Come fare una serata romantica a Venezia mangiando alla grande

Pubblicato il 22 gennaio 2024

Come fare una serata romantica a Venezia mangiando alla grande

Immagina, puoi. Ma non sempre e non ovunque. C'è una città dove tutto è possibile, in fatto di amore e anche in fatto di cucina. Quale? Vabbè, ci siete arrivati da soli. Per me Venezia è ineguagliabile, schiude opportunità altrove nemmeno immaginabili. Compresa quella di far innamorare (per una sera? Per una vita?) la donna dei miei sogni grazie a una giornata tra calli e campielli da concludere con una cena da mille e una notte. Il che per me significa alzarsi da tavola con le farfalle allo stomaco non solo per la dolce compagnia ma anche per portate di alto livello. Ristoranti così, tra viste impareggiabili e portate che non te le dimentichi, è bene tenerli bene a mente, perché se c'è da far sbocciare un amore e al contempo mangiare come si deve è decisamente meglio scegliere la location con estrema cura.

Meraviglia a due passi dalla stazione


Oltrepassa il Ponte degli Scalzi e imbocca la calle subito di fronte. Lo so che pensi che è frequentatissima e turisticissima. E invece c'è una super chicca che sono contento di indicare ogni qual volta qualcuno mi chiede dove mangiare bene in poco tempo. Merito di Elisabetta e Nicolò e del loro Vittoria 1938, un ristorante dalla cucina "tradizionalmente diverxa”, come dicono loro, in cui i viaggi e le storie dei titolari si intrecciano con una location elegante e "gentile". Gentile come il loro modo di intendere la ristorazione, dove tutto è curato al millimetro per regalare un'esperienza (in questo caso di coppia) da ricordare. Due i menu: per chi cerca la tradizione con qualche licenza poetica e per chi invece preferisce pigiare l'acceleratore sull'innovazione. Passare così dai "bigoi" ai "baozi" è un attimo, così come agli orientali gyoza con porcini e finferli. Del resto Nicolò ha lavorato in America e in Asia e il suo bagaglio di contaminazioni non smette di stupire chi lo raggiunge per cena. Se poi si vuole chiudere in dolcezza qui la pasticceria è di alto livello grazie ai dolci fatti in casa che non lesinano fantasia e golosità.
Vittoria 1938. Calle de le Chioverette, 745 - Venezia. Tel. 041718500

Il sotoportego delle meraviglie


Quando vado all'Osteria al Cantinon vedo tanti occhi dolci verso il proprio partner ma anche verso i piatti che giungono al tavolo. Questo è un indirizzo perfetto per una cena romantica per via della posizione piuttosto comoda, non distante da Strada Nova, e per il suo sottoportico illuminato in modo suggestivo. C'è tutta Venezia in questo scorcio, quella lontana dalle immagini da cartolina ma vicinissima alla sua bellezza nascosta, da godere nelle piccole cose. Una location dove farsi coccolare da una cucina della tradizione che non disdegna di aprirsi alla contemporaneità.
Osteria al Cantinon. Sotoportego delle Colonete 2152, Venezia. Tel. 0415243801

La grande novità del 2024


L'ho visto prendere forma, centimetro dopo centimetro, angolo dopo angolo. Gheni Restaurant, in fondamenta Savorgnan, è la grande novità del 2024 per quanto riguarda l'alta cucina in chiave lagunare. Un ristorante che "davanti" può contare su un plateatico con super vista sul ponte dei Tre Archi e "dietro" ha in serbo per la bella stagione un giardino estivo tutto da vivere. La location merita davvero, elegante al punto giusto ma senza metterti a disagio. E in più la cucina dispensa classe e gusto grazie alla mestria di chef Luigi Lovisa, una vera punta di diamante che ha dato vita a una proposta rispettosa della tradizione ma rivisitata attraverso tocchi di modernità. In più il servizio è attento e non invadente. La professionalità qui è sinonimo di belle emozioni.
Gheni Restaurant. Fondamenta Savorgnan, 535 - Venezia. Tel. 3884948398

