I ristoranti del centro storico di Firenze dove vanno a mangiare i fiorentini

Pubblicato il: 8 gennaio 2019

I ristoranti del centro storico di Firenze dove vanno a mangiare i fiorentini

Dalla trattoria tipica al ristorante con vista pazzesca

Firenze e turismo vanno a braccetto. La città e soprattutto il suo centro storico sono associati a ristoranti acchiappaturisti, che propongono fumo negli occhi e niente sostanza. Insomma è facile perdersi tra le varie proposte. Ecco, allora, dopo aver parlato delle autentiche trattorie di Firenze, i ristoranti frequentati dai fiorentini, che, diciamocelo, in centro ci capitano sempre poco; ecco quelli scelti non solo dai turisti, che voglio consigliarti:

Il ristorante del Poggi

All’interno della magica cornice del Piazzale Michelangelo, La Loggia nasce in un edificio storico progettato da Giuseppe Poggi che ha ospitato poeti e scrittori. Oggi è un ristorante con un menù fedele alla cucina Toscana, di stagione, che include anche i piatti di mare e che gode di una vista mozzafiato grazie alla sua terrazza panoramica.

Verso il futuro ma con uno sguardo al passato

La Trattoria I Fratellini è quel posto dove appena entri capisci cosa sia la “toscanità”. Tutto parla toscano: dagli arredi, con marmo di Carrara e legno di faggio, al menù in cui trionfano coccoli, pici, gnudi, salsiccia di cinta senese, polpette di lampredotto, trippa fritta, Fiorentina, fino ai vini. Del resto, il locale la sa lunga. Prima bottega e gastronimia, poi trattoria, è in piedi dal 1958, facendo infatti parte dell’Associazione dei locali storici. Attenzione particolare agli ingredienti, al 100% toscani, carne compresa, indubbio cavallo di battaglia. Nel frattempo pane e dolci sono fatti a mano ogni giorno. A fianco delle tradizioni, convive però una brillante spinta innovativa, merito dell'attuale giovane gestione, tra cui Lorenzo Dei (che, curiosità: è anche giocatore di calcio storico fiorentino). Di recente è stato ad esempio creato un nuovo menù degustazione in collaborazione con l'Erba del Chianti a base di canapa. Intrigante. 

La trattoria romantica

Nel centro storico, in via del Corso, è dal 1980 che Il Paiolo serve piatti della tradizione con pasta fatta in casa e una Bistecca alla Fiorentina cucinata sul carbone dolce che quasi si scioglie in bocca. L’atmosfera poi, è più che romantica: quadri antichi, oggetti in legno, paioli in rame appesi e candele accese sui tavoli.

Toshi tra Firenze e il Giappone

A pochi passi dal Duomo, hai la possibilità di scegliere tra due locali gemellati gestiti da un ragazzo giapponese, Toshi. Il primo è una trattoria tipica toscana, Accadì, il secondo un ristorante di sushi, Iyo Iyo. Entrambi sono amati dai toscani non solo per l'accoglienza e il clima familiare, ma anche per i sapori. Da Accadì puoi scegliere tra numerose ricette della tradizione: gnocchi, pasta fatta in casa, baccalà alla livornese, la Fiorentina. Degna di nota anche la carta dei vini.
A Iyo Iyo invece la cucina è quello tipica giapponese (niente pacchianate da all you can eat). Toshi infatti, pur innamoratosi di Firenze, non ha dimenticato le sue origini. Iyo Iyo è tanto apprezzato da essere praticamente sempre pieno, ma una volta che ne assaggi i piatti non ti penti di aver aspettato un po’. Per chi è di fretta, c’è anche la possibilità del take away.

La trattoria storica

Tra le trattorie non turistiche del centro storico di Firenze c'è senz'altro Sergio Gozzi, trattoria aperta solo a pranzo e gestita dalla stessa famiglia da più di cento anni in piazza San Lorenzo, dove i fiorentini vanno a mangiare i piatti della tradizione.

La trattoria degli antichi sapori

In fatto di trattorie storiche del centro storico frequentate da fiorentini, ma anche da celebrità, devo citare Coco Lezzone, non lontano da via De' Tornabuoni, che ha attraversato ben 2 secoli proponendo i grandi classici della cucina toscana, preparati come una volta, sui fuochi di una cucina economica a legna. Qui puoi ancora mangiare accomodandoti al tavolo insieme ad altri avventori e non viene servito il caffè.

L'istituzione

Non lontano si trova un'istituzione a Firenze, Il Latini, dove sono stata iniziata alla cucina toscana. Il servizio di questo Esercizio Storico Fiorentino del centro è informale e il menu è recitato a voce. Te lo consiglio per un'esperienza culinaria toscana a 360°, dove non manca mai un fiasco di vino rosso.

La trattoria in buca

Altre trattorie in centro dove i fiorentini amano andare, sono quelle "in buca", cantine sotterranee di palazzi storici dove puoi respirare la storia, tra cui Buca Poldo, letteralmente a due passi da piazza Signoria. Anche qui da padroni fanno i piatti della cucina tipica fiorentina, ma con il tocco personale dello chef.

La trattoria intima

Lontana dai circuiti turistici, seppure in pieno centro, anche Calandrino, trattoria vicino piazza San Marco, a conduzione familiare e dall'ambiente intimo e curato, dove puoi fermarti per mangiare piatti tipici toscani e della tradizione mediterranea. La trattoria è aperta a pranzo e a cena.

Il ristorante alla terza

Un ristorante che ha riscosso talmente successo tra fiorentini, da aprire ben 3 locali, è Tuscani 3, in zona piazza Signoria, specializzato nella bistecca alla Fiorentina. Apprezzabile l'attenzione all'ambiente e alla solidarietà, grazie alle varie iniziative a cui aderisce.

La fiaschetteria a prezzi contenuti

A pochi passi dal Duomo, Nuvoli è una delle più antiche fiaschetterie fiorentine del centro, dove passare per un bicchiere di vino e un crostino o un panino al latte con la crema di tartufo o accomodarti al piano inferiore per mangiare piatti casalighi toscani. I prezzi sono davvero contenuti.

L'osteria in Oltrarno

I fiorentini bazzicano l'Oltrarno, si sa. Per questo tra i ristoranti non turistici di Firenze del centro non posso non citare I' Brindellone, a San Frediano, osteria il cui nome è un omaggio al carro che ogni anno, a Pasqua, viene condotto da una coppia di buoi fino al Duomo, e da cui parte la colombina. Anche in questo caso la carne alla griglia è protagonista della tavola.

L'antica fiaschetteria 

Sempre in zona San Frediano si trova All'Antico Ristoro Dì Cambi, antica fiaschetteria aperta da due fratelli e ora gestita da due cugini, dove puoi assaporare i piatti fiorentini più tipici, tra cui non mancano le zuppe, frattaglie e la bistecca alla Fiorentina.

Foto di copertina di La Loggia, da Facebook.

E se vuoi conoscere le nuove tendenze in fatto di ristoranti a Firenze, non perdere l'articolo sui bistrot più originali di Firenze.
Per rimanere aggiornato sui migliori ristoranti della città, iscriviti alla newsletter

  • RISTORANTI E PIATTI TIPICI
  • EAT&DRINK

scritto da:

Maddalena De Donato

Lucana di nascita e fiorentina di adozione, ho scoperto in Toscana i veri piaceri della vita: mangiare bene, bere ancora meglio, viaggiare, condividere, ma soprattutto scrivere. L'unica arma che tollero è il cavatappi e scoprire nuovi locali è una dipendenza da cui non riesco ad uscire. Non a caso il mio blog si chiama Mad Tasting.

POTREBBE INTERESSARTI:

Vin brulé, brezel e frittelle di mele come non ci fosse un domani: i mercatini di Natale più belli (e famosi) d'Europa

Quello che entusiasma di più dei mercatini di Natale è il cibo, che siate in mood natalizio o di umore nero, poco importa.

LEGGI.
×