A Treviso non manca niente: 10 ristoranti del centro che accontentano tutti

Pubblicato il 31 gennaio 2022

A Treviso non manca niente: 10 ristoranti del centro che accontentano tutti

Quando mi sono iscritta all’università ne ho scelta una vicino a casa, e in tanti mi hanno chiesto, negli anni, se non mi fosse dispiaciuto non vivere l’esperienza da fuori sede, trasferirmi in una città più grande, più metropolitana. In realtà no, non mi sono mai pentita di non aver lasciato Treviso - tra le altre cose, una delle poche città in cui il bacaro tour è un’istituzione - perché la vivo da 24 anni, ogni giorno, ed è ancora in grado di stupirmi; ha tutto quello che si possa desiderare, è una città che puoi definire a passo d’uomo, piccola, ma che non annoia mai. Oltre alle decine di viuzze che offrono scorci mozzafiato, ponticelli nascosti che attraversano corsi d’acqua, le mura cinquecentesche alberate su cui fare lunghe passeggiate, Treviso, affascinante e romantica, ha anche un’anima innovativa e divertente, soprattutto quando parliamo di locali e ristoranti.

Senza tanto da invidiare a metropoli più grandi, anche nel suo piccolo centro storico riserva diverse sorprese che ti faranno sicuramente cadere nell’indecisione quando ti chiederai dove prenotare stasera e cena. Per essere un po’ d’aiuto, ecco dieci locali, tutti diversi tra loro; perché che tu abbia voglia di una cena di pesce, di un piatto di pasta, un sushi o un panino, sappi che a Treviso trovi il posto giusto, in ogni caso, senza andare tanto lontano.

Il ristorante pugliese in Piazza Crispi


A coniugare la tradizione trevigiana ai sapori mediterranei riescono in pochi così bene come Trattoria Hesperia durante l’ora dell’aperitivo. Quando ti siedi nel plateatico (e che plateatico! Accanto alla Loggia dei Cavalieri: hai già capito tutto) lo spritz arriva accompagnato da olive, taralli e formaggi rigorosamente made in Puglia. Made in Puglia, hai sentito bene: Hesperia è il primo (ed unico) ristorante pugliese in centro a Treviso, da anni un punto di riferimento per la buona cucina di pesce. Sarà per la materia prima sceltissima, saranno le ricette provenienti da una tradizione culinaria basata sui prodotti del mare, ma quello che è certo è che una volta alzati dal tavolo la prima cosa che avrai voglia di fare è prenotare una vacanza in Salento. Dagli antipasti ai dolci, Hesperia ti porta nella sua terra attraverso un viaggio di sapori in cui il pesce è protagonista, con la selezione di crudo, le cozze gratinate alla Tarantina, la burrata con scampi e mazzancolle marinati all’interno, i loro fenomenali bucatini ai ricci di mare, senza dimenticare le classiche orecchiette con acciughe e cime di rapa. Nulla da togliere ai carnivori, in ogni caso, che possono sbizzarrirsi con l’antipasto pugliese composto da capocollo, burrata, stracciatella, frisella e scamorza affumicata o con una buon filetto di Angus su fonduta di caciocavallo. PS. Vietato perdersi il dessert con pasta fillo, crema chantilly e fragole!

Trattoria Hesperia – Piazza Crispi 2, Treviso
Tel. 04221740639

La pizzeria napoletana in Piazza del Grano


Le pizzerie gourmet sempre più diffuse negli ultimi anni, da un lato sono una gran scoperta, tra sapori nuovi e abbinamenti inusuali, dall’altro hanno fatto lievitare il prezzo della pizza rendendola quasi al pari di una cena in ristorante. Possiamo dimostrarti che un’ottima pizza, preparata con ingredienti di eccellente qualità, e gustata nel pieno centro storico di Treviso, senza spendere troppo, esiste. É proprio Spillo la pizzeria di cui stiamo parlando, anche se forse non conoscevi la  sede in Piazza del Grano; beh, se la pizza napoletana è la tua preferita, quella col cornicione alto e soffice soffice, ora sai dove prenotare. La famiglia Sorbillo (un nome, una garanzia) ha portato i suoi segreti nella nostra città per farci assaggiare l’autentico impasto partenopeo, creando pizze come la Rodolfo (una margherita col cornicione ripieno di ricotta e grana) o la salsiccia e friarielli, piuttosto che quella con bufala affumicata o con pomodorini del Piennolo del Vesuvio. Parlando di tradizione napoletana non possiamo non menzionare i dolci, rigorosamente fatti in casa, come pastiera, babà, sfogliatelle, e, sotto le feste, dolci tipici (come le zeppole) anche su ordinazione.

