Questi ristoranti in Salento sono fuori dai soliti giri turistici e piacciono agli over 35

Pubblicato il 7 luglio 2024

Questi ristoranti in Salento sono fuori dai soliti giri turistici e piacciono agli over 35

In un'epoca in cui la salute, l'autenticità e l'esperienza sono diventate priorità, non sorprende che gli over 35, complici anche i numerosi e repentini cambiamenti nella società così come le rinnovate esigenze personali e di benessere, sperimentino un crescente desiderio di mangiare bene e di avere esperienze culinarie di qualità, diventando essi stessi il fulcro di una nuova rivoluzione gastronomica.
E se da un lato a spingerli lontano dai soliti giri turistici è una maggiore consapevolezza dell'importanza di una dieta sana, prediligendo ingredienti di alta qualità e piatti ben preparati, dall’altro è probabile che questa fascia d'età tenda ad apprezzare il mangiare fuori come un'esperienza gratificante e sociale, ma anche autentica e sostenibile.
Vieni con me, voglio farti conoscere 10 locali fuori dai soliti schemi, dove sono certa che soddisferai il palato! Parola di over 35!

A Lecce


Iniziamo il nostro viaggio gastronomico non convenzionale con una tappa nella città barocca, apprezzando la cucina del ristorante Duo, regno dello chef Fabiano Viva. Una gemma culinaria che non è da tutti (anche perché il locale, per offrire un servizio di un certo livello, è progettato per accogliere ogni sera un numero limitato di ospiti.
Del resto il concetto stesso di “cena” assume un significato più ampio: non ci si limita a mangiare bene, ma si compiono veri e propri viaggi sensoriali alla scoperta delle straordinarie radici pugliesi dello chef. Complice la ricca tavolozza di colori e sapori che caratterizzano i prodotti del territorio, Fabiano ai fornelli omaggia la storia e la cultura locale, non senza compiere esplorazioni audaci di nuovi gusti, texture e abbinamenti.
Via G. Garibaldi - Lecce. Tel. 0832520956

A Leverano


Cosimo Russo: un nome, una garanzia. I buongustai di tutto il Salento sanno di fare un figurone quando portano amici o suggeriscono questo nome a chi è alla ricerca di esperienze gastronomiche in grado di sorprendere. Con estrema disinvoltura, infatti, lo chef tarantino, ormai di casa a Leverano, propone ricette che spiazzano il palato con preparazioni eseguite alla perfezione e, talvolta, accostamenti originali. Sedere alla sua tavola è come abbracciare questa terra e conoscerla nel profondo. La scelta più gratificante è lasciargli carta bianca, per permettergli di esprimersi senza vincoli. L’acquolina in bocca è già a fuori controllo….
Via Vittorio Veneto 9, Leverano (LE) – Tel. 3755351682

A Manduria


Se sei over 35, con molta probabilità hai avuto il tempo per capire e apprezzare il vino. E di conseguenza non potrai che apprezzare una meta come quella che ti sto per segnalare: parlo del ristorante Dont Tumà della Masseria Cuturi di Manduria, che ci fa sconfinare in provincia di Taranto.
In primis perché ci porta all’interno di una splendida tenuta di 300 ettari, tra vigneto, bosco e olivi secolari, nella riserva naturale del bosco li Cuturi e Rosamarina.
In secondo luogo perché alla bellezza straordinaria del paesaggio si unisce la bontà dei piatti pugliesi proposti, abbinati ai loro vini. Praticamente l’esperienza è a 360°.
S.P. 137 Manduria San Pietro in Bevagna (TA) – Tel. 3275413956

A Ruffano


Prossimo step – obbligatorio se vuoi dire di aver provato il meglio in Salento – è alla Farmacia dei Sani, ristorante con annesso liquorificio nella piazzetta di Ruffano.
Anche in questo caso, nonostante sia segnalato in guida Michelin, si tratta di un ristorantino fuori dalle rotte turistiche, in cui andarci appositamente per vivere delle esperienze multi sensoriali uniche che ti fanno viaggiare nel tempo e nello spazio, anche ben oltre il Salento.
Ad attenderti la cucina spaziale della chef Valentina Rizzo. Una cucina identitaria, sorprendente e stravagante. Per intenditori che non hanno paura di niente, insomma.
Piazza del Popolo, 14 – Ruffano (LE) – Tel. 3398332514

A Otranto


Il turismo di massa va a Otranto centro, dove lungo la passeggiata a mare c’è una sfilza di localini, ciascuno pronto a convincere i turisti di essere il migliore. Il turismo di nicchia, invece, si sposta nella campagna poco fuori dal centro, in cerca di relax, poca visibilità e buoni sapori.
Se fai parte di questa seconda categoria e sei ben informato sai che puoi contare sulla proposta del Diavolicchio Goloso, un agriturismo con cucina di mare che propone genuinità a 360°. In tavola pochi piatti, rigorosamente di stagione, creati con semplicità e creatività, con pescato freschissimo e verdure dell’orto.
Via Mammacasella – Otranto (LE) – Tel. 3296352788

A Matino


Il ristorante Foscolo di Matino è un altro di quei tesori nascosti nell’entroterra salentino riservato alla conoscenza di chi ama prestare attenzione anche ai minimi dettagli. Situato nel cuore di questo borgo, precisamente all’interno di un palazzo storico dal fascino immutato, questo locale vanta anche una terrazza panoramica che dà sui tetti del Salento. In un ambiente accogliente e raffinato, dunque, ecco che viene proposto un percorso culinario in grado di unire tradizione e innovazione. Anche in questo caso grande attenzione alla qualità degli ingredienti, privilegiando prodotti locali e di stagione.
Via Ugo Foscolo, 15- Matino (LE) - Tel. 3668719532

A Tricase


Si torna sempre dove si è stati bene. E noi non possiamo fare altro che tornare a varcare la soglia del Lemì Cozze e Gin di Tricase, un localino super raccolto nel cuore di questo borgo di pescatori che sa tanto di bistrot di mare.
Da quando lo abbiamo scoperto è diventato il nostro posto del cuore e il porto sicuro dove mandare gente che di cibo ne capisce a forza di allenare il palato.
Qui si gusta il vero mare del Salento, senza coperture o artefatti. Ed è eccezionale.
Il merito, va ribadito, è dello chef Ippazio Turco, che conosce la materia prima e la valorizza come pochi altri. Non solo i soliti noti nel suo menù, ma anche i pesci poveri, quelli spesso bistrattati da tutti. Già che ci sei prova anche a pasteggiare con un gin tonic della casa...
Via Tempio 20, Tricase (LE) – Tel. 3475419108

A Racale


Uno dei primi ristoranti del Salento che hanno lasciato un segno indelebile nei miei ricordi è stato L’Acchiatura, un’antica dimora finemente ristrutturata nel cuore di Racale, dove viene naturale partire per un viaggio nel passato a trecentosessanta gradi.
Dopo un primo sopralluogo per visitare la location (non spoilero nulla, ma non dimenticarti di chiedere al titolare di fare un tour del ristorante per poter apprezzare in toto la bellezza del luogo), non ti resta altro che sederti a tavola e assaporare il meglio che questo territorio ha da offrire, in versione autentica.
Via Marzani, 12 – Racale (LE) – Tel. 3923411594

A Scorrano


Immersa nel verde di un incantevole giardino, adornato da ulivi e illuminato da luci soffuse, Bros Trattoria rappresenta la versione più accessibile e informale della stella Michelin gestita da Isabella Potì e Floriano Pellegrino nel cuore di Lecce. Stavolta, però, siamo nella campagna Salentina, a Scorrano dove, da qualche anno esiste questo posticino che non smette di piacere perchè mantiene l'alta qualità che ha reso famoso il ristorante principale, ma in versione rustica, con un tocco più rilassato e alla portata di tutti. Un concetto ripreso a partire dall’arredo, con tavoli in legno e sedie di paglia che rendono l'ambiente ancora più bucolico e accogliente.
Al centro di tutto il forno a legna, cuore pulsante del locale, dove si preparano la maggior parte delle specialità del menu giornaliero. Qui, la tradizione è di casa: le ricette sono rigorosamente ispirate alla cucina locale e si accompagnano alle pucce salentine, il tipico pane pugliese. Ogni pasto è un viaggio nei sapori autentici del territorio, perfetto per chi cerca un’esperienza culinaria genuina e immersiva.
SP Scorrano-Supersano km 2, Scorrano – Tel. 3516615513

A Poggiardo


Tutti d’accordo sul fatto che mangiare bene sia l’obiettivo primario delle scorribande gastronomiche che tanto amiamo. Ma non sottovalutiamo l’importanza dell’accoglienza e del calore umano, ingredienti – ahimè – reperibili con difficoltà maggiore rispetto al passato.
Per questo motivo un plauso particolare va alla solarità dello staff del ristorante La Piazza di Poggiardo, dove l’ospitalità è un sentimento innato.
Se poi ci aggiungi il fatto che dalla cucina arrivano pietanze da 10 e lode, preparate con estrema cura dei dettagli, oltre che con materie prime eccezionali, beh fai presto a capire perché questo locale rientra nella top 10 dei nostri posti del cuore.
Piazza Umberto I, 12 – Poggiardo (LE) – Tel.0836901925


Immagine di copertina tratta da gallery 2night per Duo Ristorante
Immagine interne tratte da gallery 2night o dalle pagine social dei rispettivi locali

  • TENDENZE FOODIES
  • ANDARE PER BORGHI

scritto da:

Laura Sorlini

Vanta un’esperienza giornalistica competente e versatile maturata in anni di redazione. Appassionata di enogastronomia e turismo e sommelier, è alla continua ricerca di aspetti ed eventi da raccontare nelle rubriche che cura periodicamente per alcune delle più autorevoli riviste di settore.

IN QUESTO ARTICOLO
POTREBBE INTERESSARTI:

10 belle spiagge per nudisti in Italia, dove dimenticarsi non solo del costume

Per tutti quelli che vogliono sentirsi come in Laguna Blu. Accontentati!

LEGGI.
×