I ristoranti di Venezia dove vanno (di nuovo!) a mangiare i veri veneziani

Pubblicato il 29 aprile 2021

I ristoranti di Venezia dove vanno (di nuovo!) a mangiare i veri veneziani

Perché el cuor no se vende

Eccoci in zona gialla, questa bolla tanto attesa fatta di ritorni: al bar, al ristorante, al bacaro del cuore. Perché i veri veneziani lo sanno quali sono i posti giusti per mangiare l'autentica cucina lagunare o provare qualcosa di insolito, persino fusion, ma con il pesce del mercato di Rialto, le verdure di Sant'Erasmo e tutta un'altra serie di prelibatezze made in Venezia. I veneziani li conoscono, questi ristoranti speciali, e non vedevano l'ora di tornarci. 

Se sai di cosa sto parlando, immaginati seduto all'aperto, al tavolo apparecchiato come si deve senza l'ombra di tessuti antimacchia e (ho i brividi!) la carta assorbente al posto del tovagliolo. Finalmente puoi pranzare e cenare al ristorante, magari con vista, e non a casa. Adesso puoi tornare ad urlare: "Ciao vecio, come xea?" al tuo oste preferito, seguito da:"Par mi el soito".

E se invece non sei autoctono è giunto il momento di imparare una massima per la vita: se vuoi mangiare bene a Venezia pedina i veneziani e scopri in quali ristoranti vanno a mangiare abitualmente.

Ad ogni modo, non ti senti improvvisamente felice? Sì, perché Venezia resiste, perché "el cuor no se vende". Ancora una volta.

Se ti trovi a Cannaregio

Hostaria Bacanera

Ci ha tenuto compagnia con il take away e il delivery durante il fine settimana e con il menù speciale per la Pasqua. Ora Bacanera riapre sul serio e ripopola il suo sognate dehors in uno dei campielli più belli di Venezia. Non vediamo l'ora di degustare i piatti e i cicchetti di pesce freschissimo proveniente dal mercato di Rialto, le verdure di Sant'Erasmo e i presidi slow-food. Un mix di tradizionale e contemporaneo che ci piace, senza dimenticare la cantina.
Hostaria Bacanera. Campiello de la Cason, 30121 - Venezia. Tel: 0412601146

Osteria Al Cantinon

Quell'angolo segreto di tranquillità che è Al Cantinon (re)inaugura il plateatico affacciato sul Rio della Maddalena. Un posticino privilegiato dove provare la cucina di Serghei Hachi in perfetto equilibrio fra le tradizioni lagunari più antiche e lampi di creatività contemporanea da accompagnare ai vini, soprattutto veneti e friulani. Chicca: l'impiattamento essenziale, curato e decisamente elegante.
Osteria Al Cantinon. Campo della Maddalena, 2152 - Venezia. Tel: 0415243801

Trattoria da'a Marisa

In Fondamenta san Giobbe, nelle immediate vicinanze del campus della facoltà di economia di Ca' Foscari c'è "daamarisa", osteria ruspante con menù fisso e prezzi popolari ( e di norma frequentatissima dagli studenti, a pranzo). Pietanze tipiche per davvero, cucinate in modo casalingo e schietto come il baccalà mantecato, le sarde in saor, i "folpeti" e la frittura di pesce. Praticamente un pezzo di storia che fieramente ricomincia a servire ai tavoli en plein air, lì dove sono sempre stati.
Trattoria da'a Marisa. Fondamenta san Giobbe, 652 - Venezia. Tel: 041720211

Ogio

Il ristorante contemporaneo Ogio è rivolto verso le Fondamenta di Cannaregio: non solo il dehors si spalma sulla riva ma anche la piccola cucina è a vista e si apre direttamente sulle Fondamenta. Uno slancio verso Venezia che si traduce nei piatti di Samuele Benetollo capaci di mettere in risalto la materia prima rispettando la tradizione e condendola con qualcosa di assolutamente personale. Interessante il piccolo menù vegano e di stagione. Da non perdere: il fegato alla veneziana premiato da Alessandro Borghese durante il programma televisivo Quattro Ristoranti.
Ogio. Fondamenta Cannaregio, 1037 - Venezia. Tel: 0415413099

Oficina Ormesini

I tavoli che si specchiano sull'acqua dell'omonimo canale si ripopolano di clienti desiderosi di stare all'aperto godendosi l'unicità dell'isola e l'idea culinaria dei fratelli Afiero: eccellenze veneziane, regionali e mediterranee presentate in maniera fresca, creativa e divertente in accoppiata con vini da tutta Italia, spritz e cocktail. Tanto pescato della laguna e qualche sorpresa campana: mozzarella di bufala e scialatielli.
Oficina Ormesini. Fondamenta Ormesini, 2689 - Venezia. Tel: 3483415910