Nella corte nascosta a due passi da Rialto


Non ti aspetteresti mai che da questa piccola apertura nella calle, a letteralmente due passi dal ponte di Rialto, si apra una deliziosa corte dall'atmosfera intima perfetta per un tête-à-tête. I Rusteghi è un nome storico tra i locali veneziani e, grazie anche al vicino pozzo, ha fatto innamorare fior fiore di coppie. Anche grazie alla cucina che guarda soprattutto alla tradizione ed è intransigente in fatto di qualità. Un locale perfetto per un aperitivo che si prolunga fino alla cena per poi raggiungere il Canal Grande e concludere la serata in bellezza. Da non dimenticare i cocktail, qui li fanno da dio!
I Rusteghi. Corte del Tentor 5513, San Marco – Venezia. Tel. +393387606034

Il matrimonio tra Giappone e Venezia


Se cercate qualcosa di diverso ma intimamente legato alla storica apertura culturale di Venezia andate all'Osteria Giorgione da Masa. Andateci per stupire chi è con voi e per farle (o fargli) scoprire nuovi sapori e nuove culture. Questa osteria si prefigge proprio questo obiettivo attraverso la sua proposta fusion in cui i cicchetti guardano verso il Sol Levante e le tecniche nipponiche si mettono al servizio della tradizione culinaria lagunare. Il consiglio è di affidarsi al menu degustazione in cui ravioli, sushi ma anche saòr e pescato nostrano vanno a costituire un percorso perfetto in cui continuare a sorprendersi assaggio dopo assaggio. Da sottolineare anche la carta dei vini, tanta qualità.
Osteria Giorgione da Masa. Calle Larga dei Proverbi, 4582/A - Venezia. Tel. 0415221725

Se il "gatto ride" allora si mangia proprio bene


A due passi da Rialto questo ristorante negli ultimi tempi ha visto un discreto numero di vip attovagliati per una cena di livello. Di solito non è che questo influisca sulle mie scelte, però da Chat Qui Rit è diverso. Perché qui, a due passi da Rialto ma anche da San Marco, si mangia davvero bene. Specie se sei amante delle contaminazioni. Un locale dal respiro internazionale in cui la laguna dialoga con l'Oriente esaltando le materie prime. Come nel caso del branzino con anguilla laccata, salsa tosazu e porri tograshi o del rombo yakitori con cavolo nero e fasolari crudi. Ci sono territorio, qualità e capacità di stupire con piatti equilibrati e grintosi allo stesso tempo in una location che conserva un'anima da bistrot ma ha l'audacia di aprirsi al mondo.
Chat Qui Rit. Calle Tron, 1131 - Venezia. Tel. 041522908

Agli Ormesini, dove l'atmosfera a lume di candela raggiunge il top


Oficina Ormesini è uno dei miei punti di riferimento per una cena di pesce. Sarà per l'interior design che ha mantenuto alcuni inserti della "oficina" che fu, dove per decenni si sono forgiati e modellati metalli. Sarà perché agli Ormesini c'è sempre vita e c'è tanta atmosfera una volta che il sole è calato oltre l'orizzonte. Sarà perché il menu del locale dei fratelli Afiero, di fatto, lo scrive giorno dopo giorno la laguna, poiché dipende dalle stagioni e dal meglio che si trova sul mercato. Per tutti questi motivi una cena qui è una sicurezza, specie se non disdegnate incursioni nella cucina partenopea, viste le radici dei titolari. Scialatielli allo scoglio e baccalà dorato con friarielli, per esempio, sono un must. Di solito mi affido ai loro menu degustazione, di pesce o di carne. Non me ne sono mai pentito.
Oficina Ormesini. Cannaregio, 2689 - Venezia. Tel. 3483415910

