I migliori locali del centro storico di Bari

Pubblicato il: 18 agosto 2017

I migliori locali del centro storico di Bari

Dopo la riqualificazione urbanistica ad opera dell’allora Sindaco di Bari, Di Cagno Abbrescia, la città vecchia è diventata un fulcro della movida così forte da trasbordare oltre i suoi immediati confini. Nel borgo antico c'è un intero mondo in cui spicca la Basilica di San Nicola e la Corte del Catapano, la Cattedrale di San Sabino, le tante altre chiese e le edicole votive, le chianche chiare e scure, Jarche Vasce e la cap du turche, ma già solo in Piazza Mercantile si può visitare: la casa natale del musicista Niccolò Piccinni, ammirare il Palazzo del Sedile, la Colonna Infame e la Fontana della Pigna (detta: "dell' quatt facc")... e vivere un sacco di locali! 

Dove trovare il miglior vino

InAlto


In questo pot-pourri artistico, in Piazza Mercantile, c'è InAlto Vineria, per me un ottimo luogo in cui godersi tutto il piacere intenso del buon vino o di un aperitivo, in un bel locale realizzato in una struttura storica. Non è un locale enorme: gode di un ambiente unico dalla volta a botte, e di uno esterno all'aperto d'estate e chiuso e riscaldato d'inverno; ma vi si respira un'atmosfera densa di magia.

Dove trovare la cucina barese

La Locanda di Federico


Accanto ad esso c'è un altro locale: è il fratello, La Locanda di Federico. Stessa grande qualità del precedente, ma qui ci si mette a tavola per pranzare o cenare, e con te sarà seduta anche la grande tradizione gastronomica barese con i piatti tipici e l'amore per il mare con i frutti di mare, i ricci, il polpo... Può giovare sapere che è stato tra i primi tre locali aperti nella città vecchia barese; il vederlo sempre lì, pronto con le sue proposte e l'amore per la cucina, fa subito capire quali consensi La Locanda riceve, e quindi quale qualità propone. Il menù è sia in italiano che in inglese.

Dove trovare la pizza, il pesce e le tradizioni baresi 

Buenalleggre


A due passi, basta imboccare la stradina che porta all'arco del Fortino, si entra sulla caratteristica Via Manfredi, ricca di locali e palazzi storici, e mi fermo al Buenalleggre. Questo caratteristico locale mette al servizio del cliente i suoi ambienti molto rustici, dove impera i ltufo a vista delle strutture del borgo antico, le suppellettili di una volta e le travi lignee. Qui puoi mangiare piatti tipici, dalle orecchiette con le cime di rape, agli Spaghetti all'Assassina; da una buona pizza cotta in forno a legna ai frutti di mare. Anche qui trovi il menù con la doppia lingua.

Dove trovare la cucina ellenica

Gyrosteria Yannis


Proseguendo su questa via non potrei mai non fermarmi a parlare della storica Gyrosteria Yannis: un vero e proprio angolo di Grecia nel cuore vivo di Bari. Qui ti sembra di essere a Santorini, e ovviamente puoi gustare le più tipiche, e buone, specialità della tradizione ellenica.

 

Dove bere birra e mojito

La Parrilla de Juan


Nella stessa piazza troviamo Le Officine Clandestine, nei pressi della Colonna Infame. È un bel locale dove mangiare, bere bene con birra e vino, e sentire musica dal vivo mai banale.
Qui c'è anche la Mojiteria, ma qui non dirmi che ti aspetti una pinta di birra fresca! 

Verso la Basilica


Dalla parte opposta della piazza c'è la Fontana dell' Quatt Facc', chiamata così dai baresi perché sui suoi lati sono scolpite quattro facce stilizzate. Anche in quest'ala i locali sono tanti. Da qui si apre una stradina che porta alla Basilica di San Nicola, questa viuzza è Strada Palazzo di Città, sulla quale si affacciano tanti cocktail bar: dal Bar Lume a I Pestati al Why Not?!.

Dove trovare l'amore per il mare 

Biancofiore


Lasciando Piazza Mercantile per andare verso il murattiano si incontra un'altra piazza, quella detta Del Ferrarese perché vi si affaccia la casa che un tempo fu di Stefano Fabri, commerciante di Ferrara; nella stessa piazza è anche esposta una parte dell'antica Via Appia-Traiana (II sec. d.C.) e il Palazzo Murat, sede di mostre ed eventi culturali. Immediatamente fuori dalla piazza, al confine tra Bari Vecchia e la città nuova, c'è l'ottimo Biancofiore Ristorante, uno dei ristoranti più conosciuti del capoluogo pugliese, tanto apprezzato dai turisti come dai baresi stessi, che qui trovano un candido locale con la cucina a vista e la buona gastronomia regionale all'insegna del pesce fresco, del crudo di mare, e dei vini naturali, selezionati e ricercati dallo stesso Diego Biancofiore. Chi lo vuole può approfittare dei menù degustazione base di terra o di mare.

Iscriviti alla newsletter per essere aggiornato sugli eventi della tua città

In copertina uno scorcio del Palazzo del Sedile, Bari. Foto di Andrea Colaluce  

  • EAT&DRINK
  • CENA
  • APERITIVO

scritto da:

Mirko Galletta

La tastiera del pc per scrivere e quella del pianoforte per suonare, vagonate di documentari sull'arte assieme a libri letti, da leggere o rileggere, lo stereo canta i Doors, e io che stacco per farmi una birra e scoprire il nuovo locale appena aperto.

POTREBBE INTERESSARTI:

Vin brulé, brezel e frittelle di mele come non ci fosse un domani: i mercatini di Natale più belli (e famosi) d'Europa

Quello che entusiasma di più dei mercatini di Natale è il cibo, che siate in mood natalizio o di umore nero, poco importa.

LEGGI.
×