Se non ti lecchi le dita, sushi solo a metà! La top 5 dei sushi mestrini

Pubblicato il: 17 aprile 2019

Se non ti lecchi le dita, sushi solo a metà! La top 5 dei sushi mestrini

Lo hanno dato per spacciato molti anni fa. Dicevano fosse una moda gastronomica come i tortellini panna e prosciutto, la rucola dappertutto (anche tra i denti), i cupackake e i macaron. Ma il sushi è molto di più, lo si potrebbe definire uno stile di vita, una way of life: mangiare sano, leggero e goloso ma soprattutto social. Bacchetta di qua e bacchetta di là, si finisce a considerare la cena sushi come l'appuntamento di rito tra amiche, amici, amanti. Abbiamo stilato la top five del sushi di Mestre da remixare come piace a te!

5°: minusolo in Calle del Sale

Piccino, raccolto e semi-segreto, Yuxi è sempre molto frequentato per la formula all you can eat a pranzo e a cena, ma anche per il servizio da asporto (la soluzione ideale per quando non resta nemmeno un tavolino). Bella la location, in Calle del Sale, proprio dietro Piazza Ferretto, con affaccio sulla zona pedonale. 

4°: grande classico super comodo

Vicinissimo a Piazzale Cialdini, dove si incontrano quasi tutte le linee del trasporto pubblico mestrino, Nami Zhao serve sushi e piatti di cucina giapponese ormai da molto tempo. Anche qui, formula all you can eat e la certezza di trovare il locale aperto anche nei giorni prefestivi, post-festivi etc etc. Io ci ho pranzato il primo dell'anno, un paio d'anni fa.

3°: minimal in pieno centro

I-Sushi in Piazzale Donatori di Sangue è il salvataggio perfetto per il dopo aperitivo in Corte Legrenzi. Piccolo ma ma non troppo, raffinato ma non ingessato, piace a chi non vuole ingozzarsi di sushi ma ricerca un momento di tranquillità per gustare le delicate creazioni di cucina giapponese a base di riso, pesce crudo, alghe e verdure. 

2°: ultimo arrivato con privé

Per il mio pranzo di coppia a Santo Stefano (sì, mangio sushi sotto le festività per evitare le abbuffate con i parenti) ho provato Akai perché aveva appena aperto in Viale Ancona. Mi è piaciuto tutto, soprattutto il sushi con l'avocado e l'insalatina di alghe e sesamo. Unico rammarico: non aver prenotato il piccolo privé dove mangiare alla giapponese, seduti a terra. 

1°: gestione famigliare e qualità

Non il solito all you can eat. Perché la gestione di Saikesushi è famigliare e, cosa rara quando si esce a mangiare sushi, ci si sente come a casa. La vera chicca del ristorante in fatto di sushi sono i gli hosomaki serviti fritti e i tiger roll con gambero fritto e Philadelphia avvolti in salmone e avocado. Come nei cartoni animati giapponesi!

Per restare sempre aggiornato, iscriviti alla newsletter gratuita di 2night!
Immagine di copertina dalla Pexels

  • RISTORANTI E CIBI ETNICI
  • CENA

scritto da:

Martina Tallon

Amo mangiare ma sono sempre a dieta, non riesco mai a stare ferma anche se alla guida sono un pericolo, adoro andare per locali però sono un po' tirchia. Le contraddizioni sono il mio pane quotidiano: mai prendersi troppo sul serio.

IN QUESTO ARTICOLO
  • Saikesushi

    Via Forte Marghera 77, Venezia (VE)

  • Yuxi

    Calle Del Sale 52, Venezia (VE)

  • I-Sushi

    Piazzale Donatori Di Sangue 1, Venezia (VE)

  • Akai

    Viale Ancona 21, Venezia (VE)

  • Nami Zhao

    Viale 27 Ottobre 45, Venezia (VE)

POTREBBE INTERESSARTI:

​Whisky bar da conoscere. Perché lo stereotipo whisky, uomo di mezza età (e da bere liscio) è roba vecchia

E' prepotentemente di moda bere vintage, ovvero, cocktail a base di whisky dietro al bancone di speakeasy dal fascino indiscusso.

LEGGI.
×