La trattoria dove si respira la grandezza della Serenissima


Anche solo metterci piede ti permette di respirare tutta la storia della Serenissima. Quella quotidiana, fatta di documenti, lettere e missive. All'Antica Trattoria Poste Vecie, in passato sede dell'ufficio postale della Repubblica, a due passi da Rialto, si cena attorniati da dipinti, affeschi, documenti antichi e due splendidi caminetti di cui mi sono innamorato a prima vista. D'estate, poi, il piccolo giardino è una vera chicca. In una location così non può che essere la tradizione a farla da padrona, anche perché spesso il pesce arriva dal vicino mercato di Rialto. Un trionfo di saòr, seppie, baccalà, "bisati", senza disdegnare qualche tocco di modernità che rende questo locale una possibile e continua sorpresa. Questo anche in fatto di vini, visto che la cantina è fornitissima. Un ristorante speciale per occasioni speciali, dove è decisamente più semplice far scoccare la fatidica scintilla.
Antica Trattoria Poste Vecie. Mercato del pesce di Rialto. San Polo, 1608 - Venezia. Tel. 041721822

L'osteria di mare con (anche) vista sul Bacino di San Marco


L'altana ha una vista da mille e una notte sul Bacino, quindi se vuoi fare colpo meglio prenotare per tempo per un aperitivo lassù e il successo è assicurato. Qui la cucina è super, grazie a una ricerca certosina della migliore materia prima e piatti che fanno innamorare anche gli occhi oltre che il palato. Sestante - Osteria di Mare, a San Zaccaria, è uno di quei locali che se ci vai una volta ci torni perché tutto è gestito con passione e professionalità e la posizione, a due passi da piazza San Marco e in uno dei campi più belli della città, fa il resto. La tradizione si coniuga alla grande con la modernità mantenendo sempre ben chiaro l'obiettivo di esaltare al massimo la materia prima.
Sestante - Osteria di Mare. Campo San Zaccaria, 4687 - Venezia. Tel. 0414764210

L'esperienza vegana che non t'aspetti


Atmosfera tipicamente veneziana e proposta vegana da leccarsi i baffi. Questo l'identikit, a cui si aggiunge anche una grande cura nella cucina del pesce e nei dessert fatti in casa, del ristorante Da Mario Alla Fava. I suoi titolari, Guido e Luca Bonavita, il cui padre fondò il locale nel lontano 1960, curano ogni dettaglio spaziando dai piatti tipici della tradizione lagunare, con qualche rivisitazione ad hoc, a una proposta tipicamente vegana, come i loro spaghetti di Gragnano con crema di pistacchio di Bronte, sentori di agrumi e cacao amaro o il filetto di barbabietola rossa con patè di porcini e salsa al tartufo. C'è anche il menu degustazione, ed è un bene perché tutto, dall'antipasto al dessert, acquista così più senso. Occhio che la lista dei vini riserva molte chicche!
Ristorante da Mario alla Fava. Calle dei Stagneri 5242 e Calle Galiazzo 5265 - Venezia. Tel. 0415285147

Per una cena con cucina a vista


La cucina a vista è un plus non indifferente, così come il menu che cambia in base alle stagioni e il pesce acquistato direttamente al mercato. Il Ristorante Bistrot Casa Cappellari in poco tempo si è imposto in città tra i locali amati anche dai "local" e continua nella sua strada intransigente che punta su qualità e professionalità. Vado matto per i loro tagliolini aglio, olio e peperoncino con seppie al nero e la frittura è una vera bontà. Provare per credere.
Ristorante Bistrot Casa Cappellari. Calle Figher, 805 - Venezia. Tele. 0414587078

Foto di copertina di Oficina Ormesini.
Le foto dei paragrafi sui locali sono prese dalle loro rispettive pagine social.
 

  • RISTORANTI ROMANTICI

scritto da:

Alessandro Nardo

Prima studente, poi studente-lavoratore ora lavoratore e basta. Amante di quelle buone cose che le nostre mani possono produrre in modo artigianale guidate da passione e professionalità. Cerco l'originalità nella tradizione e la tradizione nell'innovazione, perché un mondo standardizzato non fa per me. Meglio cambiare spesso ritmo.

IN QUESTO ARTICOLO
POTREBBE INTERESSARTI:

​Spiagge! Elette le più belle del mondo per il 2024 secondo Lonely Planet

Anche tre italiane in classifica.

LEGGI.
×