I ristoranti etnici con servizio take away da provare a Milano

Pubblicato il: 26 ottobre

I ristoranti etnici con servizio take away da provare a Milano

Prima o poi arriva. Quella serata in cui ti accorgi che il frigorifero è deserto ma non hai voglia di stare fuori a cena. Vorresti mangiare nel tuo salotto, va bene magari anche davanti alla televisione sparandoti il finale di stagione della tua serie tv preferita, ma vorresti qualcosa di etnico da mettere sotto ai denti. E quando dico “etnico” l’insieme concettuale di pietanze abbraccia diverse cucine e specialità provenienti da ogni parte del globo.

Insomma, tutto quello che ti viene in mente, basta che non sia la solita pizza. Ora, esattamente in quel momento, quando sei ancora davanti al frigorifero, questo articolo ti può tornare dannatamente utile. Ecco una piccola selezione di ristoranti etnici con servizio take away che vale assolutamente la pena provare a Milano.

La cucina indiana della tradizione

Iniziamo da Brera. Rangoli ha aperto più di 20 anni fa, quando la cucina indiana era ancora semi sconosciuta sotto la Madonnina. La carta propone specialità della cucina Mughlai e del Nord dell’India. Si può partire con un pollo Pakora di antipasto, per poi continuare con Malai Tikka, insieme al pane sfornato ogni giorno dal forno tandoori. Se non vuoi che la bocca si infiammi, puoi selezionare il grado di piccantezza di ogni pietanza. Ovviamente il ristorante offre un servizio take away per gustarti qualche piatto tipico anche a casa.

Pollo alle spezie anche a casa

La cucina è la stessa. Restiamo in India, ma senza spostarci da Milano. Da Tara puoi scegliere tra proposte esotiche come piatti al curry, preparati con l’inconfondibile mix di spezie, a quelli Tandoori, cucinati nel tradizionale forno d’argilla a forma di campana rovesciata. Il Chicken Balti potrebbe essere una buona scelta, oppure il vegetariano Kadai Paneer, con il suo gusto piccantissimo. Nel caso optassi per il take away, avrai uno sconto del 20 per cento.

Il giappo anche d’asporto

Perfetto per saziare la tua fame di sushi, magari dopo una partita a San Siro. Miyama prepara il sushi sul bancone “a vista”, e io proverei senza indugio il prelibato Futo Maki Miyama, con astice, avocado e formaggio cremoso. La carta del sushi è creativa, come nel caso del Capesante Maki: uramaki con ripieno di avocado e branzino avvolto con gamberi argentini, capesante e decorato con tobico (uova di pesce volante) ed erba cipollina. Non solo servizio take away ma anche con consegna a domicilio: per ordinare basta buttare un occhio sul sito del ristorante.

Cucina giapponese creativa

Da Kisen - due ristoranti, uno in via Mora e l’altro in Moscova - l’esperienza nipponica non si gusta solo ma si vive. L’arredamento richiama gli interni di un piroscafo, “kisen”, appunto, in giapponese. E’ uno dei primi giappo meneghini, aperto ormai da 15 anni. Il menù è diviso in 21 sezioni e offre il meglio delle cucina giapponese, reinterpretata con un tocco di creatività. Sushi a parte, puoi buttarti sul Kuragesu: la medusa in aceto di riso con alghe piccanti o prova l’Ebi Flower: tempura di gambero e fiori di zucca, avvolto da salmone scottato alla fiamma. Se ordini online puoi mangiare stando comodamente a casa o ufficio, a pranzo.

Eccellenza tra gli all you can eat

Il Kani è un ristorante di cucina giapponese che sta diventando un'istituzione, ne sono prova i ben tre locali presenti in città: il Kanji Fusion, dietro la stazione Centrale, il Kanji Evo, in via Broggi e il più giovane di tutti, il Kanji Light, in via San Marco. A cosa è dovuto il suo crescente successo? Probabilmente al fatto che si mangia in formula all you can eat, ma la qualità delle pietanze non ha nulla da invidiare ai ristoranti alla carta. Pesce freschissimo, sushi e sashimi proposti secondo le ricette tradizionali ma anche con abbinamenti creativi. Da provare i piatti caldi a base di carne e pesce, soprattutto le zuppe con gli Udon, spaghetti giapponesi fatti in casa. Sul take away viene inoltre applicato uno sconto del 20% sul prezzo di listino. Insomma...non si può chiedere di meglio!

L'etnico scandinavo che non ti aspetti

Quando si parla di cucina etnica, quella dei paesi scandinavi non è sicuramente tra le prime a venire in mente. Probabilmente perché, qui a Milano, è ancora poco conosciuta, il che significa anche: hai a disposizione un'alternativa tutt'altro che scontata. Insomma, per colmare la tua “lacuna” gastronomica vai da Bjork. A due passi da Porta Venezia trovi l’unico ristorante della città con cucina tipica Svedese. Il ristorante offre ampia varietà di salmone e aringhe, marinati secondo le ricette della tradizione. Piatti a base di carne di alce e renna, da accompagnare a ottime birre nordiche. I più sofisticati possono assaggiare anche il caviale di Kalix DOP. Scommetto che ti ho incuriosito a sufficienza. Passa dunque a ritirare i tuoi piatti durante gli orari di apertura del ristorante, oppure affidati al servizio di consegne a domicilio di Glovo.

Foto di copertina di Miyama Milano Facebook

Ti piacciono questi articoli? Iscriviti gratis alla newsletter di 2night

  • RISTORANTI E CIBI ETNICI
  • EAT&DRINK

scritto da:

Fabrizio Arnhold

Il trucco per un buon aperitivo o una cena perfetta? Scegliere il posto giusto. Vi racconterò i miei locali preferiti, ma sempre con spirito critico, senza mai dimenticare che a Milano c’è tutto quello di cui si ha bisogno. Basta saper scegliere.

IN QUESTO ARTICOLO
  • Rangoli

    Via Solferino 36, Milano (MI)

  • Tara - Autentico Ristorante Indiano

    Via Domenico Cirillo 16, Milano (MI)

  • Miyama

    Via Caldera 1, Milano (MI)

  • Kanji Evo

    Via Giuseppe Broggi 17, Milano (MI)

  • Kanji Fusion Restaurant

    Via Fabio Filzi 10, Milano (MI)

  • Björk Swedish Brasserie

    Via Panfilo Castaldi 20, Milano (MI)

  • Kanji Light

    Via San Marco 27, Milano (MI)

  • Kisen Mora

    Via Gian Giacomo Mora 9, Milano (MI)

  • Kisen Moscova

    Via Della Moscova 10, Milano (MI)

POTREBBE INTERESSARTI:

Ci sono le Sere FAI d'Estate in 24 beni in tutta Italia

Fino al 1° settembre le meraviglie italiane nella loro veste notturna, a lume di candela.

LEGGI.
×