5 locali dove bere buoni cocktail a Firenze: il fascino della mixology after dinner

Pubblicato il 13 agosto 2021

5 locali dove bere buoni cocktail a Firenze: il fascino della mixology after dinner

L’estate a Firenze è ricca di eventi per tutti i gusti: concerti, istallazioni, appuntamenti al cinema, mostre, pic-nic sulle colline e molto altro ancora. Il divertimento non manca durante il giorno, ma anche la sera ha il suo fascino indiscutibile. I locali dove bere a Firenze dopocena permettono di continuare la giornata vivendola appieno e di godersi un drink after dinner sfuggendo all’afa estiva. Ecco dunque una lista di 5 locali che abbiamo selezionato per passare una serata all’insegna della mixology d’eccellenza.

L’american bar in zona Santo Spirito

Nicolò è appassionato di cocktail, mentre la moglie Sarah si occupa della cucina dove prepara le tradizionali e autentiche ricette americane. Sono i titolari del Djària, un american bar che vanta anche un menu di specialità culinarie “made in USA”, come gli immancabili hamburgers. Tra i drink che si possono sorseggiare dopocena c’è anche il Bajar: grappa Extrafina Nardini, Cocchi Americano, Galliano e Lemon Bitters (al costo di 10€). Per gli abbinamenti bevande e cibo la soluzione migliore da adottare è chiedere al barman. Il Djaria è chiuso per ferie dal 15 al 31 agosto. 
Djària. Via dei Serragli, 100r – Firenze. Tel: 3408216407

Il cocktail pub in zona San Frediano

Lo stile pop, la conoscenza della mixology (innovativa e desueta), la poca voglia di prendersi sul serio, sono gli ingredienti fondamentali al MAD Souls & Spirits. Un cocktail pub in cui passare una serata bevendo drink degni di un grande hotel stellato, ma a prezzi onesti e in un ambiente in cui il motto è: “Vivi il momento”. La cocktail list viene rinnovata spesso ed ecco che tra i 9 “Maddest Classics” si trovano drink come “Im-peach-ment project” che è un twist sul Manhattan, fruttato e fresco ottimo dopocena perché ha un livello alcolico sostenuto, “L’Acero-contuso” che è uno smash con sciroppo d’acero e succo di mela fresca, “Negroni di provincia (De) nuclearizzata” che ha diverse particolarità: riprende il testo della canzone “Freak” di Samuele Bersani; si tratta di un negroni che si fa in infusione di lamponi e scorze di pompelmo; tra le tecniche di preparazione sono previsti 3 minuti di microonde. Oltre ai classici il menu comprende 4 intoccabili “Old but Gold”: il “Losco Mule” che è il più richiesto insieme a “El Carrettero” (negroni base mezcal servito in coppetta), l’agrumato “U Picciotto di Ipanema” (servito nei contenitori delle confetture) e il “Je t’aime moi non plus”. L’ultima categoria è quella dei “Maducational” che comprende anche il “Missionary’s Downfall”: un drink spumoso, fresco ed estivo grazie all’aggiunta di ananas e menta tritata. Da notare che la playlist di Spotify può essere integrata da tutti e che i bicchieri usati qui (quelli con i volti di Nicholas Cage e Malgioglio stampati sopra) sono di seconda mano, come testimonianza dell’attenzione posta nell’evitare gli sprechi.
MAD Souls & Spirits. Borgo San Frediano, 36R – Firenze. Tel: 0556271621

Il pub steampunk in zona Arco di San Pierino

Locali a Firenze centro, dove bere a Firenze, pub steampunk a Firenze: chi cerca questo cerca il Dragonfly. Un locale dallo stile inimitabile che si distingue per i bicchieri speciali dipinti a mano, per i mix di ingredienti degni di veri alchimisti medievali, per la ricerca continua di drink pronti a stupire gli avventori. Una new entry è l’ORI-Gin-i di cui prima si nota la guarnizione di scorza di limone e cialda di caramello fatta al momento e poi si passa all’assaggio del mix: gin Tanqueray, moscato fermo, succo di lime e un tocco di miele.
Dragonfly. Piazza Gaetano Salvemini, 10 – Firenze. Tel: 0553892429

Il lounge bar in zona Santa Croce

Marco e Paolo sono i gemelli dietro al bancone del Viktoria Lounge Bar, locale a due passi da Piazza Santa Croce in cui dimenticare le giornate no grazie all’atmosfera cosmopolita (senza dimenticare le tradizioni fiorentine), festosa e informale. Qui si può ascoltare buona musica selezionata dai gemelli e scegliere uno dei drink proposti, tra i quali c’è anche il Marinez: Bourbon jim beam, Maraschino luxardo, Carpano classico, Bitter agli agrumi home made.
Viktoria Lounge Bar. Via Verdi, 28/r – Firenze. Tel: 0553860323

Il secret bar

C’è un secret bar a Firenze che apre alle 22.03 precise e si chiama Vanilla Club – Speakeasy; “speakeasy” in onore dei bar in cui si vendevano alcolici illegalmente durante il proibizionismo negli Stati Uniti . Stefano è il barman, nonché titolare del locale, e ha una visione precisa dell’after dinner: abbastanza alcolico e poco zuccherato come un Brainstorm o un Rusty Nail, anche se lui opterebbe ancora più volentieri per un Bourbon liscio. La tradizione italiana, però, porta a terminare la serata con un amaro, ecco perché il signature del locale è “L' Iride di Tovel” con: La Herencia de Sanchez Joven, Vermouth Casoni Tomaso Agnini all'Aceto Balsamico di Modena IGP, Jefferson Amaro Importante, Bitter all'arancia, Bitter al cioccolato.
Vanilla Club – Speakeasy. Firenze. Tel: 0550883708

Fare aperitivo sulle colline di Firenze ha un fascino tutto particolare, si tratta di un altro rimedio infallibile per sfuggire al grande caldo.


Foto di copertina di Helena Yankovska da Unsplash
Foto interne dalle pagine social dei locali

 

  • COCKTAIL BAR
  • BERE BENE

scritto da:

Alice Burato

Un nome e un destino: vivere nel Paese delle Meraviglie. Amo la pasta alla carbonara, l'odore delle pagine dei libri mentre li sfoglio e giocare a tennis quando ho bisogno di staccare la spina. La mia attività preferita? Cercare nuovi ristoranti da provare.

IN QUESTO ARTICOLO
POTREBBE INTERESSARTI:

Il futuro della ristorazione a Identità Golose 2021

La nuova edizione (la 16a) di identità Golose si tiene da sabato 25 a lunedì 27 settembre.

LEGGI.
×