove mangiare come una volta. Il ristorante propone sapori dal gusto antico, con particolare attenzione agli antipasti, alla carne alla griglia e ai funghi - trifolati, alla brace, alla genovese, fritti e alla milanese. Tra le specialità ci sono anche diversi primi, come gli gnocchi al gorgonzola e i maccheroni della casa. Molti piatti rimandano alla tradizione gastronomica toscana, basti pensare ai cantucci con il vin santo, fatti in casa, per concludere in dolcezza. Ma la Toscana spopola anche tra gli antipasti e i secondi: il lardo di Colonnata di cinta senese e la fiorentina sono tra le proposte in menu.

Osteria La Carbonaia
Via Giosuè Carducci 38 (Sant’Ambrogio) – tel: 0248000088

Obicà: la pausa pranzo con pizza e mozzarella

In zona Brera. Che la mozzarella di bufala campana sia buona anche a Milano è garanzia da Obicà, che conta anche altre sedi in città e nel resto d’Italia. Il locale, dallo stile casual e contemporaneo, è sia ristorante che pizzeria, all’insegna dell’italianità. Il menu estivo inizia colorandosi di bianco: ci sono la mozzarella di bufala, normale e affumicata, la ricotta di bufala campana, la burrata e la stracciatella dalla Puglia. Prosegue tingendosi di rosso, con una lista di pizze essenziale, dove protagonisti sono ancora una volta i latticini: un classico è quella con il prosciutto di Parma, la mozzarella di bufala e la rucola. Novità delivery è il pizza roll, in altre parole una pizza arrotolata, più comoda da sgranocchiare al volo durante la pausa pranzo.
Aperti tutti i giorni eccetto il lunedì.

Obicà
Via Mercato 28 (Brera) – tel: 0286450568

Miscusi: la pausa pranzo con la pasta fatta in casa

In zona Cadorna. “Mi scusi, la ricetta per la felicità?”. Da Miscusi ha un solo nome e si chiama pasta. Realizzata nel pastificio tutti i giorni con farina di Altamura e da gustare come nella cucina di casa, in un ambiente accogliente e familiare. La pausa pranzo è stata pensata per essere veloce e informale, d’altronde un piatto di pasta, soprattutto di quella buona, va giù in un attimo. Proprio come se ai fornelli ci stessimo noi, possiamo scegliere sia il tipo di pasta che vogliamo sia il condimento, ma consigliatissimi sono i paccheri tricolore, con pomodoro, burrata, crema di pistacchi e pistacchi, un omaggio all’Italia, oppure le trofie gelose, con pesto, pinoli tostati e crema di bufala, o i rigatoni mediterranei, di farina di mais e riso, con verdure saltate e ricotta di pecora. Da acquolina in bocca!
Aperti tutti i giorni a pranzo e a cena. Si consiglia la prenotazione telefonica o via Whatsapp.

Miscusi
Via Giacomo Leopardi 13 (Cadorna) – tel: 3386292876

La Posteria di Nonna Papera: la pausa pranzo alla vecchia maniera

In zona Sempione. Dell’antica funzione di bottega, dove mangiare panini, affettati e i piatti del giorno, La Posteria di Nonna Papera conserva la passione per la tradizione, in un ambiente rustico ma elegante, con pietre a vista e camino. Qui si mangia regionale, nello specifico lombardo: risotto allo zafferano e ossobuco, casseula e cotoletta alla milanese tra i piatti immancabili. La cotoletta è cotta a regola d’arte, di vitello, con l’osso e fritta in abbondante burro. Occhio di riguardo alla tradizione meneghina, ma senza trascurare le tradizioni regionali del resto d’Italia, ad esempio il coniglio alla ligure con olive taggiasche e carciofi o il raviolo ripieno di burrata, con passata di pomodoro pachino home made, briciole di pane tostato e olive taggiasche. Anche i vini sono rigorosamente italiani. Unica eccezione i formaggi: tra gli altri ce ne sono anche di francesi.
Aperti tutti i giorni eccetto il sabato a pranzo e la domenica.

La Posteria di Nonna Papera
Via Giuseppe Piermarini 4 (Sempione) – tel: 0233105757

Sulle Nuvole: la pausa pranzo creativa

In zona Isola. Come chi ha tante idee, originali e bizzarre, e viene definito “tra le nuvole”, così Sulle Nuvole, sperimenta, crea e inventa e da ristorante si trasforma in laboratorio e officina del gusto, pur conservando un’atmosfera familiare. Una location moderna ed elegante che si esprime anche nel menu, essenziale e raffinato, che cambia secondo le stagioni e l’estro dello chef. Così si va dai classici come le costine di maiale in salsa bbq a proposte più particolari, come il tofu mantecato alla paprika o la polenta croccante e radici, passando per i paccheri con ragù di agnello o il riso selvaggio. E perché non provare la soba di grano saraceno cacio e pepe con fiori di zucca e, di dolce, una panna cotta con salsa al mango e fiordaliso? E perché non farlo accomodati nel dehors del ristorante?
Aperti a pranzo e a cena, si consiglia la prenotazione. Attivi anche delivery e take-away.

Sulle Nuvole
Via Garigliano 12 (Isola) – tel: 0269006955





La lista di locali per la pausa pranzo a Milano è bella ghiotta e, soprattutto, spazia tra proposte molto diverse tra loro. Dal panino gourmet alla pizza con mozzarella di bufala, dalla sushi mania alla pasta fatta in casa, dalla tradizione pura e semplice alle rivisitazioni più audaci. Ogni locale si distingue per le sue specialità o per la messa a punto di particolari menu per la pausa pranzo. 


Ora che abbiamo una visione completa della pausa pranzo a Milano, di dove, quando e cosa mangiare, non ci resta che mettere in standby il computer e scegliere secondo le voglie del giorno. Standby, intanto, in attesa di spegnerlo del tutto, alle 18, uscire dall’ufficio e andare a fare aperitivo senza pensieri nei locali top del buon bere a Milano. Ma non corriamo troppo. Per il momento pensiamo alla pausa pranzo: accomodiamoci al ristorante e ricarichiamoci delle giuste energie, il pomeriggio è ancora lungo e l’aperitivo ancora troppo lontano.
 

Foto di copertina di Louis Hansel su Unsplash
Foto di Deep Milano e Córi di Salvatore Pollara per 2night
Altre foto interne dei locali dalle pagine Facebook degli stessi
Foto interne di Milano di Fernando Meloni, Kristijan Arsov e Mick De Paola su Unsplash
 

  • PRANZO
POTREBBE INTERESSARTI:

Calici di Stelle 2020 nella notte di San Lorenzo (ma non solo). Tutti gli eventi regione per regione

Fino al 16 agosto nelle piazze e nelle cantine italiane c'è il brindisi più atteso dell'estate.

LEGGI.
×