Stasera offro io: la Milano gourmet per tutte le tasche

Pubblicato il: 13 agosto 2019

Stasera offro io: la Milano gourmet per tutte le tasche

Gourmet ma senza svenarsi. Il menu non è di un’osteria ma neanche quello di un ristorante stellato. Possiamo definirlo gourmet contemporaneo, capace di proporre piatti tradizionali ma reinterpretati con un tocco di creatività e con un’attenzione particolare per l’impiattamento. Chic ma senza prendersi troppo sul serio. Facciamo un giro in quei ristoranti che sanno osare, senza diventare pretenziosi, con una carta che punta su materie prime di qualità, con proposte contemporanee e creative, ma anche gourmet. E senza spendere una fortuna, sennò il gioco mica vale la candela.

Per le tapas gourmet in Via Washington

All’Isola 56 il concetto di “gourmet per tutte le tasche” calza alla perfezione. Location elegante, con grande scelta a cena. La filosofia è quella della “Tasting House”, che punta a offrire la possibilità di assaggiare un menù degustazione personalizzato, come in un ristorante stellato, ma con proposte “ammorbidite”, alla portata di tutte le tasche. La specialità della casa sono le tapas gourmet: capasanta scottata con confettura di arance amare, gambero kataifi con miele al peperoncino e scaloppa di foie gras. Il ristorante nasce dall’evoluzione dell’Emporio Isola Cafè, il bar dell’outlet d’abbigliamento, gestito da anni dalla famiglia Borgia.
L’Isola 56 - Via Giorgio Washington 56, Milano - tel. 02.48100315

Per un bicchiere di vino in Porta Romana

Particolare Milano ha aperto da poco, siamo in via Tiraboschi 5, zona Porta Romana, e quindi ammetto candidamente che ho bevuto solo un calice di bollicine, ma devo ancora passare per cena. Qui l’accoppiata vino e buon cibo sta alla base dell’offerta. La cura per ogni particolare si ritrova nelle scelte di design ma anche in cucina. Invitante il giardino nascosto, perfetto per un aperitivo sui divanetti prima di sedersi a tavola. Elegante ma anche versatile, la carta privilegia abbinamenti di sapori mai banali, impreziositi dall’accostamento con il vino. Per chi non sa cosa scegliere, c’è il menu degustazione: 6 portate a mano libera dello chef.
Particolare Milano - Via Tiraboschi 5, Milano - tel. 02.47755016

Per una fiorentina in zona Bocconi

Carta da parati Fornasetti, legno e luci che creano l’atmosfera. Più che una Bisteccheria sembra un teatro: in scena va la carne, quella di Sapori Solari La Bisteccheria. Garantiscono i ragazzi di Sapori Solari che dopo la Salumeria Bistrot e il Cocktail Bar, aprono anche la Bisteccheria con una promessa, perfettamente mantenuta: carne di qualità italiana, da piccoli produttori. Intorno mattoni a vista, sopra travi in legno, pochi coperti e atmosfera intima. Gourmet qui significa carne alla griglia. Non serve altro.
Sapori Solari La Bisteccheria - Viale Bligny 42, Milano - tel. 02.36632712

Per una tartare di tonno in zona Vigentino

Tartare di tonno, gelato al basilico e zeste di limone, spaghetto “quadro” alle vongole e fiori su pesto di zucchina, crudo di ricciola, pesca noce, pepe rosa e semi di chia. Antipasto, primo e secondo, circa 50 euro. Poi, certo, dipende dal vino. Ecco cosa intendo per “gourmet per tutte le tasche”. Da 4Cento è sempre un piacere prenotare una cena romantica d’estate. Si mangia fuori, nell’immenso giardino, perfetto per fare finta di portarla in mezzo al verde in campagna, ma siamo ancora a Milano, in fondissimo a via Ripamonti. Per me è sempre una buona idea.
4Cento - Via Campazzino 14, Milano - tel. 02.89517771

Per la pizza gourmet in Centrale

Leggendo il titolo, magari ti aspetti che recensisca Lievità, Assaje, la Pizza Biscottata Gourmet o Garage Pizza & Co., giusto perché magari hai guardato la puntata di 4 Ristoranti di Alesandro Borghese. E invece no, il mio concetto di pizza gourmet è più vicino a quello che assaggio da Berberè. Tre ristoranti, mica quattro, a Milano: Isola, Navigli e il recente dietro la Stazione Centrale. Arredamento minimal, vagamente retrò, la pizza è preparata con lievito madre vivo, si possono scegliere tra tre impasti differenti. Arriva già tagliata in otto spicchi, un invito alla condivisione, non fare l’asociale! L’ultima volta ho scelto quella con speck del Trentino, gorgonzola naturale, miele d’acacia, noci e fiordilatte.
Berberè - Via Cappellini 18/A, Milano - tel. 02.38316849

Per la cucina pugliese reinterpretata in Porta Venezia

Prendi la tipica cucina pugliese che rende omaggio a sua maestà l’olio extravergine di oliva, aggiungici tecniche di cottura nuove e all’avanguardia, e siediti. Sì perché sei pronto per assaggiare un piatto da Olio - Cucina fresca. L’olio è quello dell’Antico Frantoio Muraglia, simbolo di alta eccellenza. Il menu è pensato da Angelo, il titolare, che insieme allo chef, Michele Cobuzzi, esalta le materie prime del territorio creando un sentiero di gusto molto personale. La cucina ha una una linea unica che si muove tra tradizione e contemporaneità, con un tocco gourmet.
OLIO Cucina Fresca - Piazzale Lavater 1, Milano - tel. 02.20520503​

Per un piatto di pesce in Cinque Giornate 

Polpo croccante con purè di patate o burrata e ricci di mare: da Saporimaestri ogni piatto è un tripudio di gusto. Al centro della proposta c’è la valorizzazione del Made in Italy, con una selezione di prodotti d’eccellenza italiana, con salumi e formaggi di denominazione controllata. La specialità della casa sono i piatti di pesce, come i paccheri con salsa di datterino, gambero rosso di Mazara del Vallo e granella di pistacchi di Bronte o tagliatelle al gamberone e Carpaccio di tartufo nero.
Sapori Maestri - Via Maestri Campionesi 4, Milano - tel. 02.21119615​

Per un piatto mediterraneo in Porta Romana 

Il Tiraboschi 6 è sempre una buona scelta. L’ambiente è elegante ma mantiene un piglio informale e le proposte della carta sono in grado di stupire il palato. In cucina c’è Gianluca Panigada, chef talentuoso che si è già messo in luce in tv, con Carlo Cracco, a Hell’s Kitchen. La base della cucina è mediterranea, condita con la giusta dose di creatività. Il risultato è un menu che cambia seguendo le stagioni. Tra i primi, il risotto con patata dolce, nocciole tostate, lardo, rosmarino e stracchino; deliziose le tartare di pesce. Il motto del ristorante è “Chiacchiere e vino con cucina”, per me si può riassumere tranquillamente con gourmet contemporaneo.
Tiraboschi 6 - Via Tiraboschi 6, Milano - tel. 02.87286590

Per l'ossobuco contemporaneo in Piola

La Trattoria Bertamè è una meta che scelgo sempre volentieri quando voglio mangiare qualcosa di buono, in un ambiente originale. La differenza qui la fa Lorenzo che propone una carta che non dimentica mai la qualità e senza correre il rischio di risultare banale. La tradizione è quella dell’ossobuco con riso alla zafferano; il contemporaneo sta negli impiattamenti equilibrati e nelle cotture disgiunte; il gourmet, infine, lo cogli in ogni boccone. D'estate si cena sotto al glicine.
Trattoria Bertamè - Via Lomonaco 13, Milano - tel. 02.26684156

Foto di copertina di Particolare Milano

  • TENDENZE FOODIES
  • SPENDO POCO E MANGIO BENE

scritto da:

Fabrizio Arnhold

Il trucco per un buon aperitivo o una cena perfetta? Scegliere il posto giusto. Vi racconterò i miei locali preferiti, ma sempre con spirito critico, senza mai dimenticare che a Milano c’è tutto quello di cui si ha bisogno. Basta saper scegliere.

IN QUESTO ARTICOLO
POTREBBE INTERESSARTI:

Cantine aperte a Natale 2019: tutti gli eventi regione per regione. Per veri winelovers, ma non solo

In programma mercatini, degustazioni, caccia al tesoro tra le botti... e molto altro.

LEGGI.
×