Pizzeria Spillo – Borgo Mazzini 20, Treviso
Tel. 0422545921

Pranzo al pastificio a Sant’Agostino


“Se divide la carbonara con te, è vero amore!” sento spesso dire scherzosamente. Secondo me, se dividi una carbonara, sei matto: a ognuno il suo piatto, abbondante magari, e accompagnato da pane per fare la scarpetta. A maggior ragione se stai mangiando da Etto, l’unico e il solo pastificio con cucina di Treviso centro. Un posticino piccolo, ma caldo e accogliente, che si affaccia alla Chiesa di Sant’Agostino, una via allegra e frequentata che rende Etto meta di pellegrinaggio per pause pranzo veloci e gustose (ed economiche). Nel grande bancone al centro del locale puoi scegliere il tuo formato di pasta preferito, tra subioti, paccheri, tagliatelle all’uovo, trofie, caserecce, pici, fusilli, ravioli, gnocchi (questi ultimi rigorosamente il giovedì), preparati freschi ogni giorno, in buona parte con impasti particolari, come quello agli spinaci o alle lenticchie rosse. Dopo l’indecisione sul formato di pasta arriva la scelta più dura da compiere: il condimento in abbinamento. Come preferire la cacio e pepe, all’amatriciana, piuttosto che alla norma, al ragù o al sugo mediterraneo di pesce? Non disperare, comunque, se sei in balia dell’indecisione: la pasta di Etto è pensata per essere portata anche a casa secca assieme al tuo sugo preferito in vasetto.

Etto – Via Sant’Agostino 49, Treviso
Tel. 3897957106

Il sushi a Santi Quaranta


Non posso mettere la mano sul fuoco dicendo che il sushi di Zushi sia esattamente come quello di Tokyo, visto che non ci sono mai stata, ma posso dire che questo locale, che si affaccia a Porta Santi Quaranta, è una vera e propria istituzione a Treviso per quanto riguarda la cucina giapponese e non solo. Raffinato ed elegante negli arredi come nella preparazione delle portate, oltre ai classici roll, Zushi si distingue da tanti altri ristoranti della categoria per la particolarità dei piatti e gli abbinamenti azzeccati. Esempio lampante è la sezione del menù dedicata alla cucina Nikkei (un incontro tra cucina peruviana e giapponese), o quella dedicata ai Gua Bao, paninetti al vapore taiwanesi, farciti con tartare di tonno e burrata, per fare qualche esempio. Oltre a tartare, sashimi e pokè, il pesce crudo, sempre freschissimo e di ottima qualità, lo possiamo apprezzare all’interno dei più disparati tipi di rolls, tra cui salta subito all’occhio i Sicily Rolls, con tartare di gambero rosso e burrata avvolti nello shiso, quello con tartare di branzino avvolto da riso soffiato, piuttosto che le opzioni vegetariane con zucca fritta e avocado o con asparagi e tofu. Anche la cantina è ben fornita, di birre giapponesi ma soprattutto di bollicine francesi che si abbinano sicuramente molto bene al crudo di pesce, magari sorseggiate nel rooftop estivo del ristorante.

Zushi – Viale Fratelli Cairoli 29, Treviso
Tel. 0422262802

Il brunch a due passi da Piazza dei Signori


Malvasia le ha proprio tutte, è quel posto dove mangi bene senza spendere tanto, in una zona davvero pittoresca di Treviso – ponte Malvasia, centralissima ma lontana dal chiasso- che puoi goderti al meglio accomodandoti nella terrazza vista fiume. Pur essendo delizioso all’esterno, la vera sorpresa è una volta entrati: il locale è interamente dipinto, dal pavimento al soffitto, da Tony Gallo, uno street artist padovano che ha reso Malvasia un bosco delle favole, in cui, seduti su veri ceppi di legno, poter gustare uno dei brunch migliori della città. Conosciuto per le torri di pancakes servite in tutte le salse, anche la scelta salata è davvero curiosa. Come un vero locale che serve un brunch che si rispetti, il menù prevede la sezione “Eggs”, che comprende omelettes, uova alla benedict e la classica colazione all’inglese (con bacon, patate speziate e pomodori alla griglia), “Sandwiches” tra cui l’imperdibile Chicken Bun, un morbido panino con insalata di pollo e capperi,  cetrioli agrodolci, cipolla caramellata e bacon croccante, le “Salads” e gli immancabili “Avocado Toasts”.

Malvasia – Vicolo Trevisi 29, Treviso
Tel. 3478741443

Il bistrot napoletano dietro Calmaggiore


Pasta patate e provola, crocchè, salsiccia e friarielli: cosa ti fanno venire in mente? Una delle cucine più amate in tutt’Italia, quella partenopea. Tra via Inferiore e Via Bailo, a due passi dal Duomo, si incontra il primo bistrot napoletano di Treviso, Al.Ma, una bella novità in città che offre un menù fatto di piatti tradizionali realizzati con le migliori materie prime, la maggior parte Slow Food, come il pomodoro di San Marzano o le acciughe di Menaica. Il punto forte sono proprio gli ingredienti sceltissimi che rendono ogni piatto speciale, dagli antipasti, tra i quali spiccano la burrata di bufala con alici, ai secondi, che spaziano tra carne, come le polpette al sugo di pomodoro San Marzano, e pesce, come il baccalà fritto su nido di scarole con olive, capperi, uvetta e pinoli; esempi di un menù che cambia stagionalmente, offrendo la possibilità di tornare spesso e provare sempre qualcosa di nuovo. Parlando di Napoli non possiamo non menzionare la pizza, ovviamente: qui, Matteo, il titolare, ha deciso di proporla fritta, sia in versione Montanara (farcita sopra) che come calzone; a breve è in arrivo anche quella a vapore, e non potevamo davvero desiderare di meglio.

Al.Ma Bistrot – Via Inferiore 34, Treviso
Tel. 04221343290

L’alta cucina vicino al Duomo


Vuoi conquistarla? Conosco un paio di indirizzi che potrebbero fare al caso tuo, e uno di questi è Antica Torre, in pieno centro di Treviso, un locale quasi nascosto, a due passi dal Duomo, ma che avrai ben in memoria una volta scoperto. Intimo, romantico, raffinato, un ristorante con cui fai colpo ad occhi chiusi, garantito. Qui la cena si trasforma in una vera e propria esperienza, con abbinamenti insoliti ma azzeccatissimi; la cucina è principalmente di pesce, e, per essere assaporata al meglio, viene presentata attraverso tre percorsi degustazione, oltre alla possibilità di ordinare alla carta. Dal menù più snello, “Radici”, la cui proposta che comprende antipasto, primo, secondo e dolce cambia stagionalmente, si passa a quello più corposo, da 8 portate “al buio” per assaporare l’essenza della cucina di Antica Torre. Una chicca interessante e diversa dal solito è la degustazione “Crudi e Gin”, che abbina pesce a cocktail particolari pensati per sposarsi coi sapori degli elaborati piatti in degustazione.

Antica Torre – Via Inferiore 55, Treviso
Tel. 0422583694

Il ristorante messicano a Sant’Agostino


Tex-mex è la parola d’ordine, stiamo parlando di quella cucina quasi sconosciuta fino a qualche anno fa, ma tanto buona da essere causa di dipendenza da tacos che devo soddisfare quasi settimanalmente, ormai. Il grande “Al Messicano” di Mogliano ha deciso di farci un gran regalo aprendo una sede anche nel centro di Treviso, un locale piccolo (ma ce lo facciamo bastare!) e accogliente, colorato e allegro, dove non mancano specialità come nachos, chips di mais ricoperte con formaggio fuso e condimenti diversi a seconda del tipo scelto, o i burritos, tra cui è impossibile non menzionare quello con brisket di manzo cotto a bassa temperatura o quello con pulled pork. Tacos e quesadillas (tortilla ripiena di formaggio) completano il menù, da accompagnare a una buona birretta, ovviamente messicana.

Al Messicano - Via Sant’Agostino 55, Treviso
Tel. 0415900316

Panini gourmet e cocktail pairing vicino San Tomaso


Burici è un locale pressoché unico nel suo genere, la cui fama a Treviso se l’è sicuramente guadagnata anche grazie alla speciale lista cocktail e, in particolare, alla ricetta dell’americano, tanto speciale e unanimemente apprezzata da venir trasformata in formato bottiglia da asporto. L’americano è un must in questo easy-restaurant dal design industriale, in menù in ben undici declinazioni, con passion fruit, con vaniglia, con spuma di agrumi o quello con Ginger Beer e pepite frizzanti al lime, per fare qualche esempio. Un buon aperitivo va accompagnato con qualcosa da sgranocchiare, e al posto di patatine o pop corn perché non approfittare dei frittini speciali di Burici? In cima alla lista sicuramente sono da ordinare i falafel con salsa yogurt, i gamberi al wasabi e la salvia in pastella; per proseguire con la cena vera e propria, invece, c’è l’imbarazzo della scelta. Dai piatti di cucina, che comprendono proposte di carne, come il galletto o la tartare, di pesce, come i calamari cacio e pepe, e vegetariani, come le carote al curry e hummus, ai panini e padellini. I panini, anche chiamati “Ghiotti”, perché “panino” è riduttivo, vengono preparati con materie prime sceltissime, come, tanto per dirne una, la carne di manzo della macelleria Damini (la prima in Europa ad ottenere la stella Michelin); non potremo dire nulla di diverso per i padellini, dall’impasto alto e soffice, farciti con gli ingredienti più fantasiosi, come tartare di gambero rosa, burrata, foglia d’ostica e lime.

Burici – Via Manzoni 52, Treviso
Tel. 3455046785

L’osteria trevigiana davanti alla Loggia dei Cavalieri


Quando hai voglia di un buon piatto che ricordi i sapori di casa, degli gnocchi al ragù che la nonna faceva a pranzo la domenica, sedersi dai Filodrammatici è sempre una buona idea. É una delle osterie storiche di Treviso, dove trovare i piatti della tradizione, della nostra tradizione, che sapranno conquistarti al primo boccone. Tra carne e pesce hai l’imbarazzo della scelta, con musetto, guancette brasate, fegato alla veneziana, piuttosto che baccalà alla vicentina, seppie in umido o sarde in saor, senza dimenticare i dolci, rigorosamente fatti in casa, tra cui, ovviamente, non possiamo dimenticare il tiramisù. Come ogni buona osteria veneta che si rispetti, non può mancare la selezione di cicchetti da accompagnare con l’aperitivo, e quelli dei Filodrammatici la sanno lunga a riguardo.

Osteria Filodrammatici – Via Filodrammatici 5, Treviso
Tel. 0422580011

Se già nel piccolo centro città, senza uscire dalle mura, abbiamo un po’ di tutto – e in questo “tutto”, per non sfuggire dalle tradizioni, un buon 50% sono osterie (e se non mi credi, eccone 20) – prova a immaginare cosa può riservarti la provincia.


Foto di copertina dalla pagina Facebook di Burici
Foto nel testo di Beatrice Modugno
Foto di Al Messicano dalla pagina Facebook

  • VITA DI QUARTIERE
  • RISTORANTI E PIATTI TIPICI

scritto da:

Beatrice Modugno

Trevigiana di nascita, studentessa a Padova, pugliese di famiglia. Quando non sono ai fornelli, mi trovi seduta al ristorante. Mangio ovunque e lo racconto a tutti: possiamo parlare di cibo anche per tre o quattro ore di fila.

IN QUESTO ARTICOLO
POTREBBE INTERESSARTI:

​Le grandi mostre da non perdere in Italia nel 2022

La ripartenza passa anche dall’arte, perché la cultura e la bellezza sono motori della crescita.

LEGGI.
×