Osteria Giorgione da Masa

Solo in Osteria Giorgione puoi trovare i "cicheti giapponesi": nukazuke (sottaceti giapponesi), carne stufata, calamari salati e nanbanzuke (salmone marinato) perché sono i "figli" di Masahiro Homma, chef dalle origini giapponesi approdato in Italia (prima a Firenze, poi a Venezia) per imparare i segreti della cucina nazionale. Veneziano d'adozione da più di 10 anni, coniuga la tradizione nipponica al pescato locale e regala qualche esperienza fusion di alto livello. Tavolini lungo muro, appartati.
Osteria Giorgione da Masa. Calle Larga dei Proverbi, 4582/A - Venezia. Tel: 0415221725

Se ti trovi a San Marco

La Feluca

Il "fatto in casa" a La Feluca è praticamente una religione. Pane, grissini, focacce e taralli sono impastati e sfornati nella cucina del ristorante che accoglie pesce fresco e tagli di carne pregiata dalle diverse marezzature. Se la bontà della materia prima non è un'opinione, qui si non si ha motivo di discutere. Elegante e semplice l'apparecchiatura dei tavoli esterni dai quali su può sbirciare la vetrina del pesce, sempre ricolma. 
Ristorante La Feluca. Calle della Mandola, 3648 - Venezia. Tel: 0412412785

Se sei a Castello

Nevodi

C'è chi riapre come tradizione comanda, con un defilé di piatti fortemente lagunari come baccalà mantecato, sarde in saor, canoce bollite, capesante marinate, lasagna di pesce con canestrei e carciofi. E chi guarda al futuro con una pizzeria - laboratorio d'asporto. In questo caso, le due anime convivono sotto il segno dei Nevodi. Da una parte l'enoteca e cicchetteria con cucina e il suo dehors, dall'altra la pizzeria (Nevodi Pizza Lab -  Via Garibaldi 1341) aperta unicamente per il take away. Tra le pizze del mese c'è la benaugurante Schei: mozzarella fior di latte, tonno rosso di Sicilia, olive verdi e taggiasche. 
Nevodi. Via Giuseppe Garibaldi, 1788 - Venezia. Tel: 0412411136

Al Covo

Tanta tradizione e semplicità servita con classe e inventiva. Tra i piatti consigliatissimi de Al Covo le "moeche" fritte con cipolla di Tropea e patatine a fiammifero (quando in stagione, cioè primavera-autunno) e gli spaghetti alle vongole preparati con "bevarasse", "caparossoi", vongole locali e cime di rapa. Se prenoti un tavolo a breve, troverai ancora le castraure di Sant'Erasmo servite con la bottarga di Orbetello. Il patio è pronto!
Al Covo. Castello 3986, Venezia. Tel: 0415223812

Al Giardinetto da Severino

Al Giardinetto sorge nella splendida cornice quattrocentesca di Palazzo Zorzi, a pochi minuti da piazza San Marco e dal Ponte di Rialto. La sala interna un tempo fu la cappella privata della nobile famiglia Zorzi e la corte è riparata da una pergola di vite. Fin dagli inizi del '900 il locale offre una cucina semplice con specialità indiscusse i piatti di pesce, tra cui il baccalà mantecato e le seppioline di porto con polenta.
Al Giardinetto da Severino. Ruga Giuffa, 4928 - Venezia. Tel: 0415285332

Corte Sconta

Tanto amata anche da Hugo Pratt, la Corte Sconta è un ristorante famoso tra i veri veneziani perché si mangiano delle ottime moeche fritte e il pesce fresco (anche pescato all'amo) è accognato da verdure di stagione. Ma sarebbe inutile negare che la corte nascosta è il vero gioiello del ristorante: appartata, silenziosa, ornata dai muri di dipinti di giallo e protetta da un intreccio botanico che lascia filtrare la luce del sole.
Corte Sconta. Calle del Pestrin, 3886- Venezia. Tel: 0415227024

Se ti spingi in Giudecca

Ae Botti

Vista magnifica, grande scelta di vini e di cicchetti tipici veneziani come le famose "polpette della nonna". Ecco perché Ae Botti è l'approdo giudecchino perfetto per godersi un aperitivo lungo all'aperto. Chi vuole fermarsi a cea avrà l'imbarazzo della scelta: carne e pesce, tradizionale o internazionale, e pizza. Il tutto servito con la cura tipica dell'oste veneziano.
Ostaria Ae Botti. Fondamenta S.Eufemia, 609 - Venezia. Tel: 0417241086
 
Foto di copertina dalla pagina Facebook di Al Cantinon

  • TENDENZE FOODIES
  • RISTORANTI E PIATTI TIPICI

scritto da:

Margherita Maggio

Mi piace farmi raccontare una storia, cambiare umore ogni 5 minuti e collezionare stampi per i dolci. Per guadagnarmi da vivere vado a cena fuori la sera, e poi lo racconto su 2night: in fondo mi è andata alla grande.

IN QUESTO ARTICOLO
POTREBBE INTERESSARTI:

​Presentata la guida Bar d’Italia 2022 de il Gambero Rosso: tre nuovi ingressi tra le Tre Tazzine e i Tre Chicchi

Un’edizione che incentiva e premia un approccio sempre più improntato alla qualità assoluta.

LEGGI